In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Operai cinesi: ecco i loro volti sfigurati dopo l’esplosione nella fabbrica Pegatron



Il nuovo iPad, prodotto di punta attuale di casa Cupertino, sta per arrivare sul mercato mondiale. Durante lo scorso mese sono state varie le critiche provenienti da più fronti riguardo alle condizioni di lavoro svantaggiose di molti operai cinesi incaricati alla produzione della tavoletta Apple, e ora sembra che un nuovo scheletro nel suo armadio sia pronto a rimanifestarsi, per portare alla luce la triste vicenda trascorsa da alcuni operai di Shanghai.

Operai di Shanghai dopo l'esplosione

Sono passati solo 3 mesi da quando un’esplosione ha risonato fra le mura della fabbrica Pegatron di Shanghai. Sono ben 59 gli operai rimasi gravemente feriti nell’incidente, e NPR ha deciso di incontrarne 25, mettendo in risalto le scarse misure di sicurezza scelte da Cupertino, che aveva ispezionato l’impianto di produzione iPad soltanto poche ore prima.

Le parole di uno di loro, He Wenwen, sono davvero toccanti:

Stavo calibrando la mia macchina, impiegata nella lucidatura della scocca dell’iPad 2, quando ho visto una palla di fuoco diretta verso di me. Ho perso conoscenza per qualche secondo, e dopo, aprendo gli occhi, lo spettacolo era davvero orribile. La gente urlava avvolta nel fumo denso e nelle fiamme; ho avuto paura, davvero paura.

Il giovane di 24 anni depone la sua intervista in una stanza di ospedale, dove da mesi, come i suoi colleghi, riceve trattamenti di cura cutanea, nel suo caso davvero poco efficaci.

He Wenwen dopo l'esplosione

Ma come è potuto accadere? Secondo Apple, la causa di tale esplosione è stata l’accumulo di polveri sottili d’alluminio prodotte nel processo di lucidatura. L’Amministrazione del Dipartimento di Sicurezza e Salute degli Stati Uniti lo conferma, svelando un dato agghiacciante: sono ben 15 le esplosioni causati da polveri che si verificano durante il corso di un solo anno, dal 1980 al 2010.

Bob Zalosh, ingegnere esperto nel settore, ci spiega la pericolosità delle polveri nelle fabbriche.

Il mancato smaltimento delle polveri nelle fabbriche è ormai all’ordine del giorno. Purtroppo però, quando questo si verifica, i risultati diventano davvero evidenti, e gli operai di Shanghai sicuramente possono confermarlo. Le nubi di polveri sono infiammabili, e aleggiando nell’etere diventano davvero pericolose per l’uomo. Fra quelle più rischiose vi sono sicuramente quelle di legno, di carbone, e come in questo caso, di alluminio.

Pegatron

I controlli in Cina da parte di Apple devono migliorare, ormai non abbiamo dubbi. Cook assicura che le misure di sicurezza, grazie all’accordo ottenuto con la FLA, miglioreranno sicuramente nei prossimi anni. L’obbiettivo richiede di certo un lungo processo, ma il CEO ci garantisce la certezza di un lavoro davvero intenso da parte della società per far si che questi eventi non si ripetano più.

Apple sembra che voglia risarcire gli operai della fabbrica con una retribuzione di 800$, sicuramente una cifra misera rispetto al danno psicologico e fisico arrecato a queste persone.

Via | Gizmodo

1,163 Visite


2 Commenti

  1. questo è il vero volto apple (e di tante altre multinazionali)..pensateci quando usate uno dei dispositivi..

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice