In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Apple prova a rivoluzionare anche il mondo dell’istruzione: ecco tutte le novità presentate all’evento di New York!



Ha appena avuto luogo l’evento sul mondo dell’istruzione in cui Apple ha introdotto tantissime novità. Vediamo insieme di cosa si tratta.

L’evento è iniziato con Phil Shiller sul palco. Come di consueto sono stati annunciati i dati e le statiche, sta volta riguardanti l’universo dell’istruzione marchiato Apple. E’ sicuramente l’iPad il protagonista indiretto di questa giornata, che si colloca al numero uno tra gli oggetti più desiderati dai ragazzi e dagli studenti.

Esistono oltre 20.000 applicazioni a carattere educativo e Apple ha visto in tutto ciò un grande potenziale per lo sviluppo di nuovi vie e metodi per l’educazione: arriva iBooks 2

iBooks 2

E’ il primo grande nome della serata. Il market di libri made in Cupertino vuole sconvolgere il mondo dell’istruzione introducendo una nuova versione e riscrivendo le pagine dell’educazione scolastica. L’idea è: niente più libri cartacei. Perché portare in giro pesanti libri, per niente interattivi e che col tempo si degradano?

E’ l’iPad la soluzione secondo Apple, che propone il nuovo iBooks 2, aggiungendo tante funzioni interattive per portare il mondo dell’istruzione ad un nuovo sorprendente livello.

Attraverso le sue nuove funzioni interattive, la piattaforma di iBooks permetterà all’utente di sfogliare velocemente le pagine e di interagire con i testi stessi. Sfogliare gallerie di immagini, visualizzare modelli 3D interattivi, disporre di un glossario e di un indice, prendere appunti direttamente da iPad e raccoglierli tutti all’interno di un’unica sezione sono solo alcune delle caratteristiche di punta della nuova app made in Cupertino.

Sarà possibile evidenziare le parole ed effettuare esercizi interattivi direttamente da iBooks; tutte le parole che verrano messe in rilievo dall’utente, finiranno all’interno di “carte dello studio”, una piccola sezione in cui è possibile tutte le cose sottolineate (vocaboli cercati nel dizionario compresi).

Con questa applicazione Apple vuole portare l’istruzione e gli strumenti di studio ad un nuovo eccezionale livello.

iBooks (AppStore Link)

Nome:

iBooks
Gratis

Categoria:

Libri

iBooks Author

Ma a Cupertino non si pensa solo agli studenti, ovviamente, ma anche agli autori che per i ragazzi lavorano.

Per questo motivo ha rilasciato sul Mac App Store un applicazione che consente di creare libri di testo digitali in pochi e semplici passi, con tantissime caratteristiche e soprattutto in maniera completamente gratuita.

iBooks Author integra diversi template che aiuteranno a creare il proprio libro di testo. Chiunque potrà creare un libro grazie alla semplice interfaccia e alla funzionalità drag&drop che permetterà di trascinare degli elementi direttamente sul libro che stiamo creando.

Il software permette di implementare gallerie di immagini, video, figure in 3D oppure codice HTML/HTML 5 e Javascript per le funzionalità avanzate. In più sarà possibile visualizzare l’anteprima di ciò che creiamo direttamente su iDevice. In questo modo chi usufruisce delle nostre opere avrà a disposizione tantissimo materiale interattivo e semplice da consultare. Così Apple ha intenzione di invogliare studenti ed editori a credere nel progetto di educazione 2.0.

iBooks Author (AppStore Link)

Nome:

iBooks Author
Gratis

Categoria:

Produttività

iTunes U

L’istruzione non è solo quella prettamente scolastica, c’è anche l’università. La terza e ultima novità di Apple è iTunes U, la nuova applicazione per studenti universitari e non solo!

L’applicazione è per certi versi simile ad iBooks e permette di interfacciarsi con quest’ultima. iTunes U offre agli insegnanti un hub per comunicare con i propri studenti attraverso iPad e iPhone. L’applicazione è progettata per essere un portale d’accesso a tutti i tipi di materiali didattici, tra cui ad esempio il programma delle lezioni, note e video dei corsi e le note di iBook.

I professori, grazie ad una grafica semplice e personalizzabile, potranno inserire le proprie informazioni come orari di ricevimento, messaggi per studenti, pubblicare i compiti e altro ancora.

Sono stati già raggiunti gli accordi con molte università prestigiose e ciò che possiamo augurarci e che anche in Italia arrivi questo servizio.

Ciò che Apple ha intenzione di fare e avere studenti che dovranno portarsi dietro soltanto un iPad, senza il peso di svariati libri nei vari kilometri che li separano da casa a scuola, ogni giorno. Il punto di forza di questo sistema è però l’interattività, quella tra studente e conoscenza, più che tra studente e libro.

iTunes U (AppStore Link)

Nome:

iTunes U
Gratis

Categoria:

Istruzione

Conclusioni

Quello che vedo in un’introduzione del genere, la vera novità, è uscire dai canoni, dai limiti delle pagine di un libro. Avendo la possibilità di approfondire direttamente da un’app sarà un incentivo per gli studenti che avranno più stimoli e strumenti per capire e apprendere la materia, senza rimanere confinati alle righe e alle poche immagini presenti in un libro di testo.

Video, Immagini, contenuti multimediali sono ciò che rendono l’apprendimento più divertente e meno pesante. Potrebbe essere un’altra grande intuizione di Apple, o meglio, un’altra grande introduzione. Ciò che manca, purtroppo, è forse la mentalità di base, di quelli che queste app dovrebbero sfruttarle per aiutare gli studenti. E’ un discorso che va limitato forse al nostro paese che, sotto questo punto di vista, mi sembra ancora un po’ indietro.

Sperando di avervi offerto un buon servizio, vi invitiamo a continuare a rimanere su:

per leggere ulteriori notizie suddivise in base ai dispositivi, relative a tutto quello che è stato annunciato e rilasciato quest’oggi.

 

 

1,764 Visite


9 Commenti

  1. Articolo perfetto,complimenti anche per l’immagine di apertura modificata con il vostro logo

  2. Chapò….!!!

  3. bellissima idea. in america verrà sfruttata una casino. in italia chissà…

  4. Voglio vedere i risultati degli esami con uno studio su iPad.
    Quante volte si aprirebbe Safari, Facebook, un gioco, un film, una canzone, in un solo minuto? É impossibile studiare così! Troppa tentazione.

    • all’inizio sì la tentazione è forte ma dopo ti ci abitui e personalmente dopo mesi di utilizzo posso dire che è molto più comodo e veloce studiare e prendere appunti con iPad il più delle volte :) poi il top è convertire al volo gli appunti in mini slide in pdf da condividere con gli alti! le potenzialità ci sono bisogna solo sfruttarle.. non solo con i giochini ma anche in cose utili/serie.

      • E per quanto riguarda il fastidio dello schermo agli occhi? Non so, sono molto scettico!

  5. L’università di Trento è su iTunes U!!!!

  6. L’idea è bellissima a mio parere, non rivoluzionaria e nemmeno nuova ma bisogna dare atto ad Apple, ancora una volta, di averci pensato e di averne compreso, forse, le potenzialità. Ritengo che in Italia non siamo ancora pronti a queste rivoluzioni. Ricordo che quando agli inizi degli anni 90 studiavo informatica all’università e cominciai ad affrontare i primi esami di programmazione, la cosa più complicata era convincere i miei genitori che era necessario passare tante ore al computer per scrivere e compilare un sorgente in C o Pascal. Chiaramente ora i ragazzi di quell’epoca sono i genitori di oggi e quindi questa cosa, almeno, dovrebbe essere superata. Quello che però, a mio parere, manca a questa generazione è la sete di conoscenza e di curiosità che, con iPad o senza, è necessaria per lo studio. Sono un pendolare e passo molte ore in viaggio e in treno o in autobus vedo centinaia di ragazzi che utilizzano smartphone e tablet per passare il tempo, giocando, ascoltando musica o su facebook…bene, se un quarto di loro, si chiedesse dietro un mp3 quale algoritmo comprime una canzone, quale potente database c’è dietro facebook o come possano essere connessi ad internet in un treno che si muove in mezzo ad una campagna, allora l’ipad, l’iphone o un semplice ebook reader davvero potrebbero fare la differenza con le loro potenzialità, senza essere etichettati solo come strumenti per giocare o perdere del tempo.

    • quoto completamente quanto dici ienrico, ma dimentichi una cosa semplice i baroni nelle università come nelle superiori e i soldini che gli insegnanti si fanno con i propri libri consigliati SPINTANEAMENTE agli studenti siamo una nazione (piccola) e ancora almeno 20 anni dietro usa, ecc. ecc. se ti vedono con un iphone o ipad (io quest’ultimo) lo uso per lavoro e basta ti scambiano per fighetto, questione di una mentalità legata al vecchio dove per CULTURA non deve cabiare mai niente.

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice