In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Test della velocità di sincronizzazione iOS 5: vale la pena sincronizzare via Wi-Fi?



Una delle nuove caratteristiche più interessanti presenti nell’iOS 5 è la liberazione dal cavo di sincronizzazione. Adesso, potete sincronizzare musica, film ed applicazioni tutto in Wi-Fi. Questa “manovra”, però, risulta essere un po’ più lenta della sincronizzazione via USB.

Mentre sincronizzare il vostro ultimo album, film oppure applicazioni via USB è maledettamente veloce, c’è qualcosa da dire in merito al vantaggio della sincronizzazione wireless. Da qualsiasi punto della casa, vi sarà sufficiente premere un pulsante sul vostro iPad, iPhone oppure iPod touch per inviarli tutti al vostro dispositivo, senza nemmeno dovervi alzare dalla vostra sedia. L’unico problema è la velocità. Il Wi-Fi notoriamente è più lento rispetto alle connessioni cablate, ma abbiamo deciso di vedere di quanto risulta essere più lento, per la musica, i filmati e le applicazioni, per capire se valeva la pena aspettare. Ecco cosa abbiamo trovato.

Come abbiamo testato

Abbiamo eseguito i test su un desktop con sistema operativo Windows, utilizzando una connessione Wireless G con un iPod touch di quarta generazione. Abbiamo svolto tre prove per ciascun tipo di dato sincronizzato: un test per la musica nel quale abbiamo sincronizzato quattro album di musica, una prova per la musica e i film in cui abbiamo sincronizzato quei quattro album ed un film scaricato dall’iTunes Store ed un test per le applicazioni in cui abbiamo sincronizzato 7 applicazioni dall’App Store. Abbiamo preso il tempo dall’attivazione del pulsante per la sincronizzazione fino al momento che è riapparso il logo Apple nella barra di riproduzione di iTunes, ovvero quando la sincronizzazione è terminata.

I risultati: la sincronizzazione Wi-Fi è più lenta, ma rimane utilizzabile per la musica e le applicazioni

Musica: per sincronizzare quattro album ci sono voluti unicamente circa 28 secondi tramite USB, che si è incrementato a circa 6 minuti e mezzo con il Wi-Fi. Questa è una differenza molto grande, 14 volte più lenta, ma 6 minuti e mezzo non sono ancora un periodo di tempo troppo lungo. E se avete meno di quattro album da sincronizzare, diventa ancora meno evidente.

Musica ed un film: sincronizzare quattro album e due ore e mezza di film via USB ha impiegato significativamente più tempo rispetto ad una semplice sincronizzazione dei brani, ma ancora non così tanto da annoiarsi mentre era in esecuzione. La rispettiva sincronizzazione via Wi-Fi, però, è stata assolutamente dolorosa: ci sono voluti più di 20 minuti per sincronizzare. Suppongo che si possa sincronizzare un film o due tramite Wi-Fi, ma preparatevi poiché tutto ciò richiederà molto tempo.

Applicazioni: le applicazioni, nel complesso, sono una bestia completamente diversa. Per sincronizzare 7 applicazioni via USB impiegherete poco più di un minuto, che non è male, ma è stato sorprendentemente lungo considerando che ogni applicazione pesava unicamente 10-20MB. Per sincronizzare via Wi-Fi c’è voluto il doppio del tempo, poco più di 2 minuti. Sembra che gran parte della sincronizzazione delle applicazioni è dovuto probabilmente allo spacchettamento e all’installazione, che avvengono su iOS, e non hanno nulla a che fare con la velocità di connessione. Come tale, sincronizzare applicazioni via Wi-Fi mostra una differenza molto più piccola rispetto all’USB di quanto non faccia la sincronizzazione dei file multimediali su Wi-Fi.

Tutti: per sincronizzare quattro album, un film e 7 applicazioni c’è voluto molto più tempo di quanto vi sareste aspettati su ciascuno. Sommate i valori degli altri test ed è più o meno identico tentare di sincronizzarli tutti in un colpo solo, che, tra l’altro, probabilmente non consigliamo di farlo tramite Wi-Fi se non avete nessun altro posto dove andare.

Altre cose da considerare

Mentre la musica e i film impiegano 13 volte più a lungo su Wi-Fi che via USB, è ancora una quantità di tempo relativamente breve: 6 minuti e mezzo per 4 album non è male. Se non avete fretta di dover precipitarvi fuori dalla porta, vale certamente la pena per il fattore di ‘non doversi alzare dalla vostra sedia‘ e, se state unicamente sincronizzando uno o due album, sarà ancora più veloce. Tale beneficio cresce con qualcosa come l’iPad, che è più difficile da mantenere collegato proprio davanti al computer tutto il tempo, invece di trovarlo e portarlo al computer per tutto il tempo, potrete semplicemente premere il pulsante di sincronizzazione su entrambi i dispositivi e lasciarli per andare in città.

L’altra cosa impressionante della sincronizzazione Wi-Fi è che si può ancora utilizzare il dispositivo mentre si esegue la sincronizzazione, che è impressionante. Se si vuole stare in una stanza ed ascoltare la musica sul vostro iPod, oppure consultare Instapaper sull’iPad, non avrete bisogno di sacrificare nessun minuto di quel tempo futile con cavi di sincronizzazione, vi basterà attivare il pulsante della sincronizzazione e continuare a fare quello che stavate facendo. Una piccola icona della sincronizzazione verrà anche visualizzata nella barra dei menu mentre sincronizza, per scomparire ad operazione conclusa.

Nel complesso, la sincronizzazione Wi-Fi è in gran parte quello che ci aspettavamo, una versione più lenta della sincronizzazione USB. Tuttavia, se state sincronizzando una piccola quantità di file multimediali, non noterete una differenza enorme, e se sincronizzate delle applicazioni, non c’è quasi alcun motivo per collegare il dispositivo. Tenete anche a mente che stavamo utilizzando una rete wireless G, e se voi utilizzate una rete wireless più recente con standard N, è possibile che noterete un trasferimento Wi-Fi molto più veloce. E con la possibilità di continuare ad utilizzare il vostro dispositivo mentre eseguite la sincronizzazione, sarà molto comodo avere a portata di mano la sincronizzazione Wi-Fi.

Via | GIZMODO

2,177 Visite


29 Commenti

  1. Ma va considerata anche la connessione ad Internet e la posizione dell’ADSL. Per avere un dato veritiero riguardante l’Italia andrebbe utilizzata una connessione 7Mb con il router posizionato nella stessa stanza in cui si trovano il computer e l’iPhone.
    Per il massimo il computer dovrebbe essere connesso tramite LAN

    • Ma che centra la connessione??????
      La sincronizzazione avviene in rete locale! Mica passa per internet

    • … guarda che in WiFi sincronizzi con quello che già sta in iTunes!

      tanto che puoi farlo anche senza essere connesso a Internet 😉

      • Questo è vero, ma gli ADSL con più banda permettono di far passare una mole maggiore di dati. Lo sa la mia PS3 che nonostante sia connessa via LAN (come anche il computer) va lenta nello streaming.

    • Cosa centra la connessione internet con la sincro itunes-iphone???
      Se mai la velocità de router che ha scritto bene nell’articolo che fa parte delle specifiche G. E anche tale specifica, in una casa normale, non ha cali di prestazioni a meno che non ci sia un forno microonde acceso o non si viva in un casolare.

    • Non c’entra nulla internet. Non ho voglia di spiegarti, studia che cosa è una rete LAN e cosa è una WAN.

  2. ai tempi del primo iPhone la lamentela più diffusa era che “tocca usare il cavetto”. io ho sempre pensato che sincronizzare 8GB via WiFi… manco morto: figuriamoci oggi che ne ho 25 di sola musica (e tra poco 40 o 50)! :-/

  3. Ciao ragazzi, per favore vorrei sapere quando sarà possibile scaricare la musica su più device in ambienti esterni da casa, feature tanto sbandierata sul sito Apple! Grazie

    • Devi aspettare che inaugurino iTunes Match e pagare la somma annuale

      • certo che ne spari di cavolate eh! non si paga niente!!! paghi solo se vuoi più di 5 gb per documenti e foto! la musica è gratis!!!!!

  4. Sarà anche più lento ma la semplicità di arrivare in ufficio, accendere il pc e senza collegare niente sincronizzare iphone senza toglierlo di tasca e ipad senza toglierlo dalla borsina è imparagonabile.

    • … stai sognando: devono essere collegati all’alimentatore! :-/

      infatti dopo aver letto questo “dettaglio”, già con tutti i dubbi che avevo sulla lentezza… ho deciso di continuare beato col cavetto

      • mica è detto….A me l’ipad si sincronizza automaticamente via wi-fi,senza che sia attaccato ad una presa elettrica.
        Tanto per farla breve,quando torno a casa e accendo il macbook pro,itunes mi fa vedere l’ipad che si sta sincronizzando,anche se quest’ultimo è ancora nello zaino.

      • veramente non è necessario che il dispositivo sia collegato all’alimentatore,si può sincronizzare anche senza cavi..

      • No non sta sognando, prima di ripondere alle persone dovresti provare le cose. Basta aprire iTunes e premere sincronizza. Funziona tutto perfettamente senza alimentazione. Quel requisito serve solo per la sincronizzazione automatica.

        Inoltre non lamentiamoci troppo, l’ipad e l’iphone4 supporano lo standard N, usiamolo! A quella velocità non si soffre per niente la mancanza del cavo

      • … ok, ok, calma: avevo soltanto letto le novità, e relative istruzioni, mentre aggiornavo iOS e no: non ho mai provato!

        in ogni caso insisto: se devo a) sbloccare l’iPhone/iPad b) aprire settings e cercare sincronizza c) cliccare sincronizza adesso… faccio prima ad attacccare il cavo e basta (non occorre fare altro!) 😉

      • ehm…a dire il vero io non devo fare tutti quei passaggi,me lo fa automaticamente

      • @lorenzo: e così torniamo alla mia prima obiezione: automaticamente sincronizza solo se è collegato all’alimentatore (e iTunes è aperto) :-p

      • puoi farlo anche da iTunes. lo apri -> sincronizza.
        se l’ipad ha il wifi acceso, lo trova da solo.

      • se attacchi il cavo fai prima a sincronizzare ma non puoi usare ipad mentre sincronizzi. dettaglio non da poco

    • basta settare itunes e viene visto automaticamente senza problemi.Poi,come segnalato da qualcuno,per sincronizzare si usa il tasto su itunes

  5. Che router wi-fi avete usato per la sincronizzazione, perché fa molta differenza.

    • molta non direi, l’unica differenza è se è una rete G o N. Se proprio vuoi fare una differenza tra router la puoi fare sull’affidabilità di avere sempre la connessione LAN al massimo senza interferenze interne (ma questa è un’altra stori). Quando si passano i dati via Lan il router non fa’ routing ma funziona come un Hub o switch. puoi anche navigare nel frattempo che gli leva veramente poco.

      • Anche tra router n ci sono molte differenze tra i vari modelli. Quelli dual band 600 (tipo airport extreme) sono decisamente più veloci ed hanno miglior copertura. Provato personalmente: con il mio nuovo router 600 anche i trasferimenti di files trammite wifi (goodreader) sono enormemente più veloci e soprattutto non c’è differenza tra i vari punti della casa, rispetto a quello n150 che avevo prima che andava a singhiozzo in certe stanze, forse per problemi di interferenze. Comunque è ovvio che via wifi non si andrà mai veloce come tramite USB, che scoperta…

  6. ma di cosa volgiamo parlare se c’è ancora chi non legge e capisce la differenza tra sincronizzazione wifi e quella automatica che richiede il cavo…con quale logica mettono il sincro wifi che richiede il cavo di alimentazione, bah.

    cmq mi pare che si scopra l’acqua calda…il wifi è + lento del cavo…e cmq la sincronizzazione di app io la faccio scaricando direttamente da appstore(procedura tra l’altro automatica ad ogni acquisto)

    sfido chiunque a comprare e importare 10 album alla volta…al massimo una decina di brani e non vedo tutta questa lentezza.

    sono test improponibili xkè dipende anche enormemente dal router(e di cessi in giro ce ne sono a pacchi) certi router inviano il’80% di dati errati che nn servono a nulla. inoltre il wifi soprattutto i “vecchi” 2.4Ghz fanno interferenza con quasi tutto (BT, cordless, microonde, video sender, router wifi dei vicini(xkè tanto quasi tutti stanno sul canale 1))

  7. solo a me ha sincronizzato una sola volta e adesso d aipad non mi fa sincronizzare ? eppure se acquisto una app da itunes poi me le mette su ipad….

  8. Si ma scusate è come dire
    Roma -> Milano in formula 1 (USB)
    Roma -> Milano in automobile normale (WiFi)

    Non ha senso fare un paragone del genere sono due tecnologie di trasferimento totalmente diverse.

  9. Rimane il fatto che a me la sincronizzazione non è mai partita automaticamente collegando sia l’iPhone4 che l’iPad 2 all’alimentazione. Manualmente mi funziona solo con l’iPad (scollegato) ma con l’iPhone non ha mai funzionato.
    E ho provato la cosa su più di una rete (visto mai avessi problemi con la mia di casa) ma non cambia nulla.

    La novità non sta nella velocità, secondo me la cosa non va vista in quest’ottica. La novità sta nel fatto che la sincronizzazione wi-fi consente di continuare ad utilizzare il dispositivo, mentre col cavo ciò non accadeva o la sincronizzazione veniva interrotta in caso di chiamata. E che parte (o almeno dovrebbe partire) nel momento in cui si fa una cosa di routine, ovvero collegare il dispositivo all’alimentazione per ricaricarne la batteria. Quindi uno, sempre in teoria, non dovrebbe più preoccuparsi di dover fare volontariamente una sincronizzazione perché diventa un’operazione automatica.

  10. I’m working very hard in the iCloud to add this functionality also in the iTunes sync service. Fast as a Cloud.

    Steve.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice