In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Il nuovo iPad bocciato da una stampa che sembra averne compreso ben poco | Riflessioni personali



Era molto tempo che non mi fermavo qui, con voi, a condividere qualche pensiero personale. Oggi sono riuscito a ritagliare un po’ di tempo per creare un dibattito costruttivo relativamente all’iPad e a quanto sia realmente compreso nel nostro Paese.

Il nuovo iPad

In un momento come questo, in cui tutto il mondo spinge verso una direzione, la bella Italia sembra essere, come sempre, attanagliata da mille problemi, da mille pensieri e da mille condizioni che limitano l’introduzione di dispositivi simili all’interno del sistema.

Abbiamo sentito parlare più volte dei vari impieghi che sono stati trovati al tablet di Apple, dal campo medico, alla cucina e la musica, dalla scuola allo sport, passando per piattaforme di gioco e di lettura.

Fatta questa breve introduzione, il motivo che mi spinge principalmente a scrivere questo post è un breve articolo letto questa mattina in treno. Come molti di voi sapranno, soprattutto nei pressi delle stazioni, la distribuzione di testate gratuite è puntuale ogni mattina. Come sempre e anzi a maggior ragione -vista la presentazione del nuovo iPad della scorsa sera- ho deciso di prendere la mia copia gratuita di Leggo, noto quotidiano che, solitamente, riesce a soddisfare la mia sete mattutina di news.

Ciò che mi ha fatto riflettere è stato l’errato modo con cui è stata trattata la notizia riguardante il keynote di ieri: secondo il giornalista, Giorgio Scura, il nuovo iPad sarebbe identico al precedente, senza peculiarità che lo rendano una rivoluzione.

L’articolo, che fino a qui potrebbe essere inteso come veritiero -anche se io personalmente avevo già iniziato a storgere il naso-, prosegue con una serie di lamentele riguardo al fatto che il design sia rimasto lo stesso, con stesso peso, stesse dimensioni e stessa durata della batteria. Addirittura, secondo Scura, il nuovo iPad non ha implementato una nuova fotocamera. Infatti, stando alle sue parole, già l’iPad 2 implementava una camera da 5 MP.

Insomma, il nuovo iPad è stato completamente bocciato! Chi mai vorrebbe un prodotto identico al precedente? Beh, io no di certo.. se fosse realmente così! Peccato che non siano state fatte delle semplici considerazioni che avrebbero potuto cambiare totalmente il giudizio riguardo a questo prodotto ancora tutto da scoprire.

Ciò che sfugge a Scura è sicuramente il fatto che se la batteria riesce ad avere una durata simile non è un fattore negativo, bensì positivo, vista l’introduzione di una CPU più potente, una RAM maggiore ed uno schermo che sicuramente richiede più energia. Per di più, tutto questo all’interno dello stesso case che conteneva anche il precedente modello di iPad! Da non dimenticare, infine, la fotocamera, avente caratteristiche simili a quella presente su iPhone 4S e richiedente più spazio di una camera da 0,92MPX, quale era la versione montata sulla seconda versione della tavoletta della mela.

Il mio attacco, però, non vuole screditare Leggo nello specifico, in quanto, dopo aver cercato informazioni anche sui siti di Repubblica (articolo 1 e articolo 2) e del Corriere della Sera (che probabilmente non ha capito quale dei due fosse il nuovo iPad), ho notato che solo il primo tra questi due ha centrato il bersaglio.

Ho scelto, oltre a Leggo, due testate nazionali che, quotidianamente, riversano informazioni nelle menti degli italiani, i quali, per farsi un’idea di un prodotto sconosciuto, devono per forza affidarsi agli “esperti” del settore. Il rischio è che gli esperti del settore, in realtà, risultino essere come Alessandra Farkas, inviata del Corriere per scoprire la prima tavoletta di Cupertino, ovvero non del tutto ferrati in materia, ma giornalisti pagati per la stesura di articoli dagli argomenti più disparati.

L’invito è quello di informarsi sempre attraverso canali specifici, soprattutto quelli monotematici. Nessuno ha la presunzione di sentirsi migliore di altri ma affidare delle recensioni di prodotti tecnologici a persone che fanno un altro tipo di giornalismo può facilmente provocare situazioni analoghe a quelle di oggi, screditando prodotti che in realtà risultano veramente validi.

La domanda con cui vi lascio è la seguente: se la stampa ad alta utenza continuerà a sbagliare, riuscirà mai l’opinione pubblica ad accettare l’iPad come strumento di supporto in mondi quali la scuola, gli ospedali e le aziende? Quanto pensate possano influenzare queste recensioni tutte le persone mediamente appassionate?

3,520 Visite


67 Commenti

  1. Purtroppo non abbiamo dei punti di riferimento abbastanza forti. Resteremo sempre un passo indietro e continueremo la nostra storia di simil-paese sviluppato.

    • Io invece vorrei sollevare un’altro dibattito. In un paese che taglia in qualsiasi settore, vi sembra che gli operatori, e i gestori di fondi si possano permettere di investire su un tablet per scopi che vengono già assolti da altri strumenti? Per quanto possa essere facile da usare, Ipad non è familiare a tutti, specialmente in un paese così colpito dal digital devide.
      Il sig. scuro comunque ha sbagliato a non documentaristi per bene, magari ha familiarità con la tecnologia come io ce l’ho per l”ippica (ironico). È stato un po’ troppo affrettato nel battere quelle righe, anche se io non vedo nel nuovo iPad una tecnologia rivoluzionaria, LCD retina display per quanto bello non aiuta ne a non affaticare gli occhi ne a godere dei veri contrasti e colori reali, provate voi con iPhone 4 a guardare una foto fatta con una reflex e il vostro telefono, il retina corregge in modo irreale i colori e i contrasti tra i toni. Il design è un fattori del tutto soggettivo, uno più essere avezzo nell’aspettarsi grandi cambiamenti, che invece essere più sedentario e aspettarseli in lungo raggio. Una fotocamera più potente non è un grande passo avanti.
      Comunque complimenti per l’articolo è bello sentire il parere di molti.
      In ogni caso sono dalla tua parte nel dire che questo giornalista sia un po’ “imbranato”. Per il resto io Ipad 3/nuovo non lo acquisterò vedo che con il mio di prima generazione faccio tutto quello a cui mi serve, a volte la mania compulsiva di avere il nuovo ci fa sembrare tutto quello che abbiamo vecchio e poco utilizzabile in confronto ai tanti prodotti che ci vengono propinati.

      • l IPAD 1 è TROPPO limitato nella RAM,fà troppa fatica e crasha troppo spesso.Il fatto è che i programmatori hanno preso le risorse HW del 2 come riferimento tecnico e l ‘ 1 è diventato vecchio,almeno x alcune cose(nn solo giochi). e allora si passa al 3…

  2. L’articolo di Leggo a mio avviso non è errato.. Dov’è la rivoluzione? Hanno solo fatto quello che hanno fatto con l’iPhone 4S, potenziarlo e basta. Di nuovo non ha nulla, solo la risoluzione.

    • Bè è sicuramente errato dire che l’iPad 2 aveva una fotocamera da 5 mpx. Il giornalista avrebbe impiegato trenta secondi ad andare su internet e verificare. E’ disinformazione.

      • Certo, è molto grossolano e con errori (fotocamera). Ma non è errato dire che non è una rivoluzione. La rivoluzione è stato il primo iPad a mio avviso, il resto sono naturali “evoluzioni”. Anche l’iPad 2 personalmente non lo trovai rivoluzionario rispetto al primo.

      • Certo, che sia una rivoluzione lo dice Apple ad ogni suo prodotto, non credo che Jacopo contestasse questo al giornalista di Leggo

    • “solo”

    • Certo, perché anche il 3GS e l’iPhone 4 in fondo sono proprio lo stesso telefono.

      Mah.

    • hanno raddoppiato la risoluzione, che vuoi che sia..

      • Hanno QUADRUPLICATO la definizione del mio ipad2. NON spariamo cose a caso

  3. Jacopo, io non conosco come funziona la redazione di un giornale. Ma mi chiedo, pezzi del genere prima di andare in stampa, non vengono mai controllati prima? Perché se vengono controllati, l’incompetente (inteso come “colui che non ha competenza in qualcosa”) non è solo l’autore dell’articolo, non credi?

    • non so, io alle medie andai alla redazione del giornale locale di Verona e, se non ricordo male, chi rileggeva l’articolo controllava solo l’ortografia.
      Dunque in realtà chi si deve assumere la responsabilità è proprio chi scrive… ma come te, ignoro come funzioni esattamente… mi piacerebbe comunque capirlo… io stamattina ho scritto un tweet all’autore ma non mi ha risposto…

      • Leggo non é un vero quotidiano con veri giornalisti, ma solo un contenitore di notizie copiate in giro e scritte o riscritte da studenti o pubblicisti o solo traduttori, ma non da veri giornalisti. Inutile dargli troppa affidabilità

      • Anche io c’ero andato all’Arena per vedere come funzionava, che bei tempi *.*, comunque si chi rilegge gli articoli non deve per forza sapere di cosa si parla, rilegge corregge errori e via. In più qui si parla di una giornaletto gratuito, spesso da quello che so, ma potrei sbagliarmi, ricevono articoli in redazione per email rileggono al volo se piace stampano, ma spesso basta leggere due righe, oppure non c’è nemmeno chi rilegge l’articolo e fa tutto la stessa persona.

  4. Sull’ultimo punto, “la domanda”, convengo con te e non hai tutti i torti.
    E’ però chiaro che, al di la di facili entusiasmi a poche ore dal lancio, che iPad 3 (o come vogliamo chiamarlo) è piuttosto deludente. Considerata la versatilità a 360° dall’uso professionale a quello ludico, l’innovazione è unicamente in questa ultima direzione. Design: immutato Peso: immutato spessore: immutato durata batterie: immuatata.
    Ok, splendido display, buone performance.
    Ma un vero e proprio salto generazionale -per me- non c’è stato.

    • C’è da dire che Apple si tiene le novità per quando le azioni cominceranno ad abbassarsi… Per quanto possano essere dei geni del marketing e della comunicazione non si può cavalcare l’onda del successo per sempre. A mio avviso il prossimo grande rivoluzionario sarà Amazon e Google, loro sono veramente potenti, e possono fare cose superbe, eliminando per google Android che è una pacchianata assurda…. Molto spesso noto che Apple si sta comportando come Microsoft’ ovvero prima cresce e crea un monopolio in un settore, poi cavalca l’onda, usa i suoi utenti come dei fessi, e poi arriva l’azienda che crea la novità, e così decade… Microsoft ha fatto così molto a grandi linee, Apple sta snervando l’onda e adesso spreme comprodotti che sono solo specchietti per le allodole….

  5. comunque oggettivamente questa è una revisione dell’iPad così come l’abbiamo sempre conosciuto, ne più ne meno. Io personalmente non mi aspettavo altro, passerà ancora molto tempo prima di un annuncio “bomba” come fu per il primo iPod / iPhone ecc..

  6. Purtroppo hai perfettamente ragione, però se ci pensate dell’ipad almeno ne hanno parlato, quando la Samsung ha presentato qualche prodotto non li ha cagati nessuno perchè non ce ne sarebbe stato uno scopo.

    L’importante è che qualcuno ne parli sia nel bene che nel male, il peggio è essere ignorati nella vita.

    Se ci pensate tutti si ricordano dell’iphone 4 per l’antennagate, e cmq ne hanno venduti una barca…

  7. Ottimo articolo Jacomo, i miei complimenti!
    (:

  8. Ma vedi Jacopo,finchè sbagliano sull’ipad,da sicuramente fastidio ma se uno si informa su internet o va in un Apple store vede come sono realmente le cose.Il problema è quando dicono cose sbagliate su argomenti piu importanti,come di economia per esempio,sono pochi quelli che sanno cosa scrivono. Fortuna che c’è internet altrimenti con televisioni e giornali che ci sono in Italia saremmo tutti lobotomizzati(molti lo sono già purtroppo!).

  9. A me quello che spaventa davvero è che se anche di tutti gli altri temi che non riguardano la tecnologia si approcciano in questo modo siamo messi proprio bene!

  10. Per quello che mi riguarda, già solo per l’aumento della risoluzione merita l’acquisto! E’ come passare da una tv a tubo catodico a una HD, non mi sembra poco. Per quanto riguarda l’aspetto estetico va benissimo così, è già perfetto, secondo me non potrebbe essere migliore.

  11. Il problema principale in Italia non è la disinformazione, che comunque puo creare dei problemi, ma la mentalità.
    Per fare un esempio,attualmente sto abitando in Brasile e mi sono stupito di incontrare moltissime persone di qualsiasi fascia di età che usano regolarmente il computer per qualsiasi cosa, dall’internet banking algli acquisti, e il sistema di voto è elettronico.
    In italia purtroppo la tecnologia è vista dalla maggioranza delle persone, e non solo dagli anziani ma anche dai giovani, come una cosa “oscura” che serve solo a “fregare” la gente. Finche non cambierà questo gli avanzi tecnologici saranno sempre difficili.

  12. io mi auguro che le persone interessate alla tecnologia in generale, valutino più informazioni prima di giudicare e screditare un prodotto.
    A mio avviso l’ipad 3, si è un evoluzione dei precedenti ma non per forza tutti gli anni deve uscire qualcosa di sensazionale, diamo tempo al tempo, ricordandoci che apple è sempre stata la prima su qualsiasi prodotto innovativo tecnologico; iphone ipod o ipad che sia.

  13. Beh, è praticamente identico al 2, a parte l’ottimo display.

    • Sì, e il processore quad core. E la RAM maggiore. E la batteria piu grossa. E la fotocamera da 5MP con autofocus e noise filtering. E la registrazione video a 1080p…
      Ah, giusto, esteticamente è identico, quindi è uguale al precedente…

      Non ci stupiamo dei giornalisti generici disinformati se anche chi segue siti specializzati come questo non capisce le caratteristiche dei prodotti.

    • anche le automobili son quasi tutte uguali : quasi tutte quelle che vedo hanno 4 ruote !!!! che scarsa fantasia che hanno i progettisti!!!

  14. La domanda che mi faccio è di natura differente: ma se i giornali trattano con tale approssimazione un argomento di cui è semplice raccogliere le informazioni (5M di telecamera era scritto ovunque e che la batteria abbia la stessa durata alimentando 1Gb di memoria, 4 core grafici e un display piú potente non è proprio la stessa cosa) per gli altri argomenti (economia, tasse, sanità, …) che razza di affidabilità possono avere?

    • per l’economia mi concentrerei sul solo24ore, per quanto riguarda la politica direi di non demordere ma è un utopia riuscire ad essere correttamente informati
      sanità… questa sconosciuta
      cronaca nera, se la giocano i plastici di bruno vespa e i tg nazionali
      poi c’è striscia la notizia e le iene che qualche informazione te la danno
      non stiamo messi bene!
      Io sto iniziando a chiedermi se posso fidarmi della gazzetta dello sport …hahahahhahahahaha

  15. “Da non dimenticare, infine, la fotocamera, avente caratteristiche simili a quella presente su iPhone 4S”
    Personalmente la ritengo una descrizione che potrebbe far pensare il falso ovvero che la fotocamera del nuovo iPad ha 8 Mpixel
    Le caratteristiche simili sono probabilmente le cinque lenti di precisione sull’ottica, giusto?

    • si, ma anche la stabilizzazione video e la possibilità di girare video HD a 1080p, cioè full hd. queste sono le caratteristiche in comune principali senza scendere nei dettagli tecnici.
      Ora che ci penso forse solo i numero di pixel è diverso… mi informerò :)

  16. Certo che di commenti idioti ne ho letti in questi giorni. Ma siete tutti super ingegneri che sanno inventare tutto senza problemi? Ma vi rendete conto che il retina ha quadruplicato la risoluzione, e sono riusciti a farci stare tutto nello stesso case, con una batteria che dura uguale ma è sicuramente più performante, più l’ottica della nuova fotocamera. Ma vi sembra davvero così poco? Di più cosa dovevano fare?

    • Guarda Max, certi commenti mi ricordano dei tizi che sentii in treno che discutevano di cinema. Uno di loro ad un certo punto disse: “Avatar? Che cagata, cosa vuoi che sia fare un film così!”

      Ciao

  17. Chiunque sia anche solo mediamente appassionato usa Google e va sui blog come questo.
    Chi si lascia influenzare da giornalisti poco “geek” è come loro, quindi, a mio avviso, non merita di possederne uno.

  18. Ormai la gente si aspetta cose finte! Aveva ragione steve quando diceva la gente non Sa più cosa vuole! Se proprio volete delle rivoluzioni compratevi i pc alienware o prendete i tablet android…. Poi vedete!

    • Delle rivoluzioni i tablet android?!???
      Ma ne hai mai provato uno??
      Ma dimmi cosa fa in piu di un iPad??
      Tralasciamo il COME lo fa perché e come sparare sulla croce rossa ma dimmi COSA fa in piu.
      Tralasciami per favore widget e puxxanate varie che in uno schermo sotto i 20 pollici devo ancora capire a cosa servono.

  19. Mi rendo conto solo ora di aver scritto un papiro, ma sono troppo stanco per sintetizzare, Jacopo spero che almeno tu mi leggerai :)
    C’è chi è deluso, c’è chi è entusiasta e tutte le varie sfaccettature. GIUSTAMENTE ognuno ha la sua opinione e le proprie idee, ma chi può influenzare migliaia o milioni di persone con le proprie non dovrebbe commettere errori, soprattuto così grossolani. Devo immaginare che lo stesso autore di Leggo se avesse avuto delle informazioni diverse, ovvero corrette, avrebbe espresso un’opinione diversa.
    Jacopo sono d’accordo con te.
    Gli italiani aprono il giornale o la newsletter proprio perché vogliono “costruirsi” un’idea ascoltando gli esperti, esperti che esprimo un loro pensiero e lo supportano con i fatti. Purtroppo come un castello di carte se i fatti alla base sono distorti il lettore si è “informato/disinformato” inutilmente e quel che gli resta è solo un’idea confusa e approssimativa.

    Credo però che non basti “così poco” per influenzare in maniera permanente il pensiero delle persone mediamente appassionate. L’iPad o l’iPhone o l’iPod sono dei dispositivi così intuitivi da usare che ognuno solo provandoli per 10 minuti può farsi una propria idea, che peserà più di qualsiasi articolo scritto su un quotidiano.
    L’iPad e tutti gli altri dispositivi dell’era post-pc sono così penetrati nella società moderna che è impossibile non conoscere in maniera diretta qualcuno che ne possieda uno e quindi oltre provarlo avere anche una sorta di recensione diretta, che può influire anche più di un articolo su un canale specializzato.
    Io sento che qualcosa sta cambiando, anche se in maniera impercettibile a non addetti ai lavori. Sempre più società si “convertono ad Apple” o in generale agli smartphone e ai tablet abbandonando i superati sistemi blackbarry. Per esperienza diretta posso dire che chi frena l’avanzata sono i fornitori di servizi che vogliono continuare a realizzare profitti su “sistemi vecchi” prima di andare avanti.

  20. Altro figlio della disinformazione della nostra incompetente stampa è che oggi ho docuto spiegare a un utente pc che pensava che Photoshop esistesse solo per Windows che in realta questo prodotto è nato su Mac e lo può acquistare tranquillamanete anche per questa piattaforma.
    La stama italiana con la tecnologia non ha nulla a che vedere meglio se stannno zitti. Tra l’altro il TG5 nazionale oggi ha defintio il nuovo ipad più spesso e più pesante come se fosse una cosa rilevante i 0,6 mm in più di spessore a fronte delle novità introdotte. Sono ridicoli e il guaio e che noi ci incavoliamo quando sentiamo dire queste cose, ma non pensate che dicano cose vere anche sul resto.
    Sapeste quante cavolte ad esempio hanno detto sulla faccenda della nave della costa. Le cose non stanno proprio come hanno detto. C’è poco da fidarsi dei giornalisti pessima categoria, non verificano le fonti ed escono con cose campate per aria solo per fare scalpore e naturalmente tutta la gente abbocca.

  21. È inaudito, dovrebbero fare una multa a questi giornalisti pressapochisti.
    Anzi a chiunque non ami iped come noi che giustamente adoriamo apple.
    È come contestare gesu cristo perchè non fa un miracolo al giorno.
    Il mio parere è che la giornalista sia una pezzente che non si puo permettere altro che un android. E questo le ha instillato l’invidia.
    Bravo jacopo, la tua serietà e obbiettività è già un premio per tutti noi. Da domani alla metro non solo non prenderò leggo ma dirò a tutti di non farlo.

    • Grazie a dio ognuno può avere gusti propri.
      Che i prodotti Apple debbano piacere a occhi chiusi a tutti non sta scritto da nessuna parte; e soprattutto se uno lo critica (con cognizione di causa) non significa che sia un pezzente e che sia nero d’invidia.
      Cos’hai, 12 anni ?

  22. Nonostante sia da poco un nuovo felice possessore di iPad, continuo a pensare che voi Apple fanboys siete davvero ridicoli…

  23. quasi tutti i giorni mi sento dire non funziona la “scatola” e dopo qualche secondo realizzo che la scatola è il pc! purtroppo non abbiamo ancora capito bene cos’è un pc figuriamoci quando riusciremo ad apprezzare fino in fondo questi gioielli tecnologici come l’IPAD3.

  24. Basti pensare che Leggo è il sito più preso di mira dai ragazzi di Spinoza, questo già la dice tutta su chi si ha di fronte.

  25. Scagli la prima pietra chi non ha mai peccato.Tanta saggezza in poche parole.
    Non voglio difendere la categoria dei giornalisti, perché è il loro lavoro informarsi e scrivere, se non notizie interessanti, almeno corrette (anche se preferiscono solitamente quelle sensazionali…).
    Ma prima di sparare a zero sulla stampa io farei un po’ di auto-critica. In questo portale di informazioni ho trovato spesso degli articoli relativi alla concorrenza (asus, samsung…) pieni di castronerie colossali che in alcuni casi non sono neanche state corrette.

  26. Di questo nuovo iPad ciò che manca alla gente media è l’esperienza d’uso. Che siano giornalisti o semplici appassionati come gli utenti che scrivono anche in questo blog, finche non vedranno coi propri occhi quel retina display non si renderanno conto della rivoluzione. Per ora è solo un display come tutti i display e quindi niente di nuovo. Per il momento è giusto così e paradossalmente ad Apple serve anche tale disinformazione che in questi giorni di attesa crea “il caso” iPad 3 e quindi curiosità. Saranno poi direttamente gli iPad 3 a farsi pubblicità da soli attraverso il passaparola o le visite agli Apple store, che sono proliferati come i funghi ultimamente, che daranno quel l’esperienza che ogni utente medio ancora non ha e non immagina. Per lo meno potrà ridurre un po’ le code al day one, egoisticamente spero :)

  27. Ok. Prepariamoci a nuovi record di vendite.
    È come nel cinema. I critici ammazzano un film, e in sala ci sono le code.
    Questi giornalisti è dal 1984 che criticano Apple.
    Intanto le azioni salgono.

  28. standing ovation, ottimo articolo!

  29. Allora, per prima cosa vorrei dire che la prima regola che un giornalista Deve rispettare è l’Obiettività… Non bisogna dare giudizi, ma solo rendere nota l’informazione di modo che uno possa poi farsi un’idea propria. Ma si sa, si contano sulle dita di una mano i giornalisti in grado di svolgere il loro lavoro come si deve.
    In secondo luogo, un minimo livello di informazione è lecito aspettarselo da un giornalista; per rispetto verso il proprio lavoro e verso i suoi futuri lettori… Purtroppo a quanto pare viene tutto fatto ” tanto per ” .
    Comunque per come la vedo io , da lettori non ci si dovrebbe assolutamente far influenzare da 2/3/4 articoli… Se sono interessata al prodotto, mi informo con ogni mezzo possibile e giudico poi di testa mia.
    Quindi le parole del caro sig. Scura mi scivolerebbero addosso.

  30. Piccolo giudizio personale. Apple già da tempo (anche con Steve al comando) aveva ed ha perso la verve che aveva uuna decina di anni fa. Troppo legata al profitto, emarginazione del prodotto di bandiera (macintosh). Sforna prodotti a ritmo talmente elevato che non c’è più “gusto” nel possederne uno. OS X è in continuo update dalla 10.3, per non parlare dei “nuovi” Leopard, SL, Lion, ML…sempre update grafici e poca sostanza. Fa passare “nuovi” aggiornamenti per “nuovi” sistemi operativi ma a parte i fanboy nessuno ci crede più alle minchiate che dice il CEO di turno. I rumors danneggiano in modo incessante le aspettative (prima di ogni keynote sembra che Apple tirerà fuori un missile necluare, per poi invece tirare fuori un accendino). Ma il bello in tutto questo è che Apple vende pur avendo prodotti mediocri, ricordo “l’avvento” degli mms su iOS come la venuta di Gesù nostro signore quando su Nokia da 40 euro erano di base… Eppoi come non menzionare i fanboy che si masturbano sul fatto di prendere subito o no il nuovo prodotto perché ha 0,6% di velocità in più e una fotocamera da 200mpx in più… Bah…e più guardo questa situazione deleteria e più ricordo con estremo rammarico il defunto OS9 ed i veri macintosh.

    • Dimenticavo…il nuovo iPad? a parte il retina display…un mero update. Da comprare? se avete soldi in questo momento di crisi certo che si. Altrimenti va bene anche il primo iPad.

    • stento a capire il tuo parere spesso espresso da altri nostalgici del sistema operativo OS9. Ma perchè non accettate che Apple si sta trasformando e adeguando al futuro? Non capite che il futuro lo sta anche scrivendo? Rendetevi conto che il futuro e mobile e l’ubiquitous computing (lasciatemi passare la parolaccia) è la caratteristica del prossimo futuro. Il machintosh è un glorioso passato, OS X è addirittura alla base di iOS: insomma è Apple ma dei giorni nostri.
      Del resto abbiamo visto la fine che hanno fatto nomi blasonati come nokia che per anni hanno propinato la stessa minestra in salse diverse.
      Se non fosse per la capacità di Apple di reinventarsi e che tu stai criticando staremmo ancora a paragonarci le inutili fotocamere da n-megapixel di qualche serie N appena rilasciato a distanza di una settimana dal predecessore. Gli MMS ? mai usato uno, e non ne ho mai sentito il bisogno diversamente dai detrattori del primo iphone che usavano gli mms come principale mezzo di paragone con i propri nokia nati obsoleti.

      • Dimenticavo… seguo questo blog da quando si chiamava nokioteca e guarda caso ha poi abbandonato quel filone…

  31. AHAHHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHHAHAHAHH ODDIO sto morendo dal ridere… vi prego ditemi che l’articolo della stonata del Corriere era uno scherzo…
    Un’ idiota totale… si è comprata (lei) il modello wi-fi e si lamenta perchè non va in 3g, si lamenta del roming perchè viaggia molto e poi opta spudratamente per il suo portatile che ha la connessione pagata dal suo giornale (oltre che stupida pure braccina la ragazza), si lamenta perchè sull’iPad non c’è il programma di videoscrittura, quando è noto al mondo intero che non lo vendono MAI neppure sui computer.
    Dai… questa è l’amante del direttore del Corriere solo così si può spiegare perchè le pubblicano certi articoli!

  32. L’articolo di Leggo è impreciso su fotocamera (ignoranza) e batteria (doppia ignoranza colpevole), ma nel complesso non è fuori dal mondo.
    Nessuno dice che l’iPad sia un cesso, ma il “Nuovo iPad” non ha forse quel quid che decreterebbe “la fine dei PC”? Non credo.

    • Non credo anch’io ma i tempi non sono nemmeno tanto maturi da far abbandonare i pc.

  33. Scusate, senza offendere nessuno, ma solo gli ignoranti si potevano aspettare UNA RIVOLUZIONE con questo ipad.
    Solo io mi aspettavo un “potenziamento”?
    Non so, non mi sembra una cosa tanto difficile. Che poi, per me, che posseggo il primo modello, e ho saltato il secondo, ci sto facendo un bel pensiero a questo New Ipad. Perchè reputo lo schermo da solo, la cosa più accattivante per l’acquisto, visto che l’ipad, lo guardi!!!!

    • Lo guardi, non conti i pixel.
      capisco sostituire l’1 per via delle prestazioni generali
      ma io che ho il 2, sinceramente non sento necessità di sostituirlo
      almeno per ora :)

      • Perfettamente daccordo.
        Avevo 3gs e l’ho sostituito con 4s. Ma se avessi avuto il 4 non lo avrei fatto. Idem con ipad. Ho ipad 2 e me lo terrò. Cmq ipad 3th generation sarà molto bello anche se…. funzionerà sempre in 3g e mai in LTE in italia….quindi….con quella risoluzione mostruosa bisognerà sempre ricorrere a itunes per il download…..
        D’altra parte anche SIRI in italiano non esiste…..insommma paghiamo come gli altri e abbiamo dei prodotti castrati…questo è irritante.

  34. repubblica è l’unico quotidiano che ha fatto due articoli decenti.
    Almeno lì si inforamano prima di pubblicare ca**ate!

  35. ..ma non è che più semplicemente il giornalista è pro-android ? o contro Apple (a prescindere) ?

  36. Mi sembra che per affrontare un problema semplice abbiate scomodato le massime teorie. Un prodotto può essere rivoluzionario quando inaugura un nuovo filone, in tutti gli altri casi è evoluzionario. Io ho apprezzato moltissimo la scomparsa della versione, che come in ambito Mac vuol significare che siamo in presenza di prodotti maturi che miglioreranno per piccoli accorgimenti e non per questo in modo marginale.

    Sulla telecamera (perché nella lingua italiana si chiama così) si tratta di accessori che hanno scopi limitati e non rappresentano certo l’apice della tecnologia, ma ignorare l’importanza dell’ottica innanzi al sensore è il minimo che si può attendere in un paese di ignoranti.

    Si, perché che piaccia o meno è l’unica cosa che si può scrivere tenendo a mente tutti gli indicatori internazionali sulla scuola, che ovviamente ha preceduto il crollo del nostro paese in tutti i settori dell’elettronica di consumo. Siamo irrilevanti.

  37. Continuo a non capire perchè apple non sia ancora considerata una religione.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice