In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Facciamo il punto su MobileMe e le sue alternative gratuite



Con l’imminente lancio dell’iPad anche in Italia è d’obbligo fare chiarezza sulle funzioni che MobileMe offre all’utente, considerandone i pro ed i contro e, perché no, anche le alternative gratuite.

Come molti di voi ben sapranno, MobileMe è in grado di immagazzinare tutte le Email, i Contatti, gli eventi del Calendario, e le Immagini, su un server online adeguatamente protetto, e quindi accessibile soltanto dal proprietario, per poi sincronizzarne le informazioni con tutti i dispositivi. Si tratta di un servizio a pagamento che la Apple offre a 79,00 euro annuali che oltre ai servizi di sincronizzazione online, offre anche servizi avanzati come la registrazione di un dominio personale, la possibilità di usufruire di uno storage online, la presenza  e la localizzazione in tempo reale (con la possibilità di bloccare o addirittura eliminarne il contenuto) di iPhone ed iPad.

Vediamo velocemente assieme i servizi offerti da MobileMe

  • Archiviazione: 20 GB di archiviazione online con 200 GB di trasferimento mensile. Il family pack include questa caratteristica per l’utente principale con 5 GB di archiviazione e 50 GB di trasferimento per ogni sotto utente (fino a quattro utenti supplementari).
  • Mail: Push email. Include un indirizzo e-mail @me.com. Quando si riceve un messaggio, istantaneamente sarà inviato a tutti i dispositivi connessi all’account .
  • Rubrica Indirizzi: Rubrica Indirizzi con aggiornamenti tramite Push. In tempo reale le modifiche effettuate su un contatto verranno apportate a tutti i dispositivi connessi all’account.
  • Preferiti: Vengono sincronizzati automaticamente tra Safari (il browser di Apple), e tutti i dispositivi connessi all’account
  • Calendario: Calendario con aggiornamenti tramite Push. In tempo reale le modifiche effettuate su un evento verranno apportate a tutti i dispositivi connessi all’account.
  • Galleria: Le foto possono essere caricate in un browser web o sincronizzate da iPhoto  su un Mac o inviate da un iPhone, un iPad o un iPod Touch. Nel caricarle attraverso iPhoto è anche possibile rendere l’album pubblico o privato e autorizzare eventuali ospiti a caricare le proprie foto.
  • Torna al mio mac: è una feature introdotta con Mac OsX Leopard con la quale è possibile connettersi al proprio Mac da qualsiasi parte del mondo senza pensare ai problemi dovuti al DNS o alle NAT. E’ importante che il server sia in una rete che abbia l’UPnP  abilitato.
  • iDisk: E’ un servizio accessibile tramite un browser, il Finder su un Mac,  come un disco remoto in Microsoft Windows o tramite l’applicazione ufficiale di Apple per iPhone ed iPad. Con iDisk è possibile condividere file inviando una mail con un link al destinatario. Un’altra caratteristica è quella di impostare una scadenza al link e una eventuale password. Ciò significa che l’accesso ai file sarà interrotto dopo un numero di download o una data prestabilita. In mobilità è possibile visualizzare i file precedentemente caricati, attivare il collegamento (che rende il file scaricabile da chiunque senza dover conoscere né il nome utente né la password MobileMe, ma semplicemente il link), attivare la password su ogni file ed inviare via mail il link per effettuare il download dei file.
  • Find my iPad/iPhone: E’ un servizio con il quale l’utente, tramite un browser web, può localizzare geograficamente la posizione del proprio dispositivo Apple. E’ molto utile nel caso in cui si sia smarrito o si abbia subito un furto perché oltre che alla geolocalizzazione da anche la possibilità di eliminare il contenuto del device, mandare dei messaggi che compariranno direttamente sull’iPhone o sull’iPad, oppure bloccare definitivamente il dispositivo.

MobileMe è davvero un ottimo servizio, tra l’altro è stato da poco reso compatibile con il browser dell’iPad, ma alcuni di voi potrebbero reputare i 79 euro annuali richiesti da Apple un po troppi.

E’ giusto che sappiate che ormai, dopo quasi 2 anni dal lancio del servizio, di alternative gratuite ce ne sono tantissime.

Ecco quelle più importanti:

  • Email, sincronizzazione contatti e calendario: l’alternativa più valida è senza dubbio quella di Google. Avendo un account gMail infatti, è possibile usufruire del Push sia per le email che per i contatti ed il calendario. Con il firmware 3.0 l’iPhone è stato reso compatibile con i server Exchange di Microsoft e proprio questa compatibilità rende disponibile un alternativa gratuita all’online-sync di MobileMe.
  • iDisk: una valida alternativa ad iDisk penso sia Dropbox: la versione Basic, con 2 GB di spazio, è assolutamente gratuita. Funziona tramite l’installazione di un client e da la possibilità di copiare in una cartella stabilita tutto ciò che si vuole sincronizzare con il server.
  • Preferiti: per sincronizzare i preferiti la migliore alternativa è Xmarks, un plugin compatibile con tutti i browser che da la possibilità di sincronizzare non solo i bookmarks ma anche le password di accesso ai siti, protette da un PIN a scelta dell’utente.
  • Torna al mio Mac: Trattandosi di un servizio basato su Dynamic DNS che richiede un server di “appoggio” è necessario prendere in considerazione applicazioni come TeamViewer, un software pensato per fornire assistenza remota, che da la possibilità di controllare il proprio computer tramite un “ponte” effettuato dal server dell’applicazione. Non sarà necessario conoscere l’ip della macchina che si vuole controllare: basterà conoscersi i dati della sessione di controllo remoto, leggibili dal server.
  • Galleria: le alternative gratuite alla MobileMe Gallery sono già conosciutissime da tutti ormai. Basta pensare a Flicr o a Picasa per dirne solo alcune.

Insomma il discorso è semplice, anche se l’unico servizio usufruibile esclusivamente a pagamento è Find my iPhone/iPad, con MobileMe Apple tende ad offrire in un unica soluzione, con un unica interfaccia, una moltitudine di servizi che altrimenti si potrebbero ottenere, gratuitamente, tramite l’utilizzo di diverse piattaforme. La differenza sostanziale secondo me sta nella totale integrazione di MobileMe con i sistemi operativi di Apple, partendo da OsX ad arrivare all’iPhone Os ed al fatto che il tutto avvenga senza configurazioni complicate o eccessivi interventi da parte dell’utente.

Inutile dire che la qualità del servizio di Apple è eccellente, ma a questo siamo già abituati.


4,348 Visite


20 Commenti

  1. MobileMe é stupendo, lo consiglio veramente a tutti…

  2. utente mobileme dal day one e felice di esserlo, penso che non lo scambierò MAI con un account google+dropbox+ecc…

  3. MobileMe utilissimo e stupendo. Anche se lo utilizzo per tutto tranne che per la ricezione delle mail. (ad oggi) 😉

  4. Sono diventato beta tester anche io :) email ricevuta poco fa :)

  5. Io attendo proprio tutto… anche la mail per testare la beta :)

    BASTAAAAAAAA!!

  6. Aspettiamoci a questo punto Google e la sua “cloud”!!!

  7. MobileMe è ottimo per tutto, meno che per iDisk: la gestione tramite Finder (o Explorer su Windows) è terribilmente lenta, tanto che per trasferire grossi file conviene utilizzare o altri servizi (Dropbox) o sw appositi per velocizzare la connessione (SpeedDownload su MacOsX).

  8. Quoto Franceso per la lentezza di iDisk, ma avere tutti i preziosi servizi con un’unica applicazione vale certamente il prezzo.

  9. Io uso lo spazio di Google, aumentato a 27Gb; con sole 3€ l’anno! 😉
    Non avrà tutto.. ma a me basta… :)

  10. Io per certe cose sono abituato a Google,
    Anche perché sincronizzo contatti e calendario con il mac, il PC del lavoro, il Nokia N82 e presto l’iPad..
    Se dovessi metter su MobileMe che non ho mai visto, sono legato a piattaforme Apple? (Non che mi dispiaccia, ma per lavoro sono costretto ad usare altro).
    Dropbox e’ fenomenale, lo uso perché oltre a usare spazio online, condivido diverse cartelle con diversi amici e quindi abbiamo degli spazi comuni su tutti i nostri computer / dispositivi portatili ma soprattutto c’e’ sia su windows che su mac che su linux.
    Ciò non toglie che sono incuriosito dalla piattaforma e che forse proverò una free trial da 60 gg

  11. iDisk è lento solo se lo si utilizza via Finder e, soprattutto, solo se lo si utilizza con file grossi. Come “pennina” per fogli di calcolo di uso quotidiano è perfetto: sbatti il file su iDisk (imposti autoaggiornamento, cioè tu sbatti il file SUBITO in locale e lui pian piano telo mette nella cloud) e dopo 1 minuto lui fa il lavoro di upload. Averlo nel finder è molto comodo se si hanno più di un Mac, che se passi da uno all’altro hai sempre la tua “pennina” attaccata e aggiornata. Per i file grossi basta usare Transmit e l’idisk va ad ampiezza di banda

  12. Il servizio mobileme con gli anni si è evoluto e ottimizzato parecchio, c’è ancora da fare ma offre un servizio impareggiabile.

  13. mobile me sará fantastico anche in funzione iPad…
    crei sul Mac un bel documento keynote…salvi su idisk e ce l’hai anche sull’iPad pronto per essere modificato in caso di bisogno…

    nell’articolo non avete parlato di una funzione che secondo me è strepitosa…la possibilità di registrare con MobileMe una Time Caspule e poter accedere da remoto ai file in essa archiviati: io sono in China e la mia TC a Roma? nessun problema…

  14. quel che mi rompe per passare definitivamente a mobileme è l’email… o meglio: quel che mi rompe è di dover pagare per usare (tra le altre e sicuramente utilissime cose) un indirizzo email!
    Ma non tanto per i soldi in sè, più che altro perchè SE diventasse il mio indirizzo email n.1 poi sarei obbligato a pagare ogni anno…
    non so…

  15. MobileMe è l’ideale per sincronizzare i dispositivi con la mela soprattutto considerando la nuova beta dell’interfaccia web di Mail. Ricordo anche che a breve Microsoft aggiornerà i servizi Live aggiungendo il supporto push per contatti mail e calendario.

  16. Dropbox è comodidssima per la sincronizzazione dei file tra più computer e per inviare file, anche di grandi dimensioni ad altri. L’accont gratuito può essere espanso tramite referral. Ogni persona che invitate e si iscrive al servizio aggiunge 250 Mb al vostro account. Chi accetta l’invito ne riceve altrettanti.
    Questo è il mio link per il referral:
    https://www.dropbox.com/referrals/NTgwOTA0Njk

  17. Volevo chiedere un’informazione su picasa; avendo io un pc, e quindi non avendo iPhoto per poter effettuare il riconoscimento volti, posso abilitare il “pulsante” volti nell’applicazione immagini del mio iPad con picasa?

  18. Sperando che il mio contributo possa essere d’aiuto a qualcuno, vi scrivo la mia esperienza con MobileMe.
    Premesso che sono cliente di MobileMe da ancor prima che si chiamasse così,questo è quello che penso dei vari servizi.

    Mail, funziona sicuramente bene ma di certo non é un buon motivo per spendere 80 euro all’anno. L’interfaccia web é funzionale ed accattivante ma oltre che per scrivere agli amici a cos’altro può servire un account con estensione @me.com? personalmente trovo molto più utile la configurazione di una mail basata su un proprio dominio personale come permette Google con googleApp. Tanto più che supporta la sincronizzazione push tramite il protocollo Microsoft exchange.

    iDisk, sulla carta é perfetto ma se usato solo online é estremamente lento. Se si attiva la copia cache sul computer (sia Mac che pc) capita a volte che smette di funzionare e nin sincronizza più. Ovviamente nin si viene avvisasti della mancata sincronizzazione e capita che si lavora sulla copia in cache per dei giorni per poi accorgerai che online non é stato allineato nulla. A quel punto non rimane che risincronizzare tutto a mano e credetemi che per chi ha quasi 6gb di ria nin é certo una passeggiata. Ultimamente ho provato dropbox e devo essere sincero che funziona molto meglio e molto più velocemente; tanto che per l’azienda ho deciso di far utilizzare proprio dropbox per tenere allineati documenti tra persone e computer differenti.

    Calendario. Una figata sicuramente perccato che la sincronizzazione non funzioni sempre in modo così preciso. Spesso e volentieri capita di trovare o nei dispositivi mobile o nel calendario online gli eventi duplicati….e non c’è modo di riallinearli senni cancellando a mano i doppioni.

    Preferiti. Funziona perfettamente.

    Push e fin MY iPhone. Li ho Messi assieme perché per far funzionare il secondo é necessario aver attivato il primo sui dispositivi mobile. Beh ho un iPhone e un iPad e alla fine si finisce sempre per disattivare il push dato che brucia la batteria al doppio della normale velocità. Anche questi sono servizi che funzionano bene sulla carta ma poi la realtà dei fatti é ben diversa. Si preferisce preservare la batteria e sincronizzare i dati o a mano o automaticamente ogni ora.

    Il servizio galeri di mobile me é carino ma nulla di più di ciò che altri servizi gratuiti già citati nell’articolo permettono di fare…e ve lo dice uno con la passione della fotografia!

    Morale della favola?

    Alla fine credo che l’opzione:
    Dominio di proprietà
    googleApp (gratuita fino a 50 utenti) per mail contatti e calendario
    Sincronizzazione o manuale dei dati o temporizzata
    Più DropBox
    Sia la soluzione che nella realtà funziona meglio

    In ogni caso é gratis quindi provatelo e giudicate da soli.

    Io amo i prodotti Apple ma nel mio caso che ho tre Mac in tre uffici differenti, un iPhone e un iPad il servizio di sincronizzazione di apple mi ha deluso più di qualche volta.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice