In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Nel 2011 i magazine digitali sono raddoppiati, ma è la carta stampata a dominare



All’epoca della presentazione del primo iPad, in molti urlarono “Apple trasformerà il mercato editoriale come fece in passato con la musica grazie al suo iPod”. Ed effettivamente a seguito dell’introduzione del tablet di Cupertino – e delle aziende concorrenti – il numero di magazine digitali non ha fatto altro che aumentare, come dimostrano i recenti risultati. Tuttavia è la carta stampata a svolgere ancora un ruolo da padrone, dimostrano come, per l’editoria, la trasformazione – se ci sarà – richiederà molto più tempo di quanto accaduto in passato per altri settori.

Nel 2011 la tiratura di magazie in formato digitale è raddoppiata, raggiungendo quota 3,29 milioni (contro 1,46 dell’anno precedente). Il risultato, pubblicato da Audit Bureau of Circulations (ABC), seppure testimoni la rilevante crescita, conferma al tempo stesso che, attualmente, le vendite attraverso magazine digitali rappresentano soltanto una piccola porzione del totale realizzato dal settore editoriale, dove naturalmente è la carta stampata a svolgere il ruolo di attore protagonista.

Nonostante il trend sia quello sopra descritto – i magazine digitali rappresentanti soltanto l’1% delle vendite totale dell’editoria – in alcuni casi specifici è possibile constatare un andamento diametralmente opposto. Maxim, ad esempio, ha registrato una vera e propria impennata nel numero di copie digitali, che sono passate da una media di 41.000 nella seconda metà del 2011 a circa 110.000 alla fine di Gennaio scorso. Tale risultato ha permesso alla rivista britannica di vedere aumentata la quota di vendite rappresentata da copie digitali, che oggi rappresentano il 24% del totale.

Un altro editore, Hearst Magazines, ha riportato di aver raggiunto il milione di copie digitali, tutte distribuite senza alcun aiuto attraverso la diffusione di copie in omaggio (al contrario di Maxim). “Un aspetto importante della vicenda è che la vendita di copie digitali a pagamento sta crescendo davvero molto rapidamente” afferma John Loughlin, Vice Presidente e General Manager di Hearst.

Dando uno sguardo più generico al settore, ciò che è possibile evincere è che molti editori hanno ormai deciso di puntare ai tablet – siano essi di Apple piuttosto che di altre aziende – questi ultimi rappresentano ormai un canale distributivo alternativo a quelli tradizionali. A tal proposito diversi editori hanno deciso di abbracciare l’iniziativa promossa da Apple per la sottoscrizione di abbonamenti. Tale servizio secondo David Carey, CEO di Hearst, sebbene abbia un costo rappresentato dal 30% di commissione a favore di Apple, è comunque economicamente vantaggioso considerando che altri distributori applicano una fee del 45%.

Siamo dunque di fronte ad un fenomeno in forte crescita, sebbene ancora l’idea di avere soltanto quotidiani e riviste in formato digitale è ancora molto lontana dal verificarsi. In Italia, intanto, si registra un generale rallentamento nel processo di trasformazione, con ancora poche iniziative intraprese per favore lo sviluppo di magazine in formato digitale.

Via | Electronista

378 Visite


6 Commenti

  1. Nel nostro paese probabilmente arrivano strumenti moderni solo per sbaglio…
    Sempre più indietro Italia. Sempre più indietro…

  2. Io sono a favore e a sfavore allo stesso tempo prendero l’ipad anche per leggere ma devo ammetere che e in gran parte per il costo perche il piacere di leggere un libro cartaceo non ha confronto..

  3. Da quando ho l’ipad leggo di tutto e di piu perche mi permette di farlo in ogni occasione semplicemente portandomi dietro in 600 gr tutta la mia libreria. Inoltre con il collegamento ad internet perenne in qualinque momento posso scaricare quello che di cui necessito in tempo reale senza perdere tempo a cercarlo nelle edicole o librerie. Impagabile altro che carta stampata con in costi anche ambientali che comporta!

  4. Il piacere di leggere un libro cartaceo non può essere minimamente comparato a leggerlo su un tablet.
    W la carta stampata!
    Ah, sono un felicissimo possessore di uno splendido iPad 2… :)

  5. Io credo che il successo dei tablet sia una rivoluzione non da poco conto. Questo ci porta a diversi ragionamenti tra i quali che il tablet non soppianterà il pc ma che sarà un compagno di vita come è ora il cellulare. Io credo che in un momento economico di poco respiro come questo l’utente si rivolgerà al prodotto GRATUITO che non è inteso come prodotto di scarsa qualità come verrebbe da pensare. Il mercato la tecnologia e il mondo dell’informazione e dei network resources potranno generare prodotti di buona se non di ottima qualità. Sul web ci sono molti esempi ed io tra questi vi suggerisco EPERFECTMAGAZINE. E? un prodotto editoriale di un gruppo di lavoro formato da donne con eperienze diverse ( giornalistiche ecc.) che hanno creato questo prodotto interessante per i contenuti e bello graficamente. Un prodotto molto interessante nel panorama web digitale che è supportato da un unica piattaforma software senza app o vincoli per chi vuole leggerlo. Io lo consiglio ed è EPERFECTMAGAZINE.

  6. Io possiedo in IPAD ed è della prima serie, ammetto che è un prodotto unico. A distanza di quasi anni 2 è ancora perfetto e alla moda e oltretutto unico perchè ha mantenuto le sue caratteristiche e le qualità del prodotto iniziale. Leggendo il commento precedente io ho letto eperfectmaagazine e devo dire che a me è piaciuto molto ed è gratuito. vi consiglio di dargli un occhiata e poi saprete darmi un responso.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice