In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Novari, amministratore delegato di 3 Italia, parla dell’iPad



Vincenzo Novari ha rilasciato delle dichiarazioni per Wired sull’iPad, molto interessanti. Le riportiamo in questo articolo.

In molti si sono già lanciati alla ricerca di tutto quello che allontana l’iPad dalla perfezione: non c’è una videocamera (almeno per ora), non fa sms, ha una memoria limitata, non è né un telefono né un computer, e via elencando, con un furore iconoclasta del tutto simmetrico allo stato di esaltazione mistica in cui versano i fan della Mela morsicata.

Ciò che mi interessa di più, molto di più, è il complesso delle trasformazioni antropologiche che l’iPad innesca: non tanto per il suo essere single-tasking, escludendo così la possibilità di fare le cose in parallelo, quanto per la tendenza dell’iPad a essere un prodotto always on, always with me, mobile, sì, ma capace di essere modellato sulle mie esigenze, inclusa quella di portare sempre con me, per essere condiviso, il mio tesoro di foto, musica e ora anche libri, quotidiani e magazine.

La digitalizzazione della nostra stessa esistenza (il nostro sapere, i nostri ricordi, i nostri desideri) è un processo che parte da lontano, ma che trova nell’iPad, al di là dei risultati commerciali che saprà raggiungere, una pietra miliare. Lo schermo a funzionamento tattile, che Apple ha abbracciato con una convinzione che è mancata ad altri produttori, è perfetto per spiegare a cosa ci si riferisca con la formula high tech, high touch, ovvero alla “controspinta” umana indispensabile per bilanciare l’innovazione tecnologica e non innescare fenomeni di rigetto.

Toccare uno schermo per spostare oggetti digitali, o attivare un’applicazione, navigare su Internet, assomiglia molto di più alla nostra esperienza analogica di quanto non accada con l’impartire ordini alla macchina attraverso una tastiera. L’idea che si possa passare dalla scrivania al divano, accantonando periferiche e mouse, e quindi con un approccio più rilassato, non mancherà di interessare i digitali non nativi per ragioni anagrafiche, oltre al mercato dei già possessori di iPhone. L’iPad crea un nuovo mercato come ha fatto la Wii. Forse il bandolo della matassa è qui: la maggior parte delle persone non ha affatto bisogno di un computer vero e proprio per mandare una email, archiviare una foto o un mp3 e navigare su Internet.

E se quello di Apple è un mondo chiuso (come il Paradiso Terrestre, osserva qualcuno), capisco anche il “ricatto” che Steve Jobs propone al mercato: volete prodotti che funzionano e facili da usare, applicazioni che non vi congelino il terminale e un’estetica inimitabile? Beh, accomodatevi, ma alle nostre condizioni.

Vincenzo Novari

Wired 03/05/10

Che dire, un’analisi molto interessante.

3 Italia

1,573 Visite


8 Commenti

  1. Un’analisi molto interessante e condivisibile, naturalmente il “single tasking” ormai verrà abbandonato ufficialmente con l’os 4

  2. Beh Alessio, sulla carta è un multitasking, nella realtà è una cosa a metà strada.

  3. Mhm dall’amministratore delegato di 3 italia avrei trovato molto più interessanti delle anticipazioni sull’offerta dati per iPad.

    Sono tra i fortunati che grazie a voi si è presa una SIM 3 con 3GB/mese senza costi di rinnovo; non dico di arrivare a tanto ma qualcosa di simile sarebbe: COSMICO RAGAZZI!!!!

  4. Questa cosa del single tasking è mal compresa, poichè “di fatto” è un multitasking…

    Se io sto scrivendo un documento in Pages posso tornare alla home, mandare un’email, poi tornare a Pages come se il programma non fosse mai stato chiuso.

    Così vale per safari e molti altri.
    Alla fine è come se per passare da un’applicazione all’altra si dovesse sempre tornare al desktop, ma non si perde il lavoro.

  5. @ZuZZu:

    bhe si, diciamo 3/4 di strada visto che a metà strada è già adesso come dice giustamente Rush Bellucci.
    E poi se vogliamo il multitasking completo c’è il jalbreak…che mai è stato così facile..
    Poi non so quanto sia una cosa malvagia il fatto che il multitasking dell’os4 sia implementato con delle API specifiche e non automaticamente, si dovrebbe risparmiare un bel po’ di batteria ed avere delle prestazioni buone anche con molte app in running.

  6. Considerazioni interessanti devo dire: per una volta si sentono pareri entusiastici e non apocalittici su una vita sempre più digitalizzata!

  7. quello che mi dispiace é che tutti avete guardato alle futilità e non al concetto di fondo del tipo: ” L’iPad crea un nuovo mercato: la maggior parte delle persone non ha affatto bisogno di un computer vero e proprio per mandare una email, archiviare una foto o un mp3 e navigare su Internet.”
    Ed é vero, pensateci. Ora,personalmente, riesco a trovare un posto per l’ iPad all’interno della gamma dei prodotti Apple

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice