In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

RIM pareggia il prezzo di PlayBook, indipendentemente dalla capacità



L’azienda canadese RIM ha avviato una strana campagna di marketing riguardo il tablet PlayBook allineando il prezzo dei dispositivi, indipendentemente dalla loro capacità, ad uno stesso prezzo.

Questa nuova campagna di vendita o, per essere più precisi, di svendita comporta che tutti i modelli abbiano lo stesso prezzo, con uno sconto notevole. Chi acquisterà il modello da 64 GB o da 16 GB spenderà la stessa cifra ovvero 299 dollari. Così facendo, il modello da 64 GB verrà scontato di 400 dollari rispetto ai 699 originali, il modello da 32 GB avrà uno sconto di 300 dollari sui 599 iniziali e il modello da 16 GB sarà scontato di 200 rispetto ai 499 di partenza.

Il prezzo speciale è valido fino a domani a mezzanotte e si tratta dell’ultimo tentativo compiuto dall’azienda per riuscire a svuotare gli scaffali dopo che anche l’inventario dell’ultimo mese utile ha impietosamente rivelato costi pari a 485 milioni di dollari. L’azienda ha venduto solo mezzo milione di unità nel primo trimestre di disponibilità e non è mai riuscita ad insidiare la leadership di mercato di Apple con iPad. Inoltre, dopo il primo mezzo milione di dispositivi venduti, le vendite sono calate drasticamente fino ad arrivare a 150.000 PlayBook nel terzo trimestre del 2011 tanto che, l’ipotesi più probabile, sembrerebbe un terremoto dirigenziale per rimuovere Lazaridis e Balsillie dalla presidenza della società con Barbara Stymies, ex COO della Royal Bank of Canada come prima candidata per ricoprire il ruolo.

Sembra che il mese scorso RIM abbia rifiutato in maniera categoria le offerte di acquisizione formulate da Amazon e da altri acquirenti, sperando di riuscire a risolvere entro breve i problemi interni ma ora, una nuova stima restituisce un risultato pressoché drammatico in quanto l’azienda avrebbe un valore inferiore rispetto al solo App Store di Apple. Il crollo è arrivato anche in corrispondenza dell’annuncio che il futuro sistema operativo mobile, BlackBerry 10, non vedrà la luce almeno fino alla seconda metà del 2012 quando ormai potrebbe essere troppo tardi.

Via | AppleInsider

812 Visite


10 Commenti

  1. …e per quale motivo dovrei prendere il 16GB e non il 64 allo stesso prezzo?

    • Io presumo che sia solo una questione di chi arriva prima sceglie… resta il fatto che queste politiche sono tremende nei confronti dei clienti che l’hanno comprato a prezzo pieno. non solo hanno speso una sacco di soldi ma improvvisamente l’oggetto che hanno in mano non vale più niente….
      da pazzi…

  2. Ma poi qui in Europa continuano a costare uno sproposito…..se li possono tenere

  3. spero che falliscano, loro e i loro prodotti taroccati! Sfigati loro e chi li compra.

    • BB a sempre prodotto ottimi device per il business, e l’evoluzione del mercato con iOS e Android li ha rimasti indietro e li ah screditati, ma credimi sono veramente ottimi dispositivi……. forse il software e un po una merda 😀 che ogni tanto impazzisce, ma simbian e lo stesso Andorid non sono migliori 😀

      cmq porta rispetto a persone che lavorano duramente per creare qualcosa.

      parlando cosi l’unico SFIGATO mi sa che sei tu….

  4. “li ha rimasti indietro” è fantastico.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice