In Evidenza
Il Contest del giorno su iPadevice
Contest
icon120_473087400
Vinci 15 copie di iParolix HD su iPadevice!
Partecipa al Contest lasciando un commento e vinci quest'applicazione
Ultime Notizie

Acquistare un iPad in un parcheggio non è (quasi) mai una buona idea



A Grand Prairie, in Texas, si sta diffondendo una sorta di epidemia riguardo falsi prodotti Apple che non riguardano falsi negozi Apple ma truffe vere e proprie compiute nei parcheggi. Tanto che il dipartimento di polizia sta indagando per cercare di sgominare la banda di truffatori.

Questo è il comunicato diffuso dagli agenti di polizia in base alle segnalazioni ricevute:

Un’auto con a bordo due o tre individui vi si avvicinerà nel parcheggio di un negozio o centro commerciale e vi proporrà l’acquisto di un iPad o MacBook. Vi offrirà i prodotti per 300 dollari ciascuno oppure 500 dollari per entrambi. I prodotti Apple sono in realtà di legno dipinto o semplici quaderni con il logo Apple disegnato sulla copertina e sono avvolti in plastica a bolle. Normalmente vengono presentati in scatole FedEx o Best Buy e siillati con nastro adesivo. Quando le vittime si accorgono che i prodotti sono falsi, i truffatori saranno ormai lontani.

A Grand Prairie ci sono stati più di una dozzina di questi crimini commessi a partire da gennaio di quest’anno. I sospetti sono stati per lo più uomini di carnagione nera. Tuttavia un reato ha coinvolto anche una donna di colore. I veicoli utilizzati variano di volta in volta per evitare di lasciare punti di riferimento e sembra che i truffatori siano così organizzati che non abbandonano nemmeno il veicolo per evitare di farsi riconoscere.

A questo proposito vogliamo raccomandarvi di evitare ogni tipo di acquisto non verificato nei parcheggi di centri commerciali o Autogrill, zone in cui è più facile abbordare clienti. Non lasciatevi ingannare dai prezzi scontati e apparentemente convenienti perchè, anche nel fortunato caso in cui i prodotti fossero originali e non banali e scadenti imitazioni, si tratterebbe sicuramente di prodotti illegali, sottratti furtivamente da qualche magazzino. Comunque sia chiedete sempre di verificare il prodotto prima di procedere con il pagamento, anche nel caso in cui l’abbiate acquistato su un sito affidabile con il ritiro a mano perchè la truffa è sempre dietro l’angolo.

Via | MacRumors

 

2,059 Visite


12 Commenti

  1. “quaderni con il logo Apple”?
    Cercate su internet “p-p-p-powerbook” e troverete una contro-truffa ricalcata da questi truffatori 😀

  2. Qui a Napoli si chiama “o’pacc”. (il pacco) e lo fanno ai turisti da 40 anni. questa notizia non mi sembra molto importante

    • Invece è capitata proprio in concomitanza con un evento simile a quello raccontato. Domenica in autogrill mi si è avvicinato un tipo che voleva darmi un MacBook Pro 17″ a 500 euro. Diceva che facendo il trasportatore la scatola era caduta dal camion, si era danneggiata e così doveva venderla privatamente perchè altrimenti gliel’avrebbero fatta pagare. Quando gli ho chiesto di vedere e provare il computer mi ha risposto “Ma no, te lo guardi con comodo a casa!”
      Il prezzo era allettante, ma poi? :)

  3. La cosa bella è che in Italia rischia più chi compra di chi vende: reato di ricettazione.

  4. E poi dicono che i pacchi li fanno solo a napoli!!!!!

  5. come i napurielli da noi,mi e’ successo vicino roma,mi volevano vendere un portile acer.

    ora datemi del “razzista” del “qualunquista” eccecc

  6. Forse gli ideatori sono napoletani che hanno reclutato dei neri. E poi che vuol dire che c’è anche una vittima nera, che i neri normalmente non truffano i neri?!

  7. Scusate Napoli o non Napoli, neri o non neri ma veramente voi comprate un ogetto lungo la strada senza neppure accenderlo??? A me è capitato 10 anni fà con una videocamera all’autogrill e quando ho preteso di provarla in tutto e per tutto il tipo mi ha fatto storie e se ne è andato. Ci vuole molto per capire quando è una truffa?

  8. Comunque io toglierei anche il quasi dal titolo a meno che a venderlo non sia un vostro amico!!!

  9. Che significa quel “quasi” di differenza tra il vostro titolo e l’originale di MacRumors? Nell’originale è spiegata chiaramente l’illegalità della cosa, voi cosa intendete che, se pur illegali in queste situazioni a volte si possono fare degli acquisti convenienti?

    • No, il quasi è riferito agli acquisti che si fanno, ad esempio, tramite le aste online ed è prevista la consegna a mano. Solo in quel caso potrebbe essere una buona idea anzi, forse è raccomandabile poter verificare il prodotto invece che farselo spedire. Ma solo in quel caso.
      Per tutto il resto, come è anche specificato nell’articolo, è bene non lasciarsi convincere! :)

 

   Commenti




Quick Apps - recensioni veloci delle ultime App per iPad!
quickapp_hover
icon120_583715630
Il Cruciverba Gigante
quickapp_hover
Fighter Wings HD
Fighter Wings HD
quickapp_hover
icon120_647122531
Plastic
quickapp_hover
ipash
ipash
quickapp_hover
Tesina
iTesina HD
quickapp_hover
icon120_592430341
Favole per Bambini

I Partner Esclusivi di iPadevice