In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Il nuovo iPad, Playbook e Kindle Fire: analizziamo le differenze e le similitudini!



L’arrivo del nuovo iPad di Apple sta certamente stuzzicando la fantasia, oltre che dei fedelissimi della mela che acquisteranno il nuovo tablet, di una larga fetta di clienti per la prima volta pensano di affidare a una tavoletta, il proprio divertimento o il proprio lavoro. Per questi nuovi clienti, la domanda d’obbligo è: quale scegliere tra le tante proposte sul mercato e su quali caratteristiche dobbiamo fare affidamento?

lo spot del nuovo kindle fire

E’ naturalmente fuori deiscussione che il nuovo arrivato in casa Apple concentrerà su di sé buona parte di queste attenzioni per quanto molti acquirenti, quelli più oculati magari, getteranno sicuramente un occhio su tutte le alternative prima di compiere una scelta definitiva. Questo vale soprattutto per quei dispositivi “low-cost” che conferiscono una valida alternativa all’iPad quali  il BlackBerry PlayBook di RIM, il nuovo Kindle Fire di Amazon e alcuni altri dispositivi che montano Android (quali l’Optic di ZTE. Ragioniamo insieme e senza pregiudizi su quest’ottica: quanto valore diamo ai nostri soldi e in che cosa preferiamo investire?

Display e dimensioni dello schermo

Si tratta di uno degli aspetti che incidono da subito sulla scelta del tablet che stiamo per comprare, per quanto possa risultare un paradosso data la natura “portatile” del dispositivo! Schermi più piccoli, schermi più grandi, HD, AMOLED, RETINA…la cosa da tenere a mente è che schermi di dimensioni simili, non necessariamente avranno caratteristiche simili (il Kinde Fire ha le stesse dimensioni del PlayBook ma peculiarità non assimilabili).

scegliere le giuste caratteristiche dello schermo è il primo passo nella scelta del tablet da acquistare

Uno schermo da 7 pollici, tipo quello adottato dal Kindle Fire, può essere imputano con una sola mano e riesce a essere trasportato in modo più discreto e quindi più sicuro, potendolo riporre senza problemi in una tasca del giubbetto, mentre è in un certo senso limitante dal punto di vista della scelta delle applicazioni che possono girare sullo stesso. Tendenzialmente le applicazioni che girano su questi dispositivi sono versioni “resized” delle omonime che girano sugli smartphones. Del resto risulta abbastanza evidente che uno schermo maggiore si adatti meglio alla visione di film, video e contenuti multimediali; la scelta deve prendere in considerazione questo aspetto: se siete interessati alla portabilità e alla maneggevolezza, sicuramente troverete un punto di forza nel nuovo Kindle e nel  PlayBook di RIM mentre invece se le dimensioni dello schermo e il maggiore range di app disponibili vi interessa maggiomente, allora senza dubbio l’iPad è quello che fa per voi.

Media e applicazioni

Non giriamoci troppo intorno: messo a confronto con l’AppStore dell’iPad, il market RIM e quello di Amazon scompaiono miseramente. Questo elemento rappresenta un altro sacrificio a cui dovrete sottostare nella scelta di una tavoletta più economica. Perfino l’Android Market, per quanto raccolga un cospicuo numero di applicazioni, non riesce a eguagliare il successo dello Store di iOS. Tenendo in considerazione il ragionamento fatto poc’anzi, buona parte delle applicazioni dedicate ai tablet sono trasposizioni delle app per gli smartphones e che possono essere sicuramente istallate su entrambi i dispositivi, con risultati ben lontani dall’essere di qualità. Rispetto ai giochi, ai grandi titoli, così come per le applicazioni più rinomate, non saranno difficili da reperire ma la questione è diversa quando andiamo a cercare titoli specifici rimarremo probabilmente un po’ delusi nel non trovarsi di fronte all’AppStore.

il mercato delle applicazioni. App Store svetta indisturbato

Per quanto concerne la disponibilità di file multimediali, va detto che questa varia da piattaforma a piattaforma. Nel caso del Kindle, per esempio, il tablet costituisce un ponte con Amazon, famoso portale americano specializzato nella distribuzione di libri, film, musica online. L’unico problema è che Amazon è un portale quasi interamente dedicato agli States a differenza di iTunes che ha sezioni dedicate a ogni Paese in cui è disponibile e questo vuol dire maggiore offerta, contenuti specifici per il Paese in cui ci troviamo (musica, film e libri). Pertanto lo Store di Amazon, a confronto con l’AppStore di Apple, rischia di ridursi al livello di un “banale” tagliacarte. Il BlackBerry PlayBook invece si configura come una soluzione a metà tra i due concorrenti, con applicazioni e sincronizzazione dei contenuti che però rivela una serie di gap strutturali che non possono essere nascosti (e che lo collocano decisamente lontano da Amazon e iTunes). Pertanto, se siete già in possesso di tutti i contenuti che volete, o viceversa non siete interessati a questo aspetto dei dispositivi multimediali, potrete certamente optare per le opzioni più “elementari” fornite dalla soluzione di RIM; se invece amate questo aspetto è decisamente sull’iPad che dovreste puntare.

Prestazioni e user-experience

Nonostante il PlayBook abbia significativamente ritoccato a ribasso il suo prezzo a causa dei ritardi di produzione, la versione 2.0 del tablet della RIM funziona molto bene dal punto di vista hardware. La stessa Amazon ha risolto una serie di bugs e ha notevolmente migliorato le prestazioni che affliggevano la versione originale del suo Kindle Fire rendendo incredibilmente più fluida e piacevole l’esperienza dell’utente. La scelta di un tablet Android è ben altra cosa; gli aggiornamenti del sistema operativo tendono a essere lenti; molti reputano “instabili” le personalizzazioni e le prestazioni hardware non sono sempre al top.

quali prestazioni e user-experience nella scelta del nuovo tablet?

Con iPad, compri quello che paghi. L’utente con iPad avrà un’esperienza piacevole e raffinata che vi terrà incollati al display senza spiacevoli distrazioni dovute a scarsa qualità o prestazioni non ottimizzate. Per quanto possa apparire come un cliché,

l’iPad funziona che è una bellezza!

Su una cosa invece PlayBook e i sistemi Android  vincono senza appello su Apple: la visione opensource dei sistemi operativi: un ecosistema più aperto allo sviluppo che combinato con un prezzo più accessibile potrebbe valere il sacrificio, specie se disposti (o desiderosi) di modificare il vostro Device.

Se volete un giusto compromesso tra prestazioni e prezzo, vale la pena buttare un occhio sul PlayBook, seguito a lunga distanza dal Kindle; se invece è al prezzo che date maggior valore, allora è ai tablet di Android  che dovete guardare. Naturalmente poi se mettete al primo posto le prestazioni e la qualità, beh allora è il nuovo iPad la vostra meta!

iPad a buon prezzo

Esiste poi un’ultima ipotesi da considerare nel dibattito sul tablet più conveniente: l’iPad 2! Nonostante non abbia raggiunto (e non raggiungerà mai) la quota di $199 come il PlayBook o il Kindle Fire, Apple ha mantenuto il prezzo dell’ormai “obsoleta” generazione dell’iDevice a circa 399€. Pensateci seriamente, specie se per voi il Retina Display, la tecnologia 4G LTE, una grafica accelerata e la fotocamera iSight non hanno poi tutta questa importanza.

le alternative al nuovo iPad- l'iPad 2

Per quelli più esigenti poi Apple fornisce la possibilità di acquistare, direttamente dal sito, dispositivi rigenerati (iPad di prima e di seconda generazione). Quindi, se siete “in bolletta” ma non volete proprio fare a meno di un iPad potrete vagliare anche questa ipotesi!

Via | iMore

836 Visite


6 Commenti

  1. <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3 <3 ipad e nient altro <3

  2. Mi chiedo che senso abbia confrontare due tablet da 7″ con uno da 10… Perché non fare il confronto con l’Asus Prime? Mah…

  3. Articolo non originale, e sarebbe il caso di dirlo chiaramente. Inoltre tradotto malissimo, quasi in ogni frase ci sono errori di grammatica italiana, consecutio, e addirittura senso della frase inglese completamente travisato.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice