In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

I medici preferiscono i prodotti Apple



Non è un segreto che Apple abbia fatto breccia nel settore sanitario, ma le preferenze dei medici verso i dispositivi di Cupertino si traduce in qualcosa di più che un normale aspetto estetico.

Un recente studio ha dimostrato che oltre il 75% dei medici statunitensi possiede un dispositivo Apple e i motivi per cui lo scelgono sono sostanzialmente tre: semplicità, qualità dei materiali costruttivi e uniformità. In termini di semplicità, il blogger Husain, fa notare che i dispositivi a disposizione dei medici sono tanti, ma spesso mal progettati e difficili da utilizzare. La categoria apprezza i prodotti Apple perchè consente loro di semplificare alcuni passaggi di una professione già molto complessa.

Riguardo all’alta qualità dei materiali e la loro solidità, Husain riferisce che i dispositivi Apple diventano quasi l’equivalente delle attrezzature mediche quindi esiste una sorta di continuità tra apparati specifici e i prodotti della Mela. E le parole spese per sottolineare questo aspetto assumono i toni di una dichiarazione d’amore:

La sensazione che conferisce un MacBook Pro è nettamente diversa da tutti gli altri computer, basta confrontare la scocca in alluminio per rendersi conto di quanto ci si possa trovare di fronte ad un’esperienza completamente diversa. E tutto questo si estende anche nei dispositivi mobili, iPad e iPhone hanno una qualità costruttiva nettamente superiore ad ogni altro loro concorrente.

Per spiegare il terzo concetto, l’uniformità, basti pensare all’esperienza utente. Quando l’utilizzatore sa come usare iPhone, praticamente sa utilizzare iPad e viceversa. Un medico non ha molto tempo per sedersi alla scrivania e imparare a conoscere un dispositivo o meglio, forse sì, ma non ha il tempo di imparare a conoscerne un secondo, cosa che normalmente accade con i prodotti della concorrenza.

I medici, come tanti altri professionisti, vogliono qualcosa che funzioni davvero. Ed è stata proprio questa l’intuizione di Steve Jobs.

Via | Tuaw

 

842 Visite


8 Commenti

  1. È già….

  2. peccato che non si interfacciano con le apparecchiature mediche per cui non possono usare ipad per esempio

    • non è vero del tutto, esistono ad esempio per ipad applicazioni che permettono l’analisi di immagini DICOM radiografiche o ecografie, esistono app per la visione via wifi delle telemetrie dei pazienti nelle terapie intensive…

      • sì vero peccato che però dal punto di vista medico-legale non hanno alcun valore! Va tu a spiegare a un giudice che il paziente è morto ma che sul tuo iPad i tracciati erano tutti regolari! Ma questi commenti e articoli sono fatti da medici? Spero proprio di no perchè la realta è ben altra anche negli States (dove lavoro come medico). A parte qualche collega esibizionista che inventa il programma per fare un ECG o misurare la pressione gli iPad vengono usati semplicemente per consultazione di pubblicazioni.
        Riguardo invece questa affermazione: “Un medico non ha molto tempo per sedersi alla scrivania e imparare a conoscere un dispositivo o meglio, forse sì, ma non ha il tempo di imparare a conoscerne un secondo, cosa che normalmente accade con i prodotti della concorrenza.” Ogni volta che una nuova tecnica o strumento viene acquistato, visto che viene acquistato su tuo consiglio, DEVI trovare il tempo per imparare ad usarlo.
        Questi articoli sulla nostra professione li trovo spesso un semplice battage pubblicitario scritti tanto per impressionare la massa.
        P.S.: sono anch’io un felice possessore di iPhone iPod e iPad ma li uso per il tempo libero!
        Buona salute a tutti

      • per morn… prima di pontificare informati… ad esempio l’applicazione Airstrip cardiology per la telemetria è approvata negli stati uniti dall’FDA… fossi in te prima di ostentare tanta sicurezza mi informerei meglio; giusto per informazione sono anche io medico, cardiologo ospedaliero. Prima di dare degli esibizionisti informati… uso ipad nella pratica clinica non solo per leggere pubblicazioni ma anche per calcolare score di rischio, velocità di infusione, ed altre amenità tra le quali presentazioni a corsi aziendali ed extra-aziendali che gestisco direttamente da iPAD a proiettore. Forse il fatto che tu lo usi solo per il tempo libero non vuol dire che per tutti sia così.

      • per Sergio, lungi da me voler darti dell’esibizionista. Se rileggi bene quanto ho scritto non esiste alcun riferimento alla tua persona. Questo era solo riferito ai colleghi oltreoceano che si fanno fotografare con un iPhobe o iPad appoggiato al torace o collegato ad uno sfigmomanometro davanti alla propria scrivania. Converrai con me che davanti a un contenzioso legale un iPad non ti copre per nulla anche se approvato dalla FDA. Se la tua assicurazione copre anche questi rischi mi farebbe piacere conoscerla.
        Cmq ti ringrazio per l’appellativo di “pontificatore disinformato” e mi scuso con te pubblicamente se ti sei sentito chiamato in causa dalle mie critiche a questo articolo.
        Buona giornata

      • per MORN. Tornando giustamente ad un confronto civile (mi scuso per il “pontificatore”) e costruttivo non capisco bene però il discorso assicurativo di cui parli.. se un device è approvato dall’FDA per l’applicazione in campo medico la sua validità è la stessa in termini medico-legali del monitor che in questo momento nella mia UTIC riceve sempre via WIFI le telemetrie… quale è la differenza? Se mi fido di un monitor con cinescopio tradizionale di 15 anni fa che riceve segnali telemetrici via wifi non posso fidarmi degli stessi segnali inviati al monitor dell’iPAD? Ora io non conosco gli aspetti assicurativi vigenti negli USA, ma l’approvazione FDA mi sembra parli chiaro. E’ chiaro che applicazioni come Airstrip non sostituiscono la stazione fissa di monitoraggio, ma la affianca (pensa ad esempio al medico di guardia che si trova dalla parte opposta dell’ospedale per una consulenza urgente… l’infermiere di terapia intensiva lo avvisa circa l’instabilizzazione di un paziente, avendo airstrip posso già renedermi conto direttamente della situazione (poi ovviamente mi reco sul posto appena possibile). In italia comunque non vedo alcun problema nel caso ci fosse un riconoscimento ufficiale come device medico (in questo caso manca ancora ma noi siamo sempre in ritardo). Ci sono comunque diversi Ospedali italiani e su questo sito si era se non vado errato anche accennato all’argomento, nei quali si sta già sperimentando iPad per la cartella clinica informatizzata (tra questi anche due cardiologie di livello nazionale). Altro utilizzo pratico anche nella mia realtà clinica è per la condivisione di immagini radiologiche in DICOM (il referto viene fatto su workstation tradizionale, ma la condivisione delle immagini tra colleghi di diversi reparti può anche essere gestito così). Buona giornata.

  3. anche i muratori preferiscono apple.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice