In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

The Daily: un vero e proprio flop per Murdoch?



Era considerato la vera sfida ai giornali di carta, l’ultima minaccia al giornalismo vecchio stampo, ma a giudicare dalle ultime stime, il quotidiano Daily, il primo giornale concepito solo per iPad e fermamente voluto dal magnate australiano Rupert Murdoch si starebbe rivelando un vero e proprio flop.

Metà tabloid e metà settimanale, molto colorato, con foto e filmati, il “Daily” non ha fatto breccia. I conti, infatti, a questo punto non tornerebbero. Con 30 milioni di dollari di costi di sviluppo, mezzo milione a settimana di costi operativi, la vita della testata rischia di essere davvero difficile. A queste condizioni, non sarebbero più sufficienti quei 99 centesimi alla settimana (o 40 dollari all’anno) che arrivano dai lettori, considerato anche che il 30% del denaro di chi effettua il pagamento da App Store resta nelle tasche dell’azienda di Steve Jobs.

La prestigiosa Università di Harvard, analizzando l’attività su Twitter, è riuscita a determinare che l’interesse nel The Daily è in netto declino.

Per poter solo pareggiare entrate e uscite ci vorrebbero 750.000 sottoscrizioni settimanali, una chimera a giudicare dai primi due mesi di bilancio. Il Daily non ha conquistato quella fascia di lettori alfabetizzati tecnologicamente e interessati alla lettura intensiva di notizie, che sarebbero stati il suo target originale.

Pare inoltre che tre giornalisti abbiano già lasciato il giornale per seguire offerte migliori e c’è chi sospetta che la fuga continuerà.

Via

1,315 Visite


16 Commenti

  1. Beh sarebbe stato un buon inizio per il giornalismo digitale ma interattivo. In realtà tutti quei ritardi secondo me gli hanno anche fatto un po’ perdere di credibilità!

  2. ci credo fino a quando propongono versioni in pdf (vedi tutti i giornali italiani su ipad) e come interattività intendono un video allora se li possono tenere, non hanno capito che serve un modo veramente interattivo , un giornale dove si possono commentare le notizie e scambiarsi opinioni con altre persone, notizie realmente interattive ecc

    • Ti do ragione, ho comprato una copia di Wired su ipad pensando di trovare qualcosa di innovativo invece ho un semplice pdf con immagini neanche in alta risoluzione.
      Oltre al danno la beffa perché se voglio qualcosa di più interattivo c’è un tasto che mi porta sul loro sito (troppo lento dall’applicazione, faccio prima ad andarci da safari). Che senso ha? L’unica cosa che si può fare è condividere un articolo su facebook, capirai.

  3. ma voi lo avete usato un pò questo daily? io conosco l’inglese, l’ho letto tre quattro volte e onestamente mi sembra una palla mostruosa.

  4. le ragioni di un flop sono sempre tante

    spero che questo faccia rivedere ad apple la politica del 30% che non è sostenibile e che rappresenta una minaccia immensa per lo sviluppo dell’editoria digitale

    non so se avete provato nova24 del sole, quella si che è uno spettacolo senza pari

  5. Premetto che io non l’ho mai letto, ma credo che il problema sia come sempre nei contenuti. Poi ovviamente viene anche il discorso sull’innovazione tecnologica e lo sfruttamento delle caratteristiche dell’Ipad, ma a mio giudizio è un problema secondario (almeno in questa fase pionieristica). La realtà è che la concorrenza non sta a guardare e se perdi sul piano della comunicazione e dell’interesse, ovvio che il lettore dopo il primo momento di curiosità si rivolge altrove.

  6. L’idea è molto interessante ma quando si parla di giornali le persone sono sempre restìe a cambiare la propria fonte di informazioni, magari dopo anni ed anni di lettura dello stesso quotidiano (anche generazioni volendo). Il problema di fondo secondo me è proprio che The Daily non si chiama The New York Times e i giornalisti non sono quelli conosciuti (di questo non posso ovviamente esserne certo).
    Per quanto mi riguarda questo quotidiano interattivo mi ha sempre dati l’impressione di essere una divertente fonte di informazioni ma non LA fonte di informazioni, o meglio non una fonte di informazioni fresca, affidabile e genuina. Non so come spiegarmi, come se i giornalisti che ci lavorano scrivono gli articoli ma non hanno fatto loro la parte del giornalismo sul campo. Questo probabilmente è solo una mia impressione ma è sempre stato ciò che non mi ha mai convinto del The Daily.

  7. Lo leggerei se fosse disponibile in europa

  8. Bò io l ho provato ma sinceramente mi sembra na palla assurda, son giusto belli gli effetti grafici, ma gli articoli…
    Non si possono neanche paragonare con Time,Fortune,Forbes, WLJ, NYT e simili…
    Poi non so a voi ma a me piace troppo tenere in mano carta mentte leggo..
    Penso proprio che perfino il time non mi ritroverei mai a leggerlo su iPad, non ci fosse in versione di carta.

  9. La ragione principale è che è confinato al solo suolo USA.
    Secondo me se lo distribuissero ovunque potrebbero salvarsi.

    • La distribuzione internazionale comporterebbe un ulteriore investimento non di poco conto. Il fatto di averlo distribuito solo negli USA fa capire che si è trattato di una sorta di esperimento, se non va bene lì la vedo difficile che continuino ad investirci fior fior di milioni per espandere il quotidiano nel resto del mondo.

  10. ma c’è della pubblicità all’interno?
    potrebbero renderlo gratuito e pagarsi con quella.

  11. Ora lancio una provocazione… Ma quanti di voi riescono a leggere quando c’è molta interattività? Secondo me l’errore è quello. Io ho scaricato centinaia di prodotti molto innovativi dedicati alla lettura, es. Alice, Pinocchio, anche Max, Project, WIRED americano e the Daily, ma dopo un primo ohhhh, non li ho più riaperti perchè troppo complicati e non mi invogliavano a leggere. La lettura è una cosa diversa dalla multimedialità. Invece ho trovato interessanti progetti come Pulse, Flipboard che sono utility che usano quello che noi già siamo abituati a vedere come interattivo come i feed rss o i social networks…
    Per fare un buon prodotto editoriale non bisogna per forza strabiliare ma bisogna usare tutto con molta cura e con attenzione.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice