In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Come costruirsi un supporto da manubrio per andare in bici con l’iPad



Usare l’iPhone come computer di borbo in bici è davvero una cosa fantastica, perché è dotato di GPS e può essere equipaggiato con un’infinità di navigatori e fitness app. Per iPhone la gamma di supporti è molto vasta, mentre per l’iPad non esiste alcun supporto da manubrio! Eppure usare l’iPad come mappa in teoria è molto più utile, grazie al suo schermo più ampio e alla maggiore autonomia. Senza perderci d’animo, vediamo i passi da seguire per costruirsi un supporto “fatto in casa“.

Charlie Sorrel, un appassionato, ha creato un supporto da manubrio per iPad utilizzando una protezione impermeabile per mappe della Zefal e la protezione G-Form Extreme Edge iPad case. La guida vale sia per iPad che per iPad 2. Il creatore definisce il supporto ottenuto: sicuro, accogliente e probabilmente un po’ bizzarro.

I due accessori usati insieme si adattano alla perfezione. Basta inserire l’iPad nella custodia G-Form, inserendo poi il tutto nel sacchetto. In alternativa potreste provare anche a inserire prima la custodia nella map case trasparente e poi far sfilare l’iPad all’interno.

La cosa importante è far in modo che tutto sia perfettamente aderente e che la map case sia chiusa alla perfezione senza deformare la chiusura.

La chiusura della map case rende praticamente impermeabile il tutto. Questo genere di sacchetto di solito viene adoperato per inserire una mappa all’interno e posizionarla su un manubrio, quindi presenta tre cinturini in velcro sul retro che fanno proprio al caso nostro.

 

Una volta che l’iPad è stato bloccato con i cinturini, sarà in una posizione solida e sicura e grazie alla G-Form sarete al riparo dagli urti, anche quando si guida sul selciato. Inoltre sorprendentemente, il map case permette di utilizzare il touch-screen capacitivo dell’iPad!

Come si nota dalle foto, c’è anche una borsa da manubrio, che oltre ad essere comoda di per sé, contribuisce ad evitare che il vento possa spostare l’iPad, che così posizionato non è molto aerodinamico.

Problemi riscontrati

1. Le alette angolari sporgenti della G-Form creano uno strato d’aria di un centimetro o due tra lo schermo dell’iPad e la plastica, rendendo l’uso del touch-screen un po’ scomodo. D’altronde questo strato diventa un cuscinetto protettivo che tiene lontano dallo schermo eventuali pietrucce.

2. Sempre legato al touch-screen, è il problema dello sblocco dell’iPad. Lo slide per sbloccare l’iPad può essere davvero complicato mentre si sta pedalando. Nel caso dell’iPad 2, si può ricorrere all’uso di un magnete che simula la chiusura e l’apertura della Smart Cover. La Zefal ha un’ulteriore velcro nella parte superiore che può essere utile per riporre il magnete.

3. Rimuovere l’iPad senza smontare tutto è praticamente un’impresa.

Upgrade v2.0

Per superare questi problemi relativi al touch-screen si potrebbe eliminare il sacchetto trasparente e fissare la protezione al manubrio usando delle cinghie in velcro, magari praticando dei tagli nel case per fa scorrere questi cinturini. Con questa configurazione lo schermo è privo di protezione.

Dal mio punto di vista il supporto per essere funzionale deve avere queste caratteristiche:

  • Tenere l’iPad ben saldo e immobile,
  • proteggere l’iPad (da urti, dall’acqua, dalle vibrazioni),
  • Permettere di interagire con l’iPad,
  • Naturalmente deve permettere di guardare lo schermo dell’iPad senza problemi.

Quindi questo “supporto fatto in casa” tutto sommato sembra essere funzionale: in pratica quando ci si trova su nuove tratte sconosciute, arrivando nell’incrocio basta rallentare e concentrarsi un po’ sullo schermo, ma si evita di doversi fermare e tirare fuori l’iPad.

La versione 2.0 potrebbe essere equipaggiata con una pellicola adatta a proteggere lo schermo e a diminuire il riflesso del sole.

Voi avete qualche altro suggerimento?

Via | CultofMac

1,997 Visite


10 Commenti

  1. ma dove c…o devi andare?
    Ma per favore

    • straquoto!!

    • a me servirebbe una roba del genere ma per uno scooter con iphone e che sia ovviamente a prova di pioggia. il manubrio dello scooter è diverso da quello di una moto quindi i classici agganci non vanno bene. qualche consiglio?

  2. mahahahhaha una guida fai da te per ammazzarti giu da un dirupo o contro un camion

  3. ma rischieresti l’iPad facendogli prendere tutti i colpi e le vibrazioni di un manubrio?

    questo Charlie è da ricovero…

  4. Perchè tutto ciò ?!

    • Charlie Sorrel a quanto pare l’ha fatto, perché se si trova su un nuovo percorso e non sa dove svoltare, può rallentare e vedere sull’iPad, perché altrimenti di solito si fermava per cacciare l’iPad dalla borsa.
      Ci sono tanti altri motivi per preferire l’iphone per questo genere di cose.
      Questo Charlie a qualcuno potrà sembrara anche folle ma si deve riconoscere che è stato ingegnoso e non si è fermato per raggiungere il suo scopo.

  5. senza contare che tra sacchetto in plastica (preservativo) e luce diretta sullo schermo non si vede più una cippa

    • 😀
      Quello del preservativo era un consiglio? 😀 potresti suggerirlo a Charlie, magari funziona!!!! hahah
      scherzi a parte, questo è proprio un punto debole, la visibilità dello schermo con la luce del sole

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice