In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Intervista a Steve Wozniak: ‘Apple è una società acclamata, ma potrebbe essere più aperta’



Durante una recente intervista rilasciata a ITNews, il co-fondatore Apple Steve Wozniak torna a parlare della società, concentrandosi maggiormente sul concetto di “circuito chiuso” applicato da Steve Jobs.

Steve Wozniak

Wozniak è sempre stato l’esatto contrario del caro e vecchio Jobs, ed è lui il primo ad ammetterlo. Mentre egli si occupava di aspetti tecnici basati sulla programmazione e la progettazione, l’ex-CEO era l’uomo delle “idee semplici e sensazionali”, che però basava il suo successo su un assetto chiuso e poco propenso alla collaborazione.

Apple potrebbe essere tanto forte quanto aperta, ma come biasimarla con tutti i soldi che fa?

Sono queste le parole iniziali del co-fondatore che sembra voglia togliersi un sassolino dalla scarpa, parlando della chiusura degli OS Apple. Una sua idea attuale sarebbe quella di rilasciare un apposito linguaggio di programmazione, in modo che gli utenti (sviluppatori ovviamente) possano creare interfacce personalizzate, e menù diversi, un po’ come accade in Android.

La cosa però, stando alle sue parole, non avverrà mai perché Jobs ha impostato un assetto operativo inverso nella società, che nonostante tutto ha i suoi guadagni mastodontici, e come si suol dire “squadra che vince non si cambia”. A Wozniak però questa politica ideologica non è mai piaciuta;  e non solo a lui. Cita proprio in merito a ciò un vecchio aneddoto.

Steve Jobs credeva che ci fosse necessità solo di due “slot” nell’Apple II: una stampante e un modem era tutto quello che serviva alla gente. Non ha mai studiato e applicato ingegneria, non ha mai scritto un programma, non ha mai condiviso ciò che facevo: pensava e basta. Allo stesso modo il team del Macintosh stava programmando segretamente una scheda di test che avrebbe potuto espandere il Mac, ma Jobs lo venne a sapere e pose fine al’iniziativa.

Woz conclude la sua intervista neutralizzando in parte il tono di critica apparente (o non), dicendo che l’apertura di un dispositivo non ne implica la scarsa o alta qualità, e che nonostante quelli Apple possano essere più chiusi, il suo amore per essi non cesserà mai di esistere.

Via | AppleInsider

619 Visite


4 Commenti

  1. Grandissimo WOZ !!!

  2. Woz è il vero genio e creatore dei personal computer non jobs. Anche se purtroppo a jobs è andata di lusso e woz è finito nel dimenticatoio.

  3. Woz non è finito nel dimenticatoio! È considerato da tutti un genio…a quanto ne so, durante lo sviluppo del primo Macintosh Jobs lo sollevó dal suo incarico di capo progettista xkè si accorse che Woz, avendo un carattere un po’ ingenuo, tendeva a rivelare segreti sui software in fase di sviluppo…così Woz passó al comando dell’Apple II (che ormai era storia vecchia e andava solo aggiornato periodicamente)… Dopo qualche anno ebbe un incidente (mi sembra con un aereo privato) e decise di ritirarsi rimanendo solo azionista…

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice