In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

GarageBand per iPad trasforma il nostro iDevice in uno studio musicale mobile



Moltissimi software per la creazione di arrangiamenti personali sono presenti ormai da tempo sui nostri computer. Partendo da Logic Pro a Pro Tools e molti altri.

Questi sono i Digital Audio Workstations (DAW) maggiormente utilizzati negli studi di creazione musicale.
Comunque sia, da quando è stato lanciato sul mercato iPad 2, è stata rilasciata in App Store anche una versione per iPad di GarageBand, il famoso software che Apple include nella propria suite di iLife e che è molto interessante dal punto di vista di produttori amatoriali.
Grazie ad iPad, comunque, si è arrivati ad avere la possibilità di creare e portare sempre con sè i propri progetti, in un’App compatta e davvero formidabile.
In pochi, dopo un’anno dall’uscita dell’amatissimo iDevice, lo riterrebbero ancora uno strumento di dubbia utilità, ma in molti credono ancora che a livello professionale sia un’oggetto non ancora maturo, soprattutto dal punto di vista della creazione musicale!
Ciò che probabilmente in molti ancora non sanno, invece, è che tramite il Camera Connection Kit di Apple, è possibile collegare praticamente qualsiasi controller MIDI via USB al proprio iPad e utilizzare lo strumento come controller. Le possibilità di input non sono inoltre finite: come ben saprete, è possibile collegare strumentazioni anche dal jack, che funge da porta in ingresso per dispositivi audio.
Queste nuove possibilità possono cambiare completamente il modo di lavorare di un artista, non rendendolo più obbligato alla rielaborazione dei propri arrangiamenti davanti ad un computer, avendo in mobilità il proprio iPad.
Molti in passato portavano sempre con sè il proprio Mac, ora, anche dal punto di vista musicale, iPad sta rendendo la vita difficile ai computer portatili, con nuove App per la creazione di musica, App per il Djing e per sintetizzare suoni in live.
Probabilmente si potrà affermare che anche la versione per desktop, come questa, potrebbe non essere una DAW al 100%, ma moltissimi iniziano le proprie tracce proprio con questo programma, per poi spostare i propri progetti su altri software più potenti. GarageBand, in fondo, non è difficile da usare e, con il suo essere intuitivo, rende semplice agli artisti la ricostruzione digitale di arrangiamenti creati su carta.
Per fare un esempio di quanto alcuni artisti usino questo software, avviate sul vostro Mac GarageBand e cercate il loop “Vintage Funk Kit 03.”, a questo punto settate i BPM a circa 90 al minuto e sicuramente riconoscerete una canzone che tempo fa spopolò: Umbrella di Rihanna.
Tralasciando questi particolari, comunque, passiamo a parlare di GarageBand per iPad, il quale, per ovvi motivi, si trova ad essere un’App dalle potenzialità un po’ limitate dal punto di vista delle tracce che possono essere create in un progetto. Lasciando da parte anche questa limitazione, però, l’App per iPad non è solamente un modo per passare 5 minuti vuoti nella creazione di suoni casuali, bensì può essere molto utile come tool musicale e per la produzione.
Inoltre, molto interessante, Apple ha da poco rilasciato un aggiornamento per GarageBand per Mac [Link iTunes] , che arriva ora alla versione 6.0.2, che permette di importare i progetti creati su iPad nella versione desktop del programma! Una cosa fantastica: poter creare arrangiamenti su iPad e poi portarli su Mac, dove eseguire delle modifiche sia con GarageBand, sia con Logic Pro, il quale supporta e permette l’editing dei progetti di GarageBand nativamente!

Trasferire i propri file da GarageBand per iPad al proprio desktop è qualcosa di molto semplice: basterà premere il tasto apposito nell’angolo inferiore sinistro della finestra “La mia Canzone” per inviare il progetto ad iTunes. Una volta spedito al programma su Mac, potrete trascinare direttamente la vostra creazione sul desktop, per poi aprirla con il programma che desiderate. Qualsiasi file che vi sarà consentito trasportare al computer, è disponibile nella finestra dedicata al File Sharing nel tab delle App del vostro dispositivo (nello stesso in cui si trascinano i film per metterli su VLC, per intenderci).

Una volta che il progetto sarà stato salvato sul vostro computer, vi sarà possibile aprirlo in GarageBand. Una volta aperto verrà avviato un piccolo download, che permetterà l’integrazione delle librerie di strumenti disponibili su GarageBand per iPad.

Molte persone non sanno che i progetti creati con GarageBand possono essere aperti con Logic Pro (come dicevamo poco sopra). Infatti ci sono praticamente 3 versioni di Logic: GarageBand, Logic Express e Logic Pro. Tempo fa si è pure rumoreggiato sul fatto che GarageBand fosse stato creato partendo proprio dal codice sorgente di Logic Pro, che, prima di passare sotto dominio di Apple, era prodotto da eMagic, in Germania (Infatti, per coloro di voi i quali non lo sapessero, Logic, un tempo, girava anche su Windows!). Trascurando questi dettagli, comunque, a noi basta sapere che abbiamo la possibilità di modificare i nostri progetti con uno dei migliori software per la produzione musicale al mondo, il che direi non essere assolutamente cosa da poco!

Se avete Logic Pro installato sul vostro computer, dunque, potrete aprire anche con esso i progetti creati su iPad. Semplicemente dovrete avviare Logic e scegliere File>Apri, e accedere alla cartella nella quale avete trascinato/salvato il vostro arrangiamento.

C’è comunque un piccolo “ma” riguardante questa situazione. Infatti, Logic Pro tratta i progetti in maniera differente rispetto a GarageBand: la differenza fondamentale sta nel fatto che Logic crea delle cartelle che dentro contengono tutti i file audio e i contenuti media; GarageBand, differentemente, semplifica questa modalità di gestione dei file e sistema i file stessi in pacchetti. Essenzialmente, tutto l’audio e le cartelle con i media sono raggruppati all’interno di un pacchetto che, all’utente finale, risulterà essere un singolo file.

Comunque sia, dopo aver aperto il vostro progetto su Logic Pro, vi converrebbe risalvare lo stesso in Logic Pro project andando sul menù File>Salva Come e scegliere la posizione. È importante includere le attività quando viene salvato questo tipo di progetto. Questo vi assicurerà che il file audio aggiunto nel progetto sarà “piazzato” nella cartella del progetto.

Ora che avete importato il vostro progetto creato su iPad in Logic, il vero divertimento ha inizio: nessuna limitazione e professionalità garantita! Ovviamente non si vuole far passare il messaggio che GarageBand per iPad o per Mac siano due App di scarsa qualità, ma, come ben saprete, Logic si piazza ad un livello ben superiore!

Una pecca di questa importazione è il fatto che non sia poi possibile ricreare un file compatibile con GarageBand, dopo la customizzazione su Logic. Questo perchè Logic possiede un nuomero di tool e di strumenti, non che di tool di modifica, che non sono disponibili per GarageBand.

Comunque sia, se ci pensate bene, questo potrebbe essere un ottimo punto di partenza per lo sviluppo di App simili su iPad e, chi lo sa, magari un giorno sarà rilasciata per iPad anche una versione di Logic, vista la discussa probabilità di vedere un software quale Aperture sul proprio iDevice.

GarageBand (AppStore Link)

Nome:

GarageBand
4,99

Categoria:

Musica

Via

2,822 Visite


7 Commenti

  1. Io spero sistemino qualche bug con la batteria. Per beat troppo veloci creati “manualmente”, che non registra correttamente, anche se li suona in maniera giusta quando li esegui.
    Tutto sommato però è un’ottima app per creare musica, mi ci diverto molto.

  2. Io ho dei problemi di serio disturbo attaccando il jack della chitarra e nn capisco perché…qualcuno sa aiutarmi:)?

  3. A questo prezzo è un acquisto obbligato per i possessori di iPad2. Divertimento assicurato!

  4. A me funziona tutto bene,benissimo! Tranne la batteria,cioè,funziona,ma è l’unica che mi da un volume basso, e una risposta al touch screen più lenta rispetto a tutti gli altri strumenti…Boh,strano 😀

  5. Peccato non legga i file midi importati con iTunes:(

  6. A me funziona perfetto solo che quando suono la chitarra ad un certo punto si blocca tutto il dispositivo e devo riavviarlo con il tasto power e home :( non so come mai! firmware 4.3.3

  7. Si, carina la versione per iPad. Manca ancora l’editing detagliato delle tracce (note, eventi MIDI)…

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice