In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

L’iPad viene usato come cartella clinica all’ospedale Gemelli di Roma



Un nostro utente ci ha inoltrato un articolo di qualche tempo fa, in cui si parla del tablet di Apple e di come questo stia cominciando ad essere utilizzato anche negli ospedali italiani.

Ecco l’articolo che abbiamo ricevuto:

Addio cartella clinica, in corsia c’è l’iPad!

Presto si potrà dire addio alla cartella clinica, agli appunti presi a mano durante le visite in reparto: l’iPad comincia ad essere usato in alcuni ospedali italiani e potrebbe mandare in pensione la carta essendo un valido sostituto nell’aggiornamento della la storia clinica dei pazienti, dal ricovero alle dimissioni.

Tra questi il Policlinico Agostino Gemelli di Roma, dove da alcuni mesi è partito in alcuni reparti, il progetto “SiPad”: per il momento agli operatori sanitari ne sono stati consegnati 20. Grazie alla GESI (Gestione Sistemi per l’Informatica), partner del Gemelli, l’iPad è stato integrato nel sistema sanitario del Policlinico per affiancarsi ai dispositivi esistenti. Il progetto purtroppo è molto criticato da alcuni dirigenti sanitari e medici perché non si affidano alle nuove tecnologie, ma questo non è l’unico problema, il quale ritengo sia il più superfluo ma il problema più fastidioso sono i fondi per poter comprare gli iPad che dovranno aumentare a dismisura se vogliono completamente sostituire appunto la cartella clinica! Per ora stanno usando l’iPad nel giro-visite, al letto del paziente, solo per leggere tutti i dati clinici del malato – spiega Filippo Crea, direttore del Dipartimento di medicina cardiovascolare. L’obiettivo a breve termine è usare l’iPad anche per inserire nuovi dati nella cartella clinica elettronica e per guardare referti come lastre o risonanze.

I vantaggi? Addio alle pagine fuori posto in cartella clinica, alla difficoltà a interpretare la scrittura di un collega, ai ritardi nella notifica di una richiesta di prestazione e quindi all’aumento della durata (e dei costi) della degenza. Il secondo progetto, quello della cartella clinica elettronica caricata su iPad, prevede che i medici possano accedere a tutti i dati di un malato, dagli esami diagnostici alle immagini radiologiche e delle Tac. I reparti coinvolti nel progetto sono cardiologia, medicina d’urgenza, ginecologia, centro di medicina dell’invecchiamento, microbiologia, medicina interna, endocrinologia, chirurgia. Ma l’idea è di estenderlo a tutti. In futuro, conclude Crea, sarà più facile lo scambio di opinioni e informazioni tra colleghi e i “consulti virtuali” tra medici di diversi dipartimenti.

Ringraziamo un giornale di Milano il quale ha raccolto le informazioni riassumendole in un articolo!

Da quando l’iPad è stato presentato se ne è immediatamente pensato un utilizzo come cartella clinica negli ospedali e dopo alcuni mesi, le cose cominciano a muoversi proprio in questa direzione.

Via | corrieredellasera

2,074 Visite


18 Commenti

  1. ve l ho mandato mesi fa quest’ articolo! vabbe fa niente!

  2. Ma in realtà sappiamo tutti che i medici hanno accettato per poter giocare ad angry birds…

  3. vecchia questa notizia o sbaglio?!?!? ht*p://roma.repubblica.it/cronaca/2010/11/30/news/policlinico_gemelli_le_cartelle_cliniche_diventano_ipad-9698924/

  4. E infatti è scritto all’inizio dell’articolo che è di qualche tempo fa!!!ma dovete sempre criticare???

  5. fate un articolo con dei finti rumors per sollevare lo spirito affranto dei poveretti come me che abitano in c…. al mondo e hanno acquistato l’ipad sullo store online e gli tocca di aspettare una vita rodendosi il fegato mentre tutti se lo godono? :-)

  6. Spero che con l’iPad si inventino un sistema migliore dei “percorsi colorati” che ha il Gemelli perché è davvero un impazzimento. E poi ci sono millemila palazzi separati e gli ascensori che il più delle volte non portano dove vorresti (del tipo che più sotto del quarto piano non ci vanno o cose così).

  7. Non potendo gestire un dispositivo di firma elettronica come una smartcard operatore (non avendo l’USB), l’iPad purtroppo e’ completamente inutile per esempio in Lombardia (CRS-SISS) dove tutti i documenti della cartella clinica elettronica ormai devono essere firmati digitalmente.
    Per questo in Lombardia e’ stato valutato e purtroppo definitivamente scartato dai servizi informativi ospedalieri regionali perche’ non compatibile.

  8. Tacci loro, pensassero a chiudere meno parcheggi invece dell’iPad, è diventato tutto a pagamento lì e se ne fregano di noi studenti.

  9. Spero che apporti dei REALI miglioramenti all’ospedale e che non sia (come temo) una trovata pubblicitaria. Queste cose mi fanno solo innervosire, spece quando vengono fatte in un paese in cui spesso non si hanno i soldi neanche per dare abbastanza letti a tutti i malati.

  10. Anche a Monza e a Piacenza viene usato…

  11. ora bisognerebbe portarlo nelle scola,farlo usare ai docenti e agli alunni,ovviamente bloccando le applicazioni come i giochi,senò col cavolo che si sta attenti XD

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice