In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Apple: un’era post-pc non proprio post



Tutti conosciamo le parole di Zio Steve: ci stiamo avvicinando, o siamo già entrati, in un’era post-pc, nella quale prenderanno piede i tablet e gli smartphone, lasciando indietro i computer e la loro poca portabilità.

Se l’immagine qui sopra non vi dice ancora nulla, fra poco ne capirete il perchè: Apple, come detto nell’incipit dell’articolo, ha iniziato una “campagna”, se così la possiamo chiamare, che punta sul post-pc.

Il ragionamento è sempre stato interessante e la società post-pc di cui parla Jobs nei suoi discorsi si sta veramente innestando nell’attuale. Ciò su cui non si sofferma però il CEO di Apple è probabilmente il fatto che i suoi device siano forse gli unici ad avere ancora la necessità di un pc per eseguire alcune funzioni elementari.

Infatti, se ci pensate, lo stato in cui si trovano i dispositivi mobili di Apple è ancora quello “neonatale” e la casa di Cupertino dovrebbe tagliare quel cordone ombelicale che ancora li collega al computer.

La scorsa settimana John Gruber ha esaminato questo problema e offerto un discreto numero di soluzioni, delle quali vorremmo parlare.

iPad 2 esemplifica come Apple una generazione avanti ai prodotti della concorrenza dal punto di vista del device – sia dal punto di vista hardware, sia da quello software – ma una generazione indietro dal punto di vista del cloud.

Probabilmente queste parole sono proprio vere: sebbene infatti Apple offra, a pagamento, un servizio quale MobileMe, concorrenti come il Playbook di RIM potrebbero essere molto più avanti da questo punto di vista, in quanto la richiesta di connessione ad un PC o un Mac è veramente minima.

Cosa possiamo dire invece riguardo a questa connessione? Sicuramente essa è presente sui dispositivi Apple attuali per una serie di ragioni: sicuramente per l’attivazione del device, come tutti ben saprete. È inoltre richiesta la connessione per eseguire l’upgrade della versione di iOS presente su iPad/iPhone e, soprattutto, è necessaria la connessione anche per sincronizzare i dispositivi con il proprio computer.

Insomma, per eliminare questa necessità di collegamento con il pc, Apple dovrebbe risolvere questi tre problemi e permettere un’esecuzione delle seguenti attività “wirelessly”.

Stando a quanto detto da Gruber, Apple dovrebbe innanzitutto prendere spunto dalla sua Apple TV per creare delle soluzioni. Differentemente infatti dagli iDevices, l’Apple TV si attiva automaticamente, senza la necessità di un computer. Inoltre, anche gli aggiornamenti avvengono senza necessità di connessione!

Comunque sia, bisogna ricordare che Apple TV è differente dagli iDevices e che, sebbene Apple possa prendere spunto da essa, come ha fatto con iPad per OSX Lion, essa ha delle particolarità che la rendono unica.

Se ben notate, infatti, non abbiamo parlato del terzo punto fondamentale da elidere o da modificare, ovvero la sincronizzazione! Apple TV infatti è priva di contenuti e non necessita di essere sincronizzata. Dunque, quando l’update è stato eseguito, non è necessario eseguire il backup delle informazioni come su un iDevice.

Inoltre, senza un computer “di mezzo”, come trasferireste i vostri contatti e account mail da un iDevice all’altro (supponendo che non abbiate un account MobileMe)?

Tra le soluzioni possibili, Gruber spiega che:

Penso che iPad e iPhone non abbandoneranno la loro connessione con iTunes in un sol colpo. La faccenda si muoverà per step, con un nuovo metodo di attivazione del device e un metodo per l’update del software in modo del tutto indipendente come primi passi. A quel punto, sarete capaci di usare il vostro dispositivo senza un computer. Se volete sincronizzare video e musica, vi servirà un pc con iTunes, ma se già avete video e musica in quantità, allora sicuramente avrete un PC, dunque il problema non si pone.

Suonerà strano l’ultimo passaggio, ma forse questo è quello a cui sta puntando Apple.

Che ne pensate? credete possa essere un ragionamento applicabile alla filosofia dell’azienda di Steve Jobs?

Via

1,376 Visite


20 Commenti

  1. Se il mio iDevice non avesse bisogno di alcuna sincronizzazione con il pc, che lo compro a fare il pc? Se in un futuro esso potrà rimpiazzare un pc, non avrò più bisogno di acquistarne uno.
    Allora zio Steve ci rimetterebbe visto che possiede l’azienda che al momento va più di moda nel settore Personal Computer.
    Questo è avvalorato dal fatto che il software itunes per Windows è una ciofeca in quanto a prestazioni rispetto a quello di OSX.
    Piccolezze che ci fanno capire come la pensano a Cupertino.
    Da felice possessore di mac da anni, devo ammettere che spesso i dispositivi apple sono rimasti indietro agli altri da questo punto di vista puramente per una scelta di marketing…

    • Complimenti per l’articolo e per questo commento anch’io la penso così non conviene a Apple farci abbandonare del tutto l’uso del computer e naturalmente faranno il possibile per orientarci preferibilmente verso qualche Mac.

    • Secondo me e’solo una provocazione per far sperare di poter usare un iPad futuro come sostituto di un portatile,anche xke altrimenti non potrebbero motivare cpu sempre piu potenti,un Po come si svegliassero oggi e amettessero vi abbiamo venduto solo dei umpc con un display multitouch,quando bastava un Samsung q1 un htc shift Sony vaio z wow steve hai scoperto l acqua tiepida solo con 4 anni di ritardo..
      O forse uno malizioso come me potrebbe pensare mica hanno in mente alla Apple un nuovo servizio online per fare il backup dei propri dati di iTunes con proprio id sui solo server?

  2. La tua fidanzata è in cinta? ahahahahaha

    Hai sbagliato, hai scritto “Plabook” invece di “Playbook”

    Ma quanti errori fai? hai scritto ““wirelessly” invece di “Wireless”

    • wirlessly esiste, basta cercare su translate.google.com prima di dire che ho sbagliato… per la prima parte ora correggo, grazie della segnalazione

    • coplimenti Enrico per i tuoi modi di segnalare. gli errori capitano. ciao.

    • Hey Enrico, ma la tua ragazza se la fa un altro? Ahahah
      Hai scritto “in cinta” invece “incinta”.
      Ma che errori fai?

  3. se notate da qualke semestre a questa parte, si sta diffondendo il cloud computing, ovvero database e computer virtuali, cosa ke sta cercando anke di introdurre la apple con il mobile.me ovviamente è a pagamaento, ma bisogna anke dire ke forse avendo un database non in housing, con le librerie di mp3 falsi e di applicazioni craccate cosa succederà?

    • Privacy. Tu puoi avere tutto purché sia in forma privata altrimenti un servizio senza privacy chi lo userebbe? Mooolti pochi se poi rischiassi pure delle sanzioni

  4. Bell’articolo =)

  5. Secondo me Jobs si riferisce semplicemente all’aspetto della portabilità, non all’uso o all’ usabilità. Cioè io interpreto la cosa in questo modo: stanno finendo i tempi in cui uno deve portatsi dietro un portatile solo per far vedere una presentazione. Questo però non include e non riguarda minimamente il realizzare la presentazione stessa. Per quest’ultima attività un computer sarà necessario ancora per molto tempo.

  6. A mio avviso apple si fa gli affari nostri con itunes, come, semplice la risoposta come fanno a sapere le appari che dobbiamo aggiornare senza entrare nel proprio dispositivo e poi fino a che punto alle si fa i fatti nostri…
    Cosa che mi sembra e sottolinoeo sembra non accada con android ma mi tengo alla larga dall argomento perché il mio punto di vista di stima presso questa casa da anni cade a dismisura ma spiego ciò che mi e accaduto tempo fa con il tanto convlamato iphone 4, lavoro in fabbrica ed i macchinari interferiscono con iphone ed auricolari bluetooth alle 7 di mattina vado a rispondere ad una telefonata di lavoro cade la linea w mi trovo la scritta connettere itunes….beh morale della favola non disponendo di un PC e di internet l iphone me lo so dato sui denti….sara successo solo a me intanto sono rimasto senza telefono, immaginate se mi fosse servita una telefonata di emergenza…..

    • Pazzesco!

    • Probabilmente bastava portarlo in dfu e riuscire.
      Comunque qualunque buon programma appena lo lanci controlla se ci sono aggiornamenti e molti lo fanno all’accensione del computer (non farebbe male ogni tanto impostare le opzioni di configurazione per gestire tutto secondo le proprie esigenze) in conclusione Apple non ti spia così. Lo fa come la Microsoft, come anche ogni spyware, così sarebbe solo troppo semplice….

  7. Mi correggo applicazioni…

  8. bastava che apple introducesse la possibilità di utilizzare direttamente hard disk portatili per salvataggio e lettura per offrire tutti i vantaggi che ora offre un pc(backup, sincronizzazione foto e video). Per i contatti basta sincronizzarli con account in cloud come gmail.
    Invece abbiamo dei dispositivi castrati.

  9. Cosa dire jà, complimenti per l’articolo =]]
    Nicola Zaccaro

  10. No iTunes No party… No party = no jailbreak?

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice