In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Un milione di lavoratori, 90 milioni di iPhone, 17 suicidi. | Approfondimenti



La copertina del prossimo numero della famosa rivista tecnologica porta nuovamente alla ribalta i problemi della Foxconn e i ripetuti suicidi all’interno dell’azienda. La domanda che Wired pone è: Dovremmo prenderci cura della faccenda?

Da qualche istante la famosa rivista Wired ha rilasciato la copertina del suo prossimo numero: una foto dello stabilimento Foxconn e poche parole, ma di grande impatto : “1 milione di lavoratori. 90 milioni di iPhone. 17 suicidi. Qui è da dove provengono i vostri dispositivi. Dovrebbe interessarvi?”

Un chiaro riferimento alle note vicissitudini della Foxconn e alle presunte responsabilità della Apple. Ma anche, probabilmente, una pubblica denuncia per mettere ancor di più in risalto la faccenda e per far riflettere tutti i fan della mela, e non solo.

L’uscita di questo articolo calza proprio a pennello, infatti ieri durante una lezione universitaria di Corporate Social Responsability il mio professore  aveva proprio portato l’esempio della Apple e della Foxconn.

L’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche nelle attività aziendali e nei rapporti con gli stakeholder” è questa la definizione che troverete in diversi manuali, del concetto di CSR. Tuttavia in questa sede non voglio annoiarvi con nozioni e concetti di alcun tipo. Ognuno è libero di approfondire l’argomento per fatti suoi e probabilmente c’è chi semplicemente dopo aver iniziato a leggere l’articolo, deciderà di lasciarlo per cercare una nuova applicazione da scaricare per il suo iPhone o iPad.

Ma d’altra parte, secondo me, è proprio questo il concetto di fondo di questa vicenda, almeno dalla parte di noi consumatori. Quando acquistiamo un prodotto, qualunque esso sia, lo facciamo perchè spinti da un ragionamento di fondo o perchè l’esigenza e il bisogno di averlo ci portano semplicemente ad acquistarlo.

C’è chi compra l’iPhone perchè vuole stare al passo coi tempi, chi lo compra perchè è cool. C’è chi compra l’iPad perchè realmente ne sente il bisogno per il proprio lavoro o studio e chi invece lo acquista solo perchè è un altro prodotto Apple. Cosi come ci sono persone che non acquistano prodotti Apple perchè troppo costosi, inutili, difficili da usare, sconosciuti e non supportati dalla maggior parte dei programmi. Allo stesso modo prima e dopo questa vicenda c’erano, ci sono e ci saranno persone che non acquisteranno dispositivi prodotti da Cupertino, perchè contrari allo sfruttamento e alle condizioni disumane alle quali i lavoratori della Foxconn devono sottostare. E’ una scelta che ognuno compie in piena libertà.

Tuttavia la copertina di Wired, almeno seconda la mia interpretazione, sembra voler richiamare tutti noi consumatori all’attenzione. Quasi a volerci far sentire in colpa.

Perchè se stamattina sto scrivendo un articolo con il mio iPad, devo sentirmi in colpa sapendo che è stato realizzato in uno stabilimento con le note vicissitudini? Qual’è il confine oltre il quale le responsabilità Apple finiscono e quelle di Foxconn iniziano? Ma soprattutto nella mie mente, da quando il professore ha fatto l’esempio Apple, ho un pensiero fisso: Siamo sicuri che questa storia interessi realmente la gente, i giornalisti e l’opinione pubblica in generale, e non sia invece soltanto un modo di attaccare la Apple?

573 Visite


13 Commenti

  1. Sono d’accordo con il cercare di fare qualcosa, ma non con il demonizzare Apple per questo. È il sistema capitalistico che funziona cosi, ed è questo che va cambiato. Le singole aziende per rimanere competitive devono sottostare a queste dinamiche.

  2. cari ragazzi, non è solo apple….
    qualsiasi cosa compro probabilmente c’è qualche povero cristo cinese che ci muore dietro….
    hanno portato tutto in cina o paesi dove le garanzie lavorative sono minime se non nulle.

  3. 17 suicidi su 1 milione sono molti meno che in italia (3000 su 70 milioni solo nel 2008)

    Magari nell’articolo vuol parlare proprio di questo…

  4. In italia 56 suicidi ogni milione di abitanti

  5. Bisogna confrontare il tasso di suicidi rispetto alla percentuale media di suicidi della popolazione, se questo rientra nel tasso medio stiamo parlando del nulla.

  6. Invece credo che dovrebbe interessarci. Perché noi non siamo solo consumatori, siamo anche lavoratori. E se non avvertiamo il problema solo perché – per ora – è dall’altra parte del mondo, non è detto che questo non si avvicini sempre di più a noi.
    In quel caso, chi ora risponde per alzata di spalle spero abbia la decenza di rispondere alla stessa maniera quando e se il problema lo toccherà di persona, altroché scendere in piazza per reclamare diritti.

  7. E bisogna ricordarsi che per ogni suicidio ci sono almeno 10000 persone con gravi problemi

  8. Interessarci sicuramente si, perché parliamo di persone che si suicidano.
    Però sono anni che in Cina è cosi, la maggior parte delle cose viene assemblata o prodotta li, perché svegliarsi ora?

  9. Produzione di milioni di paia di jeans, di t-shirt, di giocattoli, di qualunque cosa…..questa è l’attività principale dei cinesi, è così da sempre, ho girato in Cina per sette anni, in ogni singola città c’è una piccola FoxConn che ogni anno produce ricchezza (per altri) e miete vittime….
    Purtroppo però oggi il nome sulla bocca di tutti è APPLE, questo demonio della tecnologia che tanto piace e con il quale ci si riempie per bene la bocca, quindi cavalchiamo l’onda per poter scrivere un pò….anche se alla fine i poveri suicidi sono solo lo sfondo che serve ad illustrare un magazine con foto d’effetto, piccole comparse insignificanti che servono alla causa…
    Date un’occhiata in giro, vedrete che di cinesi ce ne sono ovunque, non necessariamente con la pelle gialla o gli occhi a mandorla….basta voler GUARDARE e non semplicemente accontentarsi di VEDERE quello che interessa o che rende lo scoop più eclatante….

    • A voler GUARDARE….sarei curioso di andare negli uffici di chi scrive questi magazine…di sicuro ci sarà qualche giovane laureato che fa uno stage non retribuito o sottopagato! 😉

  10. I dati semi-ufficiali cinesi, riportati su Wikipedia, parlano di 6.6 suicidi ogni 100000 abitanti.
    Alla Foxconn questo dato SCENDE a 1.7 ogni 100000 lavoratori (circa un quarto!).
    Non so se e’ possibile dedurne che lavorare alla Foxconn e’ molto meglio che lavorare altrove in Cina, ma di sicuro non e’ un dato preoccupante (per chi ha una coscienza sociale, intendo).

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice