In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Ministero dell’Istruzione: dal prossimo anno stop ai libri solo cartacei



Proprio così. La rivoluzione tecnologica nel mondo dell’istruzione raggiunge anche l’Italia; ne è la conferma la circolare n°18 redatta da Mariastella Gelmini, ex Ministro dell’Istruzione. Tra pochi mesi gli italiani si potrebbero trovare nella condizione di far fronte ad una spesa inaspettata: l’acquisto di nuovi libri di testo in sostituzione a quelli già acquistati. Ennesima mossa a favore del mercato dei tablet?

eBook vs Books

 Leggiamo le parole del ministro:

La scelta dei libri di testo nelle scuole statali di ogni ordine e grado costituisce rilevante momento di espressione dell’autonomia professionale e della libertà di insegnamento dei docenti e ha ormai trovato una compiuta regolamentazione ad opera della circolare. Le adozioni da effettuare nel corrente anno scolastico a valere per il 2012/2013 presentano una novità di assoluto rilievo, in quanto, come è noto, i libri di testo devono essere redatti in forma mista (parte cartacea e parte in formato digitale) ovvero debbono essere interamente scaricabili da internet. Per l’anno scolastico 2012/2013 non possono più essere adottati né mantenuti in adozione testi scolastici esclusivamente cartacei: i libri di testo in adozione dall’anno scolastico 2008/2009 (in cui ha trovato per la prima volta applicazione la legge n. 169/2008) devono essere sostituiti da testi in forma mista o scaricabili da internet, nel caso in cui siano in forma interamente cartacea.

Come preannunciato dalla circolare della Gelmini, ogni libro di testo deve avere obbligatoriamente una sua controparte online, altrimenti non può essere presente sul mercato. Questo implica che moltissimi genitori invece di effettuare la scelta d’acquisto di chili e chili di carta, sceglieranno di acquistare un leggero e pratico iPad, su cui acquistare poi i titoli richiesti nella versione digitale.

Le case editrici spesso si sono attrezzate alla rivoluzione portata dalla Gelmini sui libri di testo: cinque/sei anni di blocco delle adozioni e passaggio graduale ai libri hi-tech piano stavano avvenendo. Ma non tutti i testi scolastici attualmente sono dotati del cd-rom, e soprattutto, della versione scaricabile da internet.

iPad Textbook

Le nuove edizioni digitali inoltre, in sostituzione alle obsolete cartacee, daranno un duro colpo al mercato dell’usato che ha assicurato finora alle famiglie testi a buon prezzo. Le case editrici, rivedendo le vecchie edizioni, sfrutteranno l’occasione per aggiornarne i contenuti, e già un libro di edizione 2012 potrebbe essere troppo vecchio per gli inizi di settembre.

Sarà la nuova normativa favorevole al mondo Apple? Si inizierà anche in Italia ad acquistare i libri di testo su iBooks? Lo scopriremo presto.

Via | Repubblica

1,561 Visite


12 Commenti

  1. mah speriamo… essendo nel paese delle banane … mi sento come s. tommaso

  2. Speriamo… Certo, mi dispiace per chi ha già acquistato i libri che valgono per più anni e dovranno cambiarli ma prima o poi bisognava rivoluzionare questo settore!

    • Assolutamente d’accordo!!! Io,infatti con l’iPad 3 l’anno prossimo vorrei studiarci…e non solo giocarci :DDD!!!
      Ho già fatto ricerche sui miei libri per vedere se c’è una versione digitale,ma niente da fare :(!!! Spero che si utilizzeranno anche i LIBRI DIGITALI,in Italia!!! :DDD

  3. Speriam bene!!!

  4. non so se lo sapete ma il governo è cambiato e il ministro dell’istruzione si chiama Profumo……

    • Non so conosci le tempistiche governative … profumo non ha ancora attuato provvedimenti “nuovi” ma sta ratificando quelli che hanno già cominciato il loro percorso di studio ed approvazione … questo qui è uno dei provvedimenti della tanto maltrattata Gelmini

      P.S. Si parla di libri “SOLO CARTACEI” quindi si richiede che abbiano valida controparte digitale in modo da poter effettuare la scelta … ciò significa che, se ben recepita, tra un paio di anni gli studenti potranno mettere nello zaino il solo ipad …

    • Hahahaha da non credere!

  5. era ora. Io darei un altro taglio ben più netto.
    Ho iniziato l’università (in la con l’età) e noto che tutti i corsi fanno prendere dai 3-4 ai 6 libri. Ci vorrebbe un bel taglio all’essenziale e in PDF !! Gratuito !!!

  6. non ci posso credere

  7. E’ una cosa che si sapeva già da almeno tre anni (e infatti è un decreto della Gelmini quando era ministro della pubblica istruzione). I “nuovi” libri di testo saranno – per ora – in formato misto, ovvero alla parte cartacea (che rimane comunque basilare) si accosteranno ampliamenti e aggiornamenti online, che sono obbligatori.
    La sostituzione in toto del cartaceo non è ancora prevista (ma non credo ci vorrà molto, una volta superata la fase sperimentale).

  8. Ma una volta che uno ha il PDF lo può scambiare o rivendere come si faceva con i cartacei.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice