In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Dalle stalle alle stelle con iPad: una carrellata su come i professionisti usano i tablet Apple



Il binomio tra iPad e mondo del lavoro evoca facilmente professioni in cui assume il ruolo di strumento legato alle vendite, salvavita in ambiente medico e sanitario, dispensatore di testi digitali… troppo facile! Ormai il tablet di Apple ha esteso il range di compatibilità e interazione con il mondo del lavoro, toccando campi che tradizionalmente non sono interessati dalla tecnologia mobile.

l'iPad sempre più usato in professioni "non convenzionali"

La versatilità dell’iDevice di Cupertino ha fatto si che molte aziende pubbliche e private comincino a adottarlo come strumento professionale per funzioni e compiti che, tradizionalmente non gli sarebbero propri. L’era digitale, la continua corsa verso l’innovazione e l’ottimizzazione trovano nell’iPad un ottimo alleato quotidiano che espleti mansioni -a volte delicate, altre molto precise- che altrimenti richiederebbero un consumo di tempi, risorse e denaro assai maggiori.

Uno di questi “campi d’azione inusuali” trova il suo fulcro nel settore Primario: l’agricoltura. Ormai (e in diversi casi -a parer mio- purtroppo) le coltivazioni hanno subito e continuano a subire un profondo mutamento: la ricerca e l’avanzamento tecnologico hanno via via trasformato i campi e le piantagioni che conoscevano i nostri nonni e i nostri genitori in concentramenti intensivi che puntano a un’ottimizzazione dei processi e a un massiccio incremento dei prodotti (anche in deroga alla qualità e alla peculiarità geografica dei terreni che utilizzano); fino a 15-20 anni fa era impensabile che il nostro Paese, ad esempio, fosse uno dei maggiori produttori del mondo di kiwi e che la produzione fosse concentrata sui terreni della Regione Lazio. Allo stesso modo è incredibile trovare, in pieno deserto israeliano, fazzoletti verdi e rigogliosi, frutto della coltivazione intensiva di vite e melograno.

produzione italiana di kiwi nell'area del viterbese

In questa nuova “Industria agricola” l’implementazione della tecnologia è massiccio: dai sensori di monitoraggio delle condizioni del terreno, alla gestione intelligente dell’irrigazione dei campi, all’utilizzo di apparecchiature responsabili della preparazione, della semina e del raccolto: combinare insieme questi elementi e renderli user-friendly è un impresa ardua. La Precision Planting è un’azienda che sta implementando l’uso degli iPad come soluzione di gestione mobile dei processi automatizzati interagendo con essi tanto dall’ufficio quanto dai campi.

E’ in questo ambiente che secondo un’azienda, la Hard Candy Cases che produce i robusti Gumdrop Cases, vengono emessi diversi ordinativi da parte di clienti che utilizzano sorprendentemente l’iPad per la gestione agricola usando, come postazione di comando, la cabina della mietitrebbia!

la Hard Candy Cases ha ricevuto molti ordinativi per un supporto che consentisse l'uso di iPad dalla cabina di una mietitrebbia

Nel settore automobilistico, nonostante la generale fase di crollo delle vendite, i reparti di Ricerca e Sviluppo cercano di adottare soluzioni innovative e al passo coi tempi che integrino nelle vetture i trend dell’elettronica di consumo, in particolarmodo iOS: non è un mistero infatti che grandi industrie come la Mercedes stiano preparando un sistema che integri le funzionalità di iPhone 4S e dell’assistente virtuale Siri all’interno del software di gestione dell’auto mentre altri produttori come Volkswagen stanno studiando un modo per sostituire la plancia dei comandi con l’iPad.

concept di un'auto che sostituisce le strumentazioni tradizionali coi dispositivi iOS

Nel campo storico e della ricerca archeologica l’iPad si sta rivelando uno strumento sempre più utile per scanerizzare,  catalogare, ispezionare scoperte e reperti. Ormai gli archeologi utilizzano la tavoletta Apple in classe quanto sui siti per avere accesso alla catalogazione dei materiali, per compiere ricerche e raffronti oppure -tramite l’utilizzo di applicazioni di geolocalizzazione (per esempio Google Earth)- per l’esplorazione in remoto di possibili locations di interesse scientifico.

l'iPad è ormai uno strumento comune nei siti archeologici della città di Pompei

Anche in settori poco”delicati” quali quello dell’edilizia e delle costruzioni l’uso dell’iPad si rivela prezioso. In un ambiente caratterizzato da materiali pesanti, metalli, legno, e grandi macchinari, il tablet consente di avere accesso veloce ai piani di costruzione e funge da task manager: nel caso di grandi aziende con commesse imponenti e squadre numerose si può così gestire molto più facilmente il rapporto coi fornitori, i turni di lavoro, l’andamento generale dell’opera rapportato al Progetto. Tutto questo con un’importante ottimizzazione dei tempi e delle risorse.

con iPad si ottimizzano i tempi nel settore edile e delle grandi costruzioni

Anche per gli operatori che prestano servizio per aziende dedite al controllo e all’assistenza tecnica, l’iDevice da 10 pollici è diventato un validissimo alleato; negli interventi di assistenza e riparazione di linee elettriche, condutture idriche e gasdotti, un accesso veloce e diretto alle informazioni riguardanti l’equipaggiamento necessario e le procedure di intervento possono essere, in momenti di emergenza, decisamente risolutivi. Se poi a questo aggiungiamo la capacità di poter analizzare le fasi dell’intervento a ampio raggio e coordinare con maggiore efficenza, ecco qua che finisce per rivelarsi il nostro “miglior collega” di sempre!

nel campo dell'assistenza tecnica, iPad consente di ottimizzare tempi di intervento e efficenza

Parlando di tempi di intervento, viene sicuramente da pensare al mondo della Sanità e in particolare a quello del Primo Soccorso. In casi di emergenza, quanto si è in presenza di condizioni vitali critiche, gli operatori dell’Emergenza Sanitaria sanno bene che pochi minuti possono decisamente fare la differenza: avere accesso alle informazioni mediche del paziente per poter fare una previsione più completa che tenga conto di un eventuale quadro clinico già manifesto, può certamente contribuire alla salvezza del malato. Reperire informazioni su procedure straordinarie di intervento in casi particolari o l’accesso ai Piani Nazionali di gestione delle Emergenze in caso di calamità o devastazioni consente inoltre un migliore indirizzamento e coordinamento delle squadre dei soccorritori

l'accesso veoce alle informazioni aiuta i paramedici a salvare vite umane

Un altro campo di intervento che sta prendendo piede soprattutto negli USA è quello della psicologia clinica, dove lo schermo dell’iPad e la poltrona di casa stanno sostituendosi al lettino dello psicologo o dello psichiatra specie a causa della difficoltà, in alcune zone, di reperire professionisti nelle immediate vicinanze. In questi casi, l’utilizzo di FaceTime o di Skype possono costituire dei soddisfacenti “surrogati” delle normali prestazioni vis à vis.

l'iPad e la capacità di videochiamata aiuta gli psicologi a raggiungere i pazienti anche a grande distanza

La ricerca scientifica fa passi da gigante nello studio dell’evoluzione umana e nelle similitudini con altre specie animali. Tra queste, come noto, ce ne sono due che presentano segni di intelligenza e meccanisimi di socialità tipicamente umani: i primati e i delfini. L’iPad ha creato una sorta di “nuova forma di comunicazione” con i soggetti di questa ricerca, al punto che lo zoo di Toronto sta avviando una sperimentazione che consiste nel fornire tablet alla popolazione degli Oranghi lasciandoli interagire con soggetti lontani tramite applicazioni di video comunicazione. (consentitemi di esprimere una punta di scetticismo e cinica ilarità rispetto a questo coraggioso progetto)

lo zoo di Toronto fornirà iPad agli Orango per studiare i meccanismi con cui comunicano con altri soggetti lontani

Quando si tratta di iPad anche il Sacro si mischia col profano…e nessuno si lamenta! E allora non stupisce vedere che in chiesa, durante l’omelia,  al posto del classico “librone” con le Sacre Scritture, il prete entri con un iPad sottobraccio che poi prontamente sistema in modalità landscape e in esso trova non solo la luce (quella della retroilluminazione del Display) ma anche le omelie, i passi da leggere, le annotazioni sulle prediche e i sermoni prontamente catalogati. Del resto, se perfino il Papa è sceso a patti col demonio (la tecnologia) e ha accettato l’idea di usare twitter per divulgare la parola della Chiesa di Roma alle pecorelle smarrite nella Rete…potremo azzardarci di ipotizzare che abbiamo definitivamente bucato l’oltranzismo clericale (il prossimo passo sarà l’amore libero ai tempi del Social Network, chissà!)

anche il Papa usa iPad per comunicare la sua Parola ai fedeli tramite Twitter!

Questa rapida carrellata su iPad e professioni termina qui e mi soffermerei su un concetto profondo (non sia mai!):

dalle Stalle alle Stelle iPad è sempre più protagonista del mondo dei professionisti!

Conoscete altre professioni in cui è d’uso comune l’iPad o magari avete un’idea su come usarlo (se già non accade) nel vostro lavoro? Raccontatecelo!

 

via|CultOfMac

3,205 Visite


11 Commenti

  1. Google Earth please, non Google Heart…

  2. Oppps…grazie per l’imbarazzante segnalazione! :-S

  3. Grande articolo! Bravo!

  4. io, da quando è nato l’ipad ho potuto rivoluzionare il mio lavoro di impianti multimediali e videosorveglianza. ho clienti interessati, ma con ancora la concezione di impianti a circuito chiuso di 20 anni fa, che appena faccio veder loro le immagini delle mie installazioni in tempo reale sull’ipad non capiscono più niente. e devo ammettere che la cosa suscita più interesse dello stesso applicativo per iphone o smartphone android..evidentemente il “grande” gasa :-XD

  5. io avrei evitato l immagine del papa alla fine dato che il suo impero ormai è quasi caduto

    • Paul personalmente non sono interessato alle vicende politiche dello Stato di Città del Vaticano, sta di fatto che è a mio avviso un utilizzo “fuori dal comune”, non trovi anche tu? :-)

  6. Trovo molto blasfemo parlare di preti che al posto della Bibbia usano l’iPad. Dove l’avete presa? Poi nel passaggio della messa in cui il prete bacia la Bibbia che fa, bacia il Device?!

    • Sandro io trovo francamente molto meno blasfemo questo di tanti altri articoli che si trovano sui quotidiani e che riguardano la condotta “diversamente etica” di molti uomini di chiesa (che percorrono ia Damasco effettuando il percorso “al contrario”). Credo onestamente che si possa, perché no, anche baciare un Device al posto della Bibbia di Gutemberg, in quanto (e lo dico da rispettoso non credente, pertanto effettuo solo supposizioni) immagino non sia la sostanza materiale che consacra il prete, piuttosto il valore spirituale di quello che dovrebbe esservi scritto su. Non trovi? Ribadisco questa è una posizione dettata puramente dalla supposizione perché non sono credente, ma rispetto chi ha valori in cui si riconosce (non crede ciecamente). Buona Pasquetta :)

  7. Trovo molto blasfemo parlare di preti che al postoY della Bibbia usano l’iPad. Dove l’avete presa? Poi nel passaggio della messa in cui il prete bacia la Bibbia che fa, bacia il Device?

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice