In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

L’iPad apre un nuovo mondo ad un bimbo disabile. [VIDEO]



Owen Cain è un bambino di 7 anni di New York, afflitto sin da quando era neonato da una malattia debilitativa del sistema muscolare che lo ha reso dipendente da un respiratore artificiale e gli ha tolto la possibilità di fare anche i più semplici movimenti. I genitori hanno provato per anni a trovare un dispositivo con il quale Owen potesse interagire dinamicamente senza ottenere alcun risultato, ma a quando un’infermiera ha avuto la brillante idea di portare l’iPad del suo ragazzo, la madre ed il padre di Owen gli hanno visto fare qualcosa di totalmente nuovo.

Appena il piccolo ha iniziato ad usare l’iPad, è stato in grado di sbloccare il dispositivo ed avviare Gravitarium, un’applicazione nella quale oltre a musica e suoni è possibile creare dei fantastici scenari con elementi vettoriali sullo schermo.

Nonostate all’età di 8 mesi gli siano stati diagnosticati solo altri 2 anni di vita, Owen è stato forte e grazie ai suoi genitori ha imparato a leggere, a scrivere ed addirittura la matematica. Secondo la madre del ragazzo, l’iPad è il miglior dispositivo che hanno provato in questi anni non solo grazie al suo multitouch davvero molto sensibile ed alla sua maneggevolezza, ma soprattutto grazie alla possibilità di utilizzare tantissime applicazioni in modo da riuscire a trovare quelle più adatte per suo figlio.

Sin dal suo debutto nell’Aprile del 2010, l’iPad è diventato sempre di più uno strumento terapeutico per persone con disabilità di ogni tipo, ma quasi nessuno tiene traccia di quanto venga usato (e soprattutto in che modo) e purtroppo la maggior parte delle società previdenziali statunitensi (e non) nonostante sia molto più economico di dispositivi studiati e prodotti esclusivamente per fini medici, non lo riconosce come un dispositivo utile a questo tipo di patologie escludendolo dalla lista dei macchinari prescrivibili pagando al massimo solo l’applicazione che si può utilizzare per fini terapeutici.

Nel caso della famiglia di Owen (che ha altri 2 fratelli), nonostante entrambi i genitori lavorino l’iPad è sempre stato un dispositivo troppo costoso, ma da quando la nonna gliene ha regalato uno, il bambino ha la possibilità di leggere libri, giocare e fare musica con applicazioni come Air Guitar e può addirittura usarlo per comunicare con gli altri scrivendo più facilmente i suoi pensieri:

E’ una storia che mi ha toccato il cuore e che dovrebbe farci riflettere davvero tanto. Quando, non molto tempo fa, Owen ha scritto alla madre “vorrei essere Han Solo per Halloween” mi sono reso conto che la sua voglia di vivere è davvero tanta e che – forse – noi tutti dovremmo imparare qualcosa da lui.

via | NewYorkTimes

1,453 Visite


32 Commenti

  1. Una storia bellissima e molto commuovente. Del resto, credo sia questo il fine ultimo della tecnologia: aiutare le persone, soprattutto quelle in difficoltà.

  2. Commovente-

  3. mi sono commossa, avendo dei figli queste storie mi toccano il cuore.
    Probabilmente non viene preso in considerazione l’uso dell’iPad perchè non ci sono interessi economici.
    Il vil denaro la vince su tutto!

  4. Godiamo la vita nel modo in cui ci è stata affidata e rendiamola piacevole anche nei brutti momenti. Solo da li si capisce la gioia di vita

  5. Godiamoci anche le piccole cose

  6. Bellissimo articolo:) La storia del ragazzino e’ senz’altro triste, w l’ipad se può donargli un po’ di intrattenimento. Persone come il bimbo sono e devono essere i nostri eroi e punti di riferimento.

  7. che belle cose che accadono al mondo, a volte.

  8. É bello vedere che le tecnologie moderne possono non solo fare danni come alcuni professano,ma che se questi mezzi vengono usati nella maniera dovuta possono fare solo il bene della comunità

  9. iPad is Magical…

  10. Sono commosso :’)

  11. un grande abbraccio, virtuale purtroppo, a chi soffre e ben venga qualsiasi strumento che possa facilitare la vita di tante persone meno fortunate di noi

  12. Chissà se al posto di un iPad ci fosse stato un Galaxy… ti toccava allo stesso modo il cuore tanto da farci un articolo lusinghiero sulla periferica?
    Trovo tristissimo evidenziare in grassetto certe parole, come “iPad è il miglior dispositivo…” e tutto il resto.
    È un articolo pro bambino malato, o pro iPad? A leggere vengono molti dubbi.
    I fanboy, valli a capire…

    Ah già, w iPad ovviamente.

    • ultimamente c’è un fenomeno di apri-flames che sta invadendo ipadevice.

      E’ la stessa madre a fare quelle dichiarazioni. Abbiamo riportato la notizia perchè questo E’ UN SITO CHE PARLA DI iPad. Se avesse utilizzato un galaxy probabilmente ne avrebbe parlato androidiani o un qualsiasi altro sito di android.
      Io non vedo nessun fanboyismo in queste pagine, solo gente tanto brava a criticare il lavoro altrui che personalmente vedrei volentieri su altri blog, tranne questo.

      • Ovviamente rispetto li tuo punto di vista. :)

        Non lascio il sito anche se mi vedresti bene altrove, anche perché levata l’aria pro Apple che, giustamente, c’è in generale sul sito, lo trovo molto ben fatto e completo.
        Toccherà sopportarmi ancora, mi spiace. 😀

      • ahhaha nono non fraintendermi. Non mi riferivo mica a te, anzi ti chiedo scusa se ti ho dato questa impressione, è solo che ultimamente (in vari articoli) ci siamo trovati a discutere su dei commenti che in effetti non sono molto in topic con l’argomento.

        A me fa piacere e come che tu ci legga, finchè le discussioni rimangono in questo tono non possono essere che costruttive ed interessanti :)

        scusa se ho dato l’impressione di riferirmi a te :(

    • Concordo pienamente, sarebbe bastata la notizia senza evidenziare in grassetto nomi di programmi e prodotti. Si rasenta la strumentalizzazione. Che tristezza … il nostro iPad non ha bisogno di queste cose.

      • vabe, a questo punto ci perdo le speranze 😉
        Metterre in evidenza i nomi delle applicazioni (senza guadagnarci nulla, sia chiaro) ovviamente viene vista come strumentalizzazione e non come una segnalazione che può essere utile alle persone che si potrebbero trovare nella stessa situazione dei genitori del bambino.

        Molto bene, ne sono proprio felice. Vado a mangiare, buon pranzo che è meglio. Non evidenzio il menú perché altrimenti potrei strumentalizzare la cucina di Mammá.

    • Beh, loro hanno provato l’ipad e parlano di ipad.cmq non è il primo articolo che leggo su questa tematica.
      e quando dicono “è il miglior dispositivo” non lo dicono nei confronti degli altri tablet ma di altri strumenti “non tablet” costruiti appositamente per fini medici.
      e al di là di tutto credo siano le applicazioni che aiutano il bambino, non il tablet in sè.

      • Quello che mi chiedo io è: a che pro far uscire questa notizia?
        Occhio, non parlo di questo articolo su ipadevice, ma della notizia originale.
        Perché i genitori si son sentiti in dovere di far realizzare un servizio di questo tipo, dove elogiano l’ipad? A che pro? Cosa hanno ottenuto facendolo?
        Forse sono solo io che vedo del male ovunque, ma a me pare una grossa strumentalizzazione di un bambino malato.

      • Pie in effetti anche io ho avuto questa sensazione quando ho letto l’articolo sul nytimes, ma poi ho pensato che scrivere questo articolo sarebbe stato utile anche per segnalare questa cosa a chi, purtroppo, si trova nella stessa situazione della famiglia del bambino

      • Sotto questo punto di vista ha molto più ragione di esistere in effetti. :)
        Mi scuso se ho esagerato con le parole e sono stato aggressivo, ma quando vedo certe situazioni di salute il mio sguardo va solo in una direzione e non riesco ad essere lucido.
        Perdonami.

      • esatto, l’articolo potrebbe essere d’aiuto alle famiglie che hanno bambini in quelle situazioni.
        e siccome qualcuno dice che l’ipad non cambia la via di quel bambino , io dico invece che la cambia eccome.
        ( non l’ipad in sè, ma le applicazioni che intrattengono il bambino). Il fatto di poter imparare a scrivere,poter scrivere qualcosa ai genitori,di leggere, di interagire con le applicazioni e creare qualcosa,vedi suonare la chitarra sull’ipad o magari fare qualche disegno…sono tutte cose che possono riempire la giornata del bambino.
        ho fatto servizio civile e tutti gli anni accompagno disabili per una vacanza estiva e vi posso dire che solo il fatto di andare a bere un cappuccino al bar della spiaggia o di festeggiare con un bicchiere di coca cola sono cose che gli cambiano la giornata.
        se al bambino piace “giocare” con un tablet ben venga…anzi, bisognerebbe sviluppare piu’ aplicazioni per il settore e ovviamente a titolo gratuito.

    • Guarda, mi sembrava impossibile che non arrivasse il classico intelligentone a dire la sua genialata. Non c’è articolo che manchi di tali eresie. Secondo te quelli di iPad Device pubblicano notizie su un bambino con seri problemi motori per scopo pubblicitario? E sopratutto con il consenso della madre? Ma ragionate qualche volta con la vostra testa o vi buttate a capofitto perchè vi alzate male alla mattina?!? La vogliamo piantare con la cattiveria nell’anima e cerchiamo di essere un po’ riflessivi ogni tanto?

  13. Peccato quell bimbo ipad si cura tutto quelle persone ke stanno male
    W ipad

  14. Ragazzi, come si chiama l’app della chitarra???????????? Io la sto iniziando a suonare nella realtà e averla su ipad mi interesserebbe moltissimo, me ne indicate il nome per favore?????

    • certo che una richiesta del genere su una questione delicata come questa la dice lunga su quanta voglia hai di leggere e usare un motore di ricerca su internet!

      IMHO

      • Si lo so che non è appropriata la mia richiesta in quest’articolo, ma cercavo un app del genere da un bel po ke la cerco, comunque sul discorso dell’articolo penso ke un ipad non cambi molto la vita di un bambino disabile, altro ke aprire un nuovo mondo, l’iPad è diventato la sua vita, e per me è bruttissimo vedere ste cose perchè la vita è altra, nn l’iPad… Peccato solo ke per quel bambino più di questo nn si possa fare

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice