In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Uno studio rivela come i possessori di tablet siano avidi consumatori di contenuti a pagamento



Siete fanatici di apps e ne acquistate numerose e molte di queste a pagamento? Bene questo articolo parla anche di voi! Vediamo di cosa si tratta…

gli utenti di tablet divorano contenuti a pagamento

Siete tra quelli che stanno acquistando una serie di fantastiche applicazioni per i vostri iPad? Allora siete anche voi la riprova di uno studio sulle abitudini dei possessori di tablet. Questo studio, commissionato dalla Nielsen analizza la tendenza con cui i possessori di iDevices targati Apple, Amazon Kindle e Android riempiano i propri tablet con contenuti a pagamento.

Questi utenti, secondo lo studio, divorano letteralmente contenuti quali giornali e riviste, andando a ridefinire completamente gli standard  sull’accesso e la fruizione dei media. Secondo quanto riportato da Jonathan Carson (responsabile del settore Digital Business della Nielsen) in un’intervista realizzata dai ragazzi di Mashable:

Jonthan Carson della Nielsen

Un tempo pensare di vendere contenuti subscription-based a una clientela di tipo mobile era impensabile, questo perché mentre la televisione si basa ormai da tempo su abbonamenti e pubblicità, il mondo della Rete era basato su contenuti prevalentemente gratuiti.

Secondo il rapporto sul lavoro realizzato dalla Nielsen, siamo in presenza di una tendenza globale che porta all’utilizzo delle carte di credito prepagate per l’acquisto di contenuti multimediali. L’interesse degli utenti verso questi contenuti è focalizzato principalmente su: musica, libri, film, riviste, radio streaming e approfondimenti riguardo a news e sport; questa graduatoria è stata realizzata grazie all’ausilio di volontari presi tra i possessori di Tablet di Italia, Germania, Gran Bretagna e USA.

social media

Tra gli elementi che sono degni di interesse, possiamo notare come per gli americani sembra essere più spontaneo investire in contenuti multimediali mentre per noi italiani sia di primario interesse l’acquisto di contenuti legati a Stampa e Notizie: il perché? Beh, secondo Carson sarebbe merito di un insieme determinato da più fattori, da un lato la grande disponibilità che c’è negli USA di servizi di notizie gratuiti, dall’altro lato la disponibilità e la diversificazione dei contenuti multimediali negli altri Paesi e in particolar modo è dovuto alla tradizionale riluttanza con cui le società di informazione hanno finora approcciato verso il mondo degli abbonamenti e dei contenuti a sottoscrizione.

Naturalmente siamo tutti in grado di comprendere come questo trend sia destinato a mutare. Sempre secondo Carson :

Questo rappresenta una importante lezione per la strategia di divulgazione dei contenuti e per la ridefinizione dei modelli economici delle compagnie che forniscono media. Per le aziende sta venendo fuori la necessità di trovare una posizione di sostanziale equilibrio tra abbonamenti, acquisti per singoli contenuti e un modello che supporti l’inserimento di Ads. Sarà fondamentale per loro, trovare questa soluzione.

Il responsabile della Nielsen, durante l’intervista, suggerisce poi che le aziende che si occupano di media debbano iniziare una vera e propria sperimentazione su come possano interagire coi dispositivi del futuro.

Per gli americani c’è una grande potenzialità nell’utilizzo di contenuti relativi a notizie sui tablet, si divertono a usufruire delle notizie attraverso questi dispositivi e le aziende non hanno ancora relegato il loro utilizzo a contenuti in abbonamento o transazioni monetarie per l’acquisto di singoli contenuti.

Secondo la Nielsen quindi, la vera svolta è legata alla monetizzazione dei contenuti. Guardando il mondo con particolare attenzione sul modo in cui gli utenti adattano i propri interessi all’utilizzo dei nuovi dispositivi smart, l’azienda ritiene che si verifichino cambiamenti significativi indicativamente ogni due mesi.

gli italiani prediligono gli abbonamenti a contenuti di informazione, ad esempio la rivista Popular Science+

Ci sono poi altri elementi interessanti che emergono dalla relazione della Nielsen.

Secondo questo studio infatti, le donne sormontano decisamente gli uomini in tema di fruizione di tv e contenuti video, nel blogging e nell’uso di smartphones, sono gli uomini a detenere il primato per l’utilizzo dei tablet, in particolare nella fascia di età che va da 18 a 35 anni. Inoltre sembra che solo il 30% di noi utilizzi i nostri tablet in mobilità, mentre tutti gli altri ne fanno un uso prevalentemente casalingo.

oltre il 60% dei possessori di tablet, ne fanno un uso prettamente domestico.

Cosa ne pensate di questi dati? Siete disposti a sottoscrivere abbonamenti per la fruizione di contenuti multimediali? Secondo voi quali sono i punti di forza nell’avere a disposizione i contenuti sui nostri iPad e quali sono i lati negativi? Fateci sapere cosa ne pensate!

 

Via | Mashable

743 Visite


1 Commento

  1. Articolo interessante! A mio avviso la soluzione dell’abbonamento e’ un’ottima strategia in grado di aumentare il numero degli utenti e relativo usage..certamente Aziende e Content Providers dovranno garantire contenuti di qualita’ ed a quel punto la proposta del All You Can Eat sara’ davvero la piu’ cercata..

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice