In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Ecco perché Bill Gates ha ucciso il tablet che avrebbe potuto salvare Microsoft dall’iPad



Vi ricordate il progetto top secret del tablet Courier di Microsoft? Era il primo tablet a libro dal doppio schermo, trapelato ben prima che Apple presentasse l’iPad, creato da J. Allard, la mente dietro alla fantastica console Xbox di Microsoft.

E’ un concept ormai stagionato, soprattutto perché è uno dei design per tablet in circolazione che non tenta unicamente di portar via l’idea di Apple per ciò che un tablet dovrebbe essere in assoluto. Viene ancora portato, infatti, come un esempio di come Microsoft avrebbe potuto competere con Apple nel mercato dei tablet fin dal principio.

Allora cosa è successo al Courier? Perché non é stato rilasciato? Tutto si ridusse al fatto che Bill Gates ebbe una “reazione allergica” al progetto, perché non funzionò Outlook.

Cnet ha una grande storia in merito a che cosa ha finito per uccidere il Courier:

Ad un certo punto durante quell’incontro all’inizio del 2010 presso gli uffici di Gates antistanti al porto in Kirkland, Washington, Gates chiese ad Allard come gli utenti avrebbero ricevuto le e-mail. Allard, dirigente ben informato di Microsoft, incaricato di tenere sotto controllo le tendenze informatiche, rispose a Gates che il suo team non stava cercando di costruire un’altra esperienza per la consultazione delle e-mail. Pensava che tutti coloro che avessero avuto un Courier avrebbero anche avuto uno smartphone per una rapida scrittura e recupero delle e-mail ed un PC per gli scambi più dettagliati. Secondo fonti vicine alla riunione, Allard disse che gli utilizzatori del Courier avrebbero potuto ricevere le e-mail dal web.

Ma il dispositivo non era destinato ad essere un sostituto del computer, ma aveva lo scopo di integrare i PC.

Gli utenti del Courier non avrebbero voluto o avuto la necessità di un’applicazione per la posta elettronica ricca di funzionalità come Outlook di Microsoft che permette loro di passare alla visualizzazione conversazione nella loro posta in arrivo oppure il supporto alle lettura ed alla scrittura delle e-mail offline. Il team di Allard sostenne che la chiave per il Courier è stata la sua attenzione per la creazione di contenuti. Il Courier è stato progettato per set creativi, un gadget sul quale gli architetti potrebbero cominciare ad abbozzare i piani di costruzione, oppure gli scrittori potrebbero iniziare a redigere la bozza dei documenti.

“Questo è dove Bill ebbe una reazione allergica”, disse un lavoratore del Courier che parlava con un partecipante alla riunione.

La cosa affascinante qui è che mentre è facile dire che “no mail” sul tablet è follia (dopo tutto, questo è quello che ha affondato il BlackBerry PlayBook), Allard almeno aveva una visione coerente per il Courier: non si trattava di essere il rimpiazzo per il portatile oppure per lo smartphone, avrebbe dovuto essere un dispositivo per la consultazione e la creazione di materiale multimediale.

Vi suona familiare? Allard aveva identificato l’idea fondamentale del tablet che Apple ha finito per abbracciare con l’iPad… e Microsoft ha abbandonato il progetto, ed anche se ad Allard fosse stato permesso di continuare, Microsoft ed Apple avrebbero potuto analogamente raggiungere il mercato con i loro straordinari dispositivi nello stesso preciso momento. E’ questa sorta di miopia istituzionale che è al centro dei problemi di Microsoft in questi giorni, e purtroppo, con Windows 8 ancora ad un altro anno di distanza, ciò non sembra essere in fase di cambiamento in un futuro prossimo.

Via | Cult of Mac

3,387 Visite


17 Commenti

  1. veramente anche oggi c’è chi cerca di far fare più cose possibili all’ipad per evvicinarlo ad un pc general purpose tramite app. Ed apple avrebbe venduto almeno il triplo di ipad se non avesse messo quei vincoli ridicoli sul filesystem e le periferiche wireless collegabili.

    • Straquoto!! Credo però, anze ne sono quesi certo, che Apple abbia messo qs vincoli per proteggere il mercato Mac.

    • fai usare a mia madre di 70 anni un iPad con il filesystem….
      Il bello dell’iPad è la semplicità, l’unico modo di farlo semplice è metterlo sui BINARI come ha fatto Apple con iOS… difatti è un tablet alla portata di tutti!!!

      Ps. come uso intendo, non come prezzo 😉

      • Bene, per chi lo sa usare peró potrebbe e dovrebbe esserci tutto.

      • L’iPad serve ad insegnare alla gente ad uscire dagli schemi standard del PC: se l’avessero fatto con un filesystem come un qualsiasi altro computer, non avrebbero introdotto alcuna innovazione.

        L’iPad non è un PC senza tastiera, nè un PDA….. è una nuova filosofia di prodotto!

        C’è sicuramente ancora molta strada da percorrere, ma non è la stessa strada dei PC!

      • Quoto, ma non tutti lo capiscono sai, soprattutto i smanettoni incalliti che non vogliono proprio mettersi nei panni della gente comune.
        Forse è proprio per questo che Ipad ha venduto così tanto, e non il contrario caro HUELS :-)

  2. Il courier che stavano sviluppando nei laboratori era un “normale” tablet pc windows con 2 schermi simile ai modelli che uscirono dopo (per toshiba mi pare) di scarso successo.
    Poi dopo ipad provarono a cambiare strategia, ma anche fosse uscito insieme all’ipad1 non avrebbe avuto successo perchè conteneva gli stessi difetti di fondo di qualsiasi tabletpc windows

  3. Non parliamo fesserie se ipad avrebbe filesystem acessibile dovrebbe avere qualcosa di terzo poi il quarto, NON sarebbe ipad e NON avrebbe cosi sucesso

    I tablet prima dell’ipad con windows vista che facievano “TUTTO” EBBENE QUELLO ERA IL PROBLEMA, un tablet non e per aver installato mac os x, diventerebbe una barca di merda, certe volte il miglior modo di fare qualcosa che rivoluzioni il mondo e limitandolo di tutte le funzioni che sono inutili su un tablet!

    Penso che se sarebbe ipad con mac os x sarebbe brutto, poca risoluzione, il touch screen non funziona bene con mac os x, grosso e batteria zero.
    Sarebbe una merda come tutti i tablet prima.

    VOGLIO AGGIUMGERE UNA COSA: microsoft non riuscirebbe mai a rivoluzionare cosi il mercato e il mondo come ha fatto l’ipad! Il vosto ragionamento che da analfabeta, microsoft lancia lablet e lablet comcqua rivuzinqare maqet, NO! perche tablet c’e nerano anche prima, non e il fatto di tablet(ipad) ma e il concept che solo apple ha capito.

    Microsoft lancerebbe di sicuro qualche(come ha sempre fatto) tablet con due schermi grosso porte usb e windows 7, NON RIVOLUZIONEREBBE UN CAISER sarebbe un classico vomito microsoft, e col cavolo che apple, samsung, nokia, sony praticamente tutti lo copiarono e sarebbe ..l’inizio di niente

    • Come non quotarti… Anche se non si è capito un caxxo!!! 😉

    • Apple ha rivoluzionato il concetto di Tablet e tu il concetto di lingua Italiana 😉
      A parte gli scherzi…non credo che Microsoft volesse montare su questo dispositivo Windows…ma da quello che mi sembra di capire dall’articolo un OS completamente dedicato, un po come succede per Xbox.
      Quelli di cui parli tu, a mio modesto parere, non si posso definire Tablet, ma dei “Netbook” con schermo touch , con Windows 7 (non ricordo che Windows Vista fosse Touch..), quindi parliamo di un qualcosa che è sicuramente destinato a fallire, considerando che WIndows Touch, per l’esperienza che ho avuto, funziona male, ma d’altronde come può un OS multi piattaforma a essere ottimizzato e performante???….misteri Microsoft!!!!
      Comunque sono d’accordissimo con te, il mio concetto di tablet è di un device da utilizzare per uno scopo ben preciso, che sia esso lavorativo multimediale ecc. ecc., e non per fare tutto, per quello credo che Apple punti forte su MacAir 11″ (ovvio non è multitouch ma le potenzialità di Lion mi lasciano pensare a qualcosa del genere )…..

    • Dio mio!!! Torna a scuola ti prego!!! Avrai avuto pure un buon concetto da esprimere ma con questo tuo analfabetismo non riusciamo proprio a comprenderti… Non sai proprio scrivere!!! Eccheccavolo!

  4. “Il vosto ragionamento che da analfabeta, microsoft lancia lablet e lablet comcqua rivuzinqare maqet, NO! ”

    GENIALE.

  5. Ricordo ancora la demo del concept di courier. Era fantastico (per me) un concept veramente originale ed un utilizzo incredibile, una sorta di versione potenziata di one note. L’avrei preferito di gran lunga all’iPad (con il quale sto scrivendo questo commento). Mi mancano molto stilo e, soprattutto, one note. Se jobs non fosse stato così allergico agli stilo. Mannaggia. Spero che in qualche modo il progetto riesca fuori.
    (oppure, meglio, che iPad3 abbia anche una penna).

  6. Oppure Alupen … magari anche un App per prendere appunti a mano libera, come Note plus.

  7. Eh si perchè difatti l’ipad non ha integrato le email con il resto del sistema…

    Credompropriomche il courier sarebbe rimasto un sistema di nicchia

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice