In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

L’articolo che vi racconta | Riflessioni Personali



Quella che si sta concludendo è stata una delle settimane più intense e ricche di emozioni (belle e brutte) che mi ricordo da quando sono Mac User. Sono stati giorni particolari che nel bene o nel male hanno finito per condizionare anche la vita di tutti i giorni, e che personalmente non riesco ancora a metabolizzare.

Siamo passati dall’attesa per il Keynote alle lacrime per la morte di Steve jobs, in un tourbillon di emozioni che difficilmente dimenticheremo. La settimana non era iniziata nel migliore dei modi con il susseguirsi di rumors riguardanti il nuovo iPhone che portavano sempre più verso un 4S e che accantonavano l’ipotesi 5, e che purtroppo alla fine si sono dimostrati veritieri.

Martedì abbiamo atteso il Keynote targato Tim Cook con una piccola speranza per iPhone 5 ma che come ben saprete si è dimostrata vana. Tutti avevamo etichettato questo Keynote come un evento sottotono e lamentavamo la mancanza di effettive novità, un Keynote quasi “dimesso” che non ci aveva pienamente convinto… ma purtroppo il peggio doveva ancora arrivare.

La notte tra Mercoledì e Giovedì è arrivato il colpo di grazia che ci ha definitivamente sfiancato e che personalmente ho vissuto in “real time” visto che quando sono iniziate ad arrivare le primissime news riguardanti la morte di Steve Jobs, giravo per il web alla ricerca di qualche articolo o di qualche news importante da riportarvi.

La mia ricerca ha avuto “successo” visto che ho trovato quello che cercavo, ma stranamente non sono riuscito a scrivere nulla e solo dopo qualche ora ho scritto un articolo che forse avrete avuto modo di leggere e che esprimeva il mio stato d’animo. Quello che è successo dopo è storia nota a tutti, tutto il caos mediatico generato dalla morte di Steve, le prime pagine dei giornali, gli speciali delle TV di tutto il mondo, le lacrime (alcune vere altre un po’ meno) e poi la gente… il popolo silenzioso che si trovava spaesato e confuso.

Proprio la confusione è stato il sentimento che mi ha “rapito” in questi giorni, portandomi metaforicamente via dal mio normale modo di essere e di concepire la vita. Questa confusione si è ripercossa sia sulla mia persona che in quello che scrivevo, tanto da farmi meditare sulla mie effettive capacità di scrittura. Solo oggi dopo aver leggermente smaltito la “sbornia” di emozioni mi son detto che forse il mio stato non era solo mio, ma che forse anche altre persone si sentivano come me e che in fondo anche voi utenti vi potevate sentire frastornati e confusi.

Questo spiega in parte il pretenzioso titolo di questo articolo e la decisione di dedicare queste poche righe a tutti voi, invitandovi a prendervi una pausa per poi ricominciare con nuovi stimoli. Ci saranno ancora dei bellissimi momenti, delle file da fare per prendere i prodotti al day one (anche se vi giudicheranno folli) dei Keynote da seguire con interesse, delle discussioni animate sui nuovi prodotti o sulle scelte della casa di Cupertino, ci saranno ancora dei momenti da Mac User, perchè voi siete questo e quello che siete lo sarete per sempre.

Questo è per voi.

1,431 Visite


45 Commenti

  1. Ottima riflessione concordo con te buona domenica

  2. In suo onore, il secondo nome di mio figlio é Steve, nato questa notte.

    Saluti a tutti

  3. Ci saranno ancora dei bellissimi momenti, delle file da fare per prendere i prodotti al day one (anche se vi giudicheranno folli)
    Citando Steve:”stay hungry,stay foolish” chi non è fan Apple non potrà mai capire i tantissimi significati di queste semplici parole.

    • Quando ha pronunciato quella frase non credo si riferisse allo shopping.

  4. Parole sante in questo articolo!
    Steve per noi fan boy è stato,è e sarà il nostro Dio!
    Good Luck Apple!

  5. Affamati di vita e non di soldi o successo facile, folli di genio creativo e libertà di pensiero e non di alcool o pasticche … ragazzi, non lasciamo che ci rubino la nostra individuale, unica e irripetibile esperienza di vita su questa terra. Gli stimoli che riceviamo tutti i giorni ci vorrebbero uniformemente allineati su modelli di consumismo, indifferenza sociale e mediocrità intellettuale e spirituale. Non facciamoci fregare! Troviamo il coraggio di essere ogni giorno affamati e folli.

  6. “Ci saranno ancora dei bellissimi momenti, delle file da fare per prendere i prodotti al day one (anche se vi giudicheranno folli)”

    Perchè è cosa buona e giusta spendere 700€ per ogni giocattolino per sentirsi fighi con gli amici che non possono permetterselo…

    Sí, il vostro caro Steve Jobs intendeva proprio questo nel suo discorso a Stanford: “Stay hungry of Apple’s products”

    Ti potevi proprio risparmiare quel pezzo.

    • A dire il vero non mi riferivo proprio a nulla….. 😉

    • E te ti potevi risparmiare questo commento!

    • Se in tutto questo tu ci vedi solo una moda o un’occasione per sfoggiare il tuo iPhone/iPad/iPod per mostrarti superiore a chi non possa permetterselo, mi dispiace dirtelo Alebl4st, ma anche tu come tutti i “modaioli”, non hai capito nulla.

      • Aspetto giusto qualche guru come te che mi illumini.

      • Non devo illuminare nessuno, non sono nella condizione per poterlo fare nè sono tanto presuntuoso da credere di poterlo fare. Ma io, come l’autore dell’articolo, come molti degli utenti di iSpazio, iPadevice e come moltissime altre persone sparse in tutto il mondo abbiamo avuto dei vantaggi da Apple e dalle innovazioni di Steve che vanno oltre il poter dire “ho l’ultimo iPhone perchè è fico”. I modaioli aspettavano iPhone 5 per l’estetica, gli altri hanno visto nell’evoluzione del 4s ottimi spunti per il futuro. Questa, in sostanza, è la differenza, poi ognuno è libero di pensarla come crede.

      • Non vi unite alla massa, non fermatevi solo alle prime impressioni. I prodotti Apple hanno sempre introdotto novità, hanno facilitato tante a tante comunicazioni. Se non ci fosse stato l’iPhone, Google e tante società di telefonia non si sarebbero date una mossa per cercare di avere idee originali.
        Lavoro con computer Apple da circa 17 anni e il mio lavoro ne ha sempre giovato. Non sono un fan-boy e cerco di non cadere nei tranelli di marketing proposti spesso anche da Apple, è una società che deve anche trarre profitto, ma cerco sempre di fare analisi analitiche su ogni prodotto che devo comprare. Non adeguatevi ma analizzate e ragionate…

      • Niky@ nessuno si adegua….condivido pienamente il tuo discorso, ma bisogna far capire alle persone che non tutti comprano Apple per moda….magari una buona parte dei clienti lo fa perchè effettivamente i loro prodotti sono superiori alla concorrenza…o almeno io penso questo.

      • Siamo uniti da una forte passione, ognuno ne ha una, chi il calcio, la squadra del cuore, l’uncinetto… noi abbiamo la mela nel cuore.
        Nessuno ti chiede di condividere il nostro modo di pensare come tu non puoi chiederci di condividere il tuo, ma abbi la delicatezza di lasciarci in pace. Grazie.

    • Aggiungo anche un’altra cosa. L’eredità intellettuale lasciata da Steve sarà un pesante fardello per Apple. L’azienda dovrà dimostrare di poter proseguire sulla strada tracciata dal suo fondatore riuscendo a mantenere o anche migliorare la qualità dei prodotti. Restando affamata e folle nel credere nelle proprie idee e nel futuro, per quanto difficile possa essere. Ci saranno ancora dei bellissimi momenti da vivere perchè, in fondo, lo spettacolo deve continuare. Bisogna tirare un bel respiro, superare il momento buio e…andare avanti. Se il mondo finisse così, se il mondo si fermasse con la morte di Jobs, allora la sua eredità andrebbe irrimediabilmente perduta. E questo non potrebbe permetterselo nè Apple nè nessuno di noi.

      • I presunti “vantaggi” non giustificano l’isteria collettiva della fila al day one. Sentirsi “different” non presuppone che lo siate davvero. E poi, different rispetto a cosa? Vedo solamente una lobotomia ascendente con il passare degli anni e quando leggo certi commenti su questi blog mi rendo conto che l’operazione chirurgica collettiva che Apple ha voluto ha raggiunto il culmine proprio con la morte del vostro “eroe” (E dopo questa espressione, credo di averle sentite tutte).

        Io la bomba l’ho lanciata. Se volete rispondermi, prego, non aspetto altro.

      • Spiegami allora l’isteria collettiva per entrare ad un concerto, per i gol di una squadra di calcio, per l’autografo di un personaggio famoso e per molti altri aspetti della vita.

        Different da cosa? A questa domanda, se non fossi con il paraocchi, ti potresti rispondere da solo.
        Se il mondo, tutto il mondo ne ha parlato significa che Jobs non era il nostro eroe, ma l’eroe per tutti, visto che buona parte dei prodotti tecnologici che vedi sul mercato sono una copia di Apple.

        Comunque è una questione di punti di vista.

      • Io definirei molto più “eroi” di Jobs i dipendenti di Foxconn e delle altre aziende coinvolte nella produzione e nell’assemblaggio dei prodotti per i quali sbavate e sbaviamo. Persone senza nome. E alcuni di questi si sono tolti la vita… Loro sono “eroi”. Non Jobs che presentava i prodotti ai keynote ma che non ha scritto neanche una riga di codice dagli anni 70.

        La verità è che il “different” è solo un concetto che vi siete pappati e che continuate a masticare da buoni fanboy. La maggior parte di voi si sente figo quando fa le file, quando fa i video di unboxing di ogni accessorio Apple. Per me non è un vanto. All’autore di questo articolo tempo fa commentai un altro suo intervento su ipadevice in cui andava fiero di comprare ogni singolo prodotto. Lui stesso mi ha risposto, definendosi “malato”. Consapevolezza vera? Non credo, perchè continuo a rintracciare la stessa mentalità. E te lo dice uno che in questo momento ti scrive da un’iMac.

        Io stesso sono stato fanboy Apple anni fa per un pò di tempo, poi ho aperto leggermente gli occhi e mi sono reso conto di tante cose. La maggior parte degli utenti si lamentava di iPhone 4s perchè si aspettava iPhone 5. Pensa te: un popolo di gente che aveva acquistato iPhone 4 l’anno scorso alla cifra minima di 549€ pronto a dare altrettante cocuzze per un nuovo iPhone.

        No, questo non è “different”.

        E’ demenza.
        Pura.

    • Mi scuso con tutti se rispondo solo adesso, ma ero impegnato nel battesimo di mia nipote… 😉
      Detto questo volevo dire a AleBl4st che il mio articolo è dedicato a tutte quelle persone che vivono la loro passione quotidianamente e che spesso vengono definite “folli” o etichettate (proprio come hai fatto tu o altri utenti che hanno commentato il mio articolo).
      A tutti quelli che vengono giudicati “fighi” perchè spendono 700€ per comprare iPhone….e a tutti quelli che spesso vengono giudicati.Io non giudico nessuno, compro i prodotti Apple perchè mi piacciono, quando non potrò più prenderli perchè troppo costosi o perchè mi sento “preso in giro” allora smetterò di comprarli senza nessun problema, ma mai e poi mai mi permetterò di giudicare chi continua a farlo.
      Il mio articolo era solo un modo per invitare tutti quelli che si sentono confusi o “persi” a rialzarsi e a continuare a essere come sono.
      Un saluto a tutti e spero di esser stato più chiaro :)

    • Alessandro@ vedo che ci segui assiduamente…bene, son contento.
      Io sarò anche malato..(effettivamente mi ci sento) ma purtroppo ognuno di noi nella vita ha delle passioni, io ne ho molte…tra questa, mia moglie, i miei figli, le Harley, la mia Roma, la musica, l’arte, e le auto….ovviamente anche i prodotti Apple.
      Mi sento fortunato ad avere tutte queste passioni, e vorrei più tempo per coltivarle…ma nella vita non si può avere tutto.
      Ti dico solo che c’è stato un periodo della mia vita in cui me ne fregavo completamente di tutto ero completamente isolato dal resto del mondo, e per un lungo periodo son stato veramente male….(son cose personali e private ma mi sento di condividerle)…poi fortunatamente ho iniziato pian piano a recuperare interesse per certe cose, e oggi tutti questi interessi mi tengono lontano da quel periodo che non voglio più rivivere.
      Detto questo non devo motivare nulla a nessuno, ma mi sembrava doveroso esprimere quello che penso, perchè passare da cretino proprio non mi sembra giusto.

      Altra piccola cosa…lo scorso anno iPhone 4 16 GB veniva 659€ e non 549€…(magari)….quindi siamo ancora più dementi.

      • Sono alebl4st, poi dopo mi sono dimenticato di rimettere quell’user…

        Sì, seguo molto il blog perchè anche io utilizzo prodotti Apple ma non mi piace quando essa assurge a religione collettiva.

        Tutto qui. Mi piace parlare con gli autori come te (E odio alcuni autori, specie della concorrenza), ragion per cui ho espresso la mia perplessità su quella tua frase specifica :)

        Non condivido nemmeno tanto il resto del tuo post, ma mi sento di rispettarlo perchè a differenza della maggior parte degli Apple users hai la volontà di discutere.

        Chiarisco: è ovvio che i soldi e la vita che fate per otterenerli siano vostri. Come tali decidete voi come spenderli. Però, ecco, vorrei vedere un pò più di spirito critico.

      • Alessandro@ tranquillo….personalmente non mi lascio infinocchiare da nessuno, non seguo Apple come se fosse il nuovo messia, mi piacciono i loro prodotti.
        Se mi leggi spesso noterai che quando devo criticarla lo faccio senza problemi….te lo garantisco.
        Detto questo quando vuoi mi troverai sempre pronto al confronto…io scrivo solo per voi e perchè mi piace confrontarmi con l’utenza.
        Se mai mi un giorno dovessi scrivere solo cose noiose o non riuscire più a catturare il vostro interesse ti posso garantire che smetterei al volo.
        Quando gli altri blogger dicono che iSpazio siete voi è vero…siete voi la nostra forza e ricevere solo critiche preventive e non motivate ci crea molto dispiacere.
        Lo scrivevo in un altro articolo, ultimamente si è aperta la caccia al blogger…una caccia a chi scova gli errori dei blogger e con aria saccente si diverte a farli notare….mi piacerebbe solo vedervi una settimana a fare i blogger, cercare notizie, scrivere articoli, creare sempre qualcosa che possa interessarvi….è normale che ogni tanto l’errore ci scappa, non siamo macchine, abbiamo una vita e molto spesso la notizia esce quando siamo stanchi o stiamo per andare a dormire…eppure si scrive, perchè voi possiate leggerla il prima possibile.
        Non voglio fare la vittima, ma poi ricevere critiche per una lettera sbagliata, o una frase poco chiara, oppure sentirmi dire che questa o quella casa di accessori ci paga per fare le recensioni…beh puoi capire che non è proprio il top.
        Con questo ti e vi saluto e colgo l’occasione per invitarvi a darci una mano….perchè questo blog siete voi….ricordatevelo sempre.

      • @Luca e tutti i blogger.
        Questo atteggiamento degli utenti ultimamente è molto dilagante. Un altro blog (quello che inizia per “mela…”) che seguivo molto spesso e commentavo, adesso è poco frequentato proprio per la quantità di insulti che la gente lanciava, sia ai blogger che agli altri commentatori. L’ho spesso definito “effetto suocera” ma ha radici nella frustrazione personale di sentirsi migliori di chi scrive… spero non succeda anche qui la stessa cosa.
        Fino a qualche tempo fa gli admin di spazio mostravano spesso il “pugno duro” e sta gente sembrava non avesse appiglio, ora che si sono un po’ addolciti eccoli che dilagano. Alla fine è giusto che scrivano anche loro se no che web 2.0 sarebbe? Ma un po’ di moderazione non farebbe male secondo me.

    • Si si è proprio quello che intendevo con la frase “non adeguatevi ma analizzate e ragionate”. Spesso mi sento dire che i computer apple costano di più , ma la mi esperienza mi conferma che in media io uso un computer minimo 3 anni e ogni volta che l’ho cambiato è per aumentare le prestazioni. I Mac che sostituisco li ho sempre regalati funzionanti senza nessun problema. Un PC in media mi dura 1 massimo 2 anni, con una miriade di problemi da risolvere connessi… L’analisi che chiedo che spesso non bisogna per forza avere l’ultimo iPhone o l’ultimo iPad ma cambiarli quando si è sicuri di averne la necessità.

  7. Luca non dare retta a tutti quei cretini che ci giudicano, alla fine è la nostra vita, non la loro, e ci facciamo quello che vogliamo, anche le file, eheh
    P.S.:Come al solito ottimo articolo che condivido in pieno! 😉

  8. STO PIANGENDO COME UN BAMBINO GRANDE RIFLESSIONE E’ TUTTO CIO’ CHE PENSAVO ANCHE IO…. RIPARTIAMO DA DOVE ERAVAMO RIMASTI, INSIEME AD APPLE CONTINUIAMO A COSTRUIRE UN FUTORO BASATO SULLA TECNOLOGIA E SULLE INVENZIONI DI STEVE PERCHE’ QUESTO E’ QUELLO CHE VOLEVA

  9. Caro Luca,
    volevo ringraziarti per ” l’articolo che vi (e “ci”) racconta ” è veramente scritto con il cuore…continua così a “volare alto” e non badare ai soliti criticoni e disfattisti che albergano in questo ed altri blog…! grazie !

    • Beh dai…anche le critiche fanno bene…. 😉

      P.S penso che tu sei l’unica persona contenta di questo Keynote… :)

  10. Trovo che sia un bellissimo pensiero, pienamente condiviso.
    Trovo, invece, assurdo come molti utenti siano sempre pronti a giudicare i comportamenti di altre persone riguardo tutto ció.
    In questo caso voglio soffermarmi al Day One e alla moda.
    Penso, come ha detto Pierpaolo, che l’isteria collettiva detta da Alessandro sia relativa per ogni persona.
    Non credo sia giusto criticare la gente che ha una passione per una cosa quando credo che oggi come oggi invece di guardare questo dovrebbero guardare altro, quelli che possiamo realmente chiamare problemi.
    Penso anche che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio perché non é detto che tutti quelli che si presentano al Day One siano tutti lí per poter comprare un’iPhone da 700 euro e mostrarlo agli amici di avere un prodotto costoso. Bisognerebbe andare oltre a questo se no, persone cosí, dimostrerebbero che sono i primi a badare alle apparenze.
    Io personalmente ho una passione per i prodotti Apple, ma non posso permettermeli tutti. Ma stai sicuro, che se ho l’occasione, anche di presentarmi al Day One per avere un iPhone da 700 euro io ci saró, perché sará una soddisfazione personale e non un “seguire la moda” per fare invidia agli amici, questo a parer mio significa essere superficiali. E se nessuno avesse passioni da coltivare, qualunque essa sia, allora ci troveremo davvero persi in una societá mediocre e statica.
    Con questo mi congratulo ancora una volta per l’articolo e si, tiriamo un sospiro a tutto quello che ultimamente é capitato e speriamo in un futuro pieno di belle sorprese da parte della nostra Apple.

  11. Ciao a tutti,
    Ottimo articolo e bella riflessione.
    Negli ultimi anni ho perso diverse persone care; In particolare la perdita di un caro amico mi ha sconvolto! Per alcuni giorni mi sembrava di vivere in un limbo. Tutto e tutti mi erano indifferenti. Vivevo, ma non mi sembrava di vivere, mi sembrava un sogno. Io non conoscevo Steve Jobs, ho solo la vostra stessa “Malattia”, e per questo ho comprato qualche “iCoso”. Quando ho saputo della sua morte, sembra strano, ma ho provato le stesse sensazioni!
    Ognuno di noi ha delle “Malattie”, e allora? Ognuno si curi la SUA come vuole! 😉
    In bocca al Lupo ragazzi.
    Everyone is different!

  12. Tutti si aspettavano l’iphone 5 loro hanno annunciato il 4s ed è morto steve jobs… ecco tutto quello che è successo.. vi fate troppi problemi

  13. Ottimo articolo davvero.:)
    È stata davvero una settimana piena di emozioni, molte opposte tra loro..
    Io credo che dopo tutto steve si sapeva in quali condizioni si trovava, ha lottato con tutte le sue forze e purtroppo non cel’hai fatta.
    Era una personalità così forte che non sarà certo la morte a fermarlo.. È come se fosse uno di quei personaggi eterni che ti sembra che non possano mai morire e in effetti è così.. Lui vivrà ancora grazie alle sue invenzioni e grazie al suo team che porterà avanti la sua filosofia per anni..
    Vediamo la morte di steve più come una liberazione per lui che finalmente ora riposerà in pace lontano da quell’orrenda malattia che l’ha colpito per 7 anni.. Lui ha fatto il possibile perchè Apple rimanesse SUA dopo tutto..

  14. Ottimo articolo e riflessione, vi ho sempre seguito in silenzio, ma queste parole che condivido, mi hanno fatto venir voglia di farmi sentire, e come me penso ci siano molte altre persone a cui piace leggere le vostre notizie in silenzio, non come alcuni che creano solo scompiglio nelle risposte d’aiuto di altri utenti. Grazie per tutte le news.

  15. La guerra devasta il mondo siamo in recessione il presidente del consiglio si scopa le minorenni e tu i senti spaesato perchè non è uscito l’iphone5? E anche considerando la morte di Steve Jobs di cui mi dispiace come per OGNI essere umano ti è mai fregato dei dipendenti della FOXX che muoiono per il tuo tablet?
    Allora sai cosa devi fave e dove devi andare
    Il tuo articolo offende l’umanità e l’intelligenza vergognati tu e tutti quelli che “piangono e fottono”

    • è un blog tematico, diamo alle cose 2 pesi e 2 misure… il tuo commento mi sembra abbastanza puerile, oltre che scortese…

    • Ma ti prego “Bio Parco” lascia le tue angosce quando parli con i tuoi amici pessimisti… Naturalmente tu non bevi CocaCola o porti abbigliamento Nike.
      Aspetta non usi nemmeno scarpe di pelle vero? Altrimenti non vogliamo sentire le tue prediche retoriche. I media ne hanno parlato di FOXCONN e hanno analizzato il problema ma di certo non possiamo dare la colpa ad Apple per un sistema, che lei stessa, sta cercando di cambiare. E poi che un articolo offende l’umanità non se po senti… mi sembra di vedere una classe di politici italiani che non sa fare altro che piangersi a dosso oppure accusare senza proporre e lavorare seriamente. Forse proprio per il tuo pensiero siamo ridotti così. Io vedo molti ragazzi, come quelli che mantengono questo sito o altri simili, che si impegnano a trovare sempre una notizia interessante o proporre spunti di conversazione. Questi ragazzi si danno da fare!!!!

  16. Condivido pienamente il tuo pensiero ed il tuo stato d’animo.
    Mac user dal 1987.
    Mi sento vuoto. Passerà.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice